Apple spinge su privacy e sul sistema di autenticazione proprietario Sign-in

04 Giugno 2019 52

Apple obbligherà gli sviluppatori a implementare il nuovo servizio Sign in with Apple in qualsiasi app iOS che offra funzioni analoghe di concorrenti, come Facebook Connect e Google Sign-In (per precisare, se un'app offre solo login con nome utente/email e password non c'è nessun obbligo). La novità fa parte di una serie di aggiornamenti delle linee guida pubblicate in funzione delle novità presentate alla WWDC 2019 (le altre riguardano soprattutto privacy e protezioni di altro tipo dell'utente, ma ne parliamo meglio tra poco).

La scelta di Cupertino è peculiare perché non lascia scelta agli sviluppatori, anche se si può argomentare che il servizio abbia molte caratteristiche allettanti - Apple non lavora nell'advertising quindi non c'è rischio che sfrutti i dati degli utenti per annunci mirati, il login biometrico tramite Face ID o Touch ID è sicuro, comodo e veloce. Gli sviluppatori dovranno quindi trovare il tempo per implementare il nuovo requisito e adattare le loro interfacce grafiche. In Rete si sta dibattendo molto sulla bontà della mossa: c'è chi la considera come l'ennesimo esempio dell'eccessivo potere dei colossi tecnologici, mentre chi ritiene che in ultimo sia a vantaggio degli utenti.

Il resto delle novità delle linee guida, dicevamo, riguardano per lo più la protezione degli utenti - non solo dei loro dati. Alcuni degli articoli più interessanti (l'elenco completo si trova al link in FONTE):

  • Le app per bambini/ragazzi non possono includere annunci pubblicitari di terze parti o tool di analitica, né trasmettere dati a terze parti.
  • I giochi HTML5 inclusi nelle app non possono fornire accesso a transazioni con denaro vero - siano giochi, concorsi a premi o donazioni.
  • Le VPN non possono inviare/vendere alcun tipo di dati a terze parti per qualsivoglia motivo, visto che accedono a dati molto sensibili
  • Le app MDM possono essere usate solo in ambiti aziendali/scolastici/governativi, e in casi limitati a società che usano l'MDM per il controllo parentale. Sembra che si tratti di un parziale dietrofront rispetto alla diatriba emersa nelle scorse settimane. In ogni caso, anche qui vige il divieto di rivendere/inviare dati a terze parti per qualsivoglia motivo.
  • Le app non possono facilitare l'acquisto di munizioni.
  • Le app di desktop remoto ora includono anche le console di gioco possedute dall'utente (Steam Link, PS4 Remote Play...). Il software che appare sull'app client deve essere eseguito completamente sul dispositivo host (console o PC).
Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 422 euro oppure da Amazon a 464 euro.

52

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Sono andato giusto a vedere come funziona ed infatti il sistema non impedisce ad Apple di avere i tuoi dati visto che é lei stessa ad avere tutti i redirect. Come dicevo, anche loro vogliono la loro fetta della torta.
Ciò che viene limitato é la condivisione con le terze parti.

Fiore97

per vendere in Cina ufficialmente devono fare quello

Volpe

fonte?

optimus81

Riguardo la privacy è proprio così c’è poco da ironizzare

optimus81

Tutto il contrario...Apple ti permette di evitare di metterli in circolazione da parte di Google e Facebook che ci campano su

sagitt

Clap clap, e le scie chimiche?

Alessio Ferri

A beh, se la rivendono loro la tua privacy

Davide

Anche apple vuole la sua fetta di dati

sagitt

prima informati poi parla.

sagitt

infatti alla presentazione hanno esplicitamente detto che questa è la loro variante nata per ovviare ai problemi di privacy di quello google e facebook o twitter.

fabrynet

Esatto, cambia tutto per gli sviluppatori, non è una novità di poco conto e mi sembra strano non sia stata dato il giusto risalto in un sito di tecnologia frequentato in teoria da appassionati se non proprio da sviluppatori. O almeno credo...

andrewcai

giusto così visto che per noi consumatori non cambia nulla, una manna dal cielo per gli sviluppatori invece

ghost

Questo è di apple quindi è meglio per principio

Tizio Caio

E secondo te Apple non usa i tuoi dati per farsi i miliardi??? Eddai toglietevi i prosciutti dagli occhi! Anche se non vende i dati a terzi non vuol dire che quei dati non li usino per i loro scopi!!

marco8330

Non ci ha capito nulla visto che sono due volte che lo scrive

marco8330

È evidente che non ci hai capito nulla

SteDS

Si ma non puoi sbandierare la privacy e la sicurezza da una parte e regalare i dati dall'altra, se vuoi essere davvero coerente esci da quel mercato

Nuanda

Decisamente no....se hai capito di cosa si tratta....

Ansem The Seeker Of Darkness

Che poi oramai io tengo diviso per:

email importante in caso ci siano di mezzo soldi
Email spam: qualsiasi sito dove non ci siano di mezzo soldi
email temporanee: qualsiasi forum/blog/ecc. di cui non mi interessa nulla.

Alessio Ferri

Identico al sign in di google

Alessio Ferri

Ma il sign in with Google esiste da una vita

Senta, scusi passante

iPhone 8

Troglodita

Scusate l'OT.
Ma la nuova funzione di poter copiare i file da PC, chiavette, micro SD all'interno delle app senza l'ausilio di iTunes, sarà valida anche per iOS 13(quindi per tutti gli iPhone che lo riceveranno) o solo per iPadOs?

csharpino

Sia che tu usi un PC Win che peggio se passassi ad Android non saresti più degno di usare un account forgiato da un dispositivo Apple....

Shurru97HD

Su quale iphone proverai le beta?

fabrynet

Appple continua a dimostrare grande attenzione e sensibilità verso temi importanti quali la privacy degli utenti e l’accessibilità per i disabili.
Questo WWDC non fa che confermarlo.

fabrynet

Si, anche la versione finale.

SacroLibra

Installando la beta pubblica di luglio, quando poi verranno rilasciate le prossime beta sarà possibile aggiornare via ota?

Senta, scusi passante

Non vedo l'ora di spararmi la beta, troppe chicche questo iOS 13 per aspettare settembre.

Zazzy

beh, se no ti cacciano dal mercato. Di certo Apple non vuole fare la fine di Google, che al momento sta facendo salti mortali per cercare di rientrare...

Fiore97

danno semplicemente i dati degli utenti apple cinesi al governo,niente di che

Zazzy

che starebbe facendo in Cina?

Depas

Tutto bellissimo, ma ormai mi capita di registrarmi in un nuovo sito, ogni quanto? Due volte all’anno?
Tutti i sign in che dovevo fare li ho già fatti in passato

Giulk since 71'

E uno strumento di sviluppo che permette di disegnare l'interfaccia delle app in maniera veloce e far si che queste poi siano facilmente adattabili ad altri Device del mondo della mela.

Andrej Peribar

+1

Giulk since 71'

"La scelta di Cupertino è peculiare perché non lascia scelta agli sviluppatori"

Non è certo una novità, è sempre stato cosi, può anche non piacere ma almeno in questo modo le nuove "funzionalità" si riescono ad avere più rapidamente nelle app e in maniera meno frammentata

Depas

È un editor?

Fiore97

come se apple non farà la stessa cosa in futuro visto che in cina lo sta già facendo

Bastian

Tutto ciò che aumenta la privacy oggi è un valore aggiunto.

KenZen

E' utile soprattutto per chi ha disabilità.
E' passata in sordina proprio per questo motivo.
Saluti

B!G Ph4Rm4

Secondo me una delle cose più fi**he di ieri se non la migliore è stata il voice control che permette di controllare tutto con la voce. Una genialata ed è anche molto utile per chi ha disabilità.
Però è passata parecchio in sordina

~benzo
Nuanda

questa è la cosa più grossa della conferenza di ieri, la trovo una genialata...

D_P

No dai, non ha senso. Significherebbe che se mi registro sull'app di Booking su iOS poi non potrei usare lo stesso account da un PC Windows? O se poi decido di passare ad Android perdo l'account? Non è possibile..

Antonio

Hanno detto che sarà disponibile sia su app iOS/MacOS che in futuro sui siti web!

@bearbops

Secondo me invece sarà implementata solo in ambito iOS/Mac OS con applicazioni presenti sullo store

fabrynet

Segnalo alla redazione di HDBlog che si è dato ancora poco spazio al nuovo framework SwiftUI che permette di scrivere le app in maniera più veloce e risparmiando parecchie righe di codice.
SwiftUI è compatibile anche con WatchOS agevolando così lo sviluppo rapido di app per Apple Watch.
Sicuramente la novità più importante per gli sviluppatori di questo WWDC.

Mariangela Fantozzi
Tizio Caio
Mariangela Fantozzi

Una delle feature più assurde (in positivo) degli ultimi anni. Wow.

Anche tutto il sistema di creazione di email non tracciabili. Wow.

Questa è una mossa con le p/a/lle.

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

iPhone 11 Pro e Pro Max ufficiali con tripla fotocamera | da 1.189 euro il 20/9

iPhone 11 ufficiale (XR 2019): fotocamera ultra wide, audio Dolby Atmos a 839 euro

Apple Watch Series 5 ufficiale: da 459 euro, disponibile dal 20 settembre