Apple: trattative ancora in corso per l'acquisizione della sezione modem di Intel

12 Giugno 2019 9

Apple sembra essere ancora interessata all'acquisizione di parte di Intel, più precisamente di una delle sezioni dedicate allo sviluppo dei modem 5G.

Non è la prima volta che la questione emerge - già ad aprile erano comparsi i primi rumor - e ora se ne torna a parlare grazie ad un pezzo del The Information che aggiunge qualche dettaglio alla vicenda. Secondo quanto riportato, la casa di Cupertino starebbe trattando con Intel per l'acquisizione di una sua divisione molto precisa, ovvero la filiale tedesca dedicata allo sviluppo dei modem, la quale rappresenterebbe il fiore all'occhiello della compagnia di Santa Clara in questo settore.

La sezione tedesca è nata in seguito all'acquisizione di Infineon nel 2011, comprata da Intel per circa 1,4 miliardi di dollari, ed è da qui che è partito lo sviluppo dei modem mobile della compagnia statunitense. Qualora l'affare dovesse andare in porto, si stima che diverse centinaia di ingegneri specializzati in questo campo potranno confluire in Apple, rafforzando notevolmente il team dedicato allo sviluppo di un modem proprietario. In ogni caso sembra che le trattative non abbiano raggiunto alcun punto di svolta, quindi l'affare è ben lontano dal potersi considerare chiuso.

Uno dei primi modem 5G di Intel.

Intel, dal canto suo, è alla ricerca di compratori che possano rilevare le parti dell'azienda ormai diventate superflue in seguito alla sua uscita dal mercato dei modem per smartphone, avvenuta in seguito al riappacificamento tra Apple e Qualcomm. Il conflitto tra le due società, infatti, aveva permesso ad Intel di trovare nella casa di Cupertino il suo principale partner. Tuttavia, a causa dei continui ritardi, della scarsa qualità e del crollo della fiducia nei confronti del suo fornitore, Apple ha scelto di trovare un accordo con Qualcomm che le permettesse di non ritardare ulteriormente nel campo del 5G.

Intanto Intel non ha ancora commentato ufficialmente le trattative con Cupertino, limitandosi ad affermare che la sua divisione dedicata allo sviluppo di modem 5G detiene molte proprietà intellettuali strategiche, le quali hanno già attratto l'interesse di diversi investitori. Sicuramente tra questi c'è anche Apple.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico
Andrej Peribar

La verità è che intel non essendo nel mobile, non necessita di SOC completi con modem.

possono montare modem 5g di chiunque, poi la scelta sarà degli OEM.

Anche se come detto, per me, non vendono.

Federico

OK ma come lo fanno un SoC senza una tecnologia propria per il 5G?
Compreranno le licenze dei modem da Qualcomm?
Vabbè che tanto Intel non riuscirà mai nell'intento di affermarsi in quel settore, quindi in effetti tanto vale monetizzare.

Andrej Peribar

Credo che sia solo una questione di soldi.

Voglio dire, i soldi li ha spesi con l'acquisizione, ma non è mai rientrata nell'investimento.

Se qualcuno gli comprasse la divisione, rientrerebbe banalmente nelle spese.

Ma come sai, sono discorsi che solo il CEO e i vice possono sapere se reputatili validi o meno.

Noi giudichiamo dall'esterno

Federico

Però non comprendo la politica di Intel... da un lato sembra interessata al (vano) tentativo di rientrare nel mercato dei SoC e dall'altro pensa di vendersi la divisione che sviluppa i modem a banda larga.
Boh...

FreeEnd

No che ci perdiamo 1 articolo a settimana sulle loro dispute legali

Scottyy Wiz

anche secondo me... intel la tira lunga solo per fare aumentare un po' il prezzo

Andrej Peribar

Non è detto, alla fine se lo fanno e per acquisire qualche brevetto di Infineon.

intel non è competitiva su quel fronte

IRNBNN

Secondo me concludono l'affare

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video

Recensione iPhone 11 Pro: una conferma ma 64GB base non bastano

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20