Uber Eats, da oggi il pranzo si paga con Apple Pay

17 Aprile 2019 7

Se siete habitué di Uber Eats, vi farà sicuramente piacere scoprire che a partire dalle prossime settimane sarà possibile pagare direttamente con Apple Pay: basterà affidarsi al Face ID o al Touch ID del proprio iPhone per completare il pagamento sulla piattaforma in modo rapido e, soprattutto, sicuro.

Disponibile in 350 città di 36 Paesi di tutto il mondo, la piattaforma di food delivery di Uber consente di prenotare il proprio cibo preferito sia da web che tramite app. Cibo, sì, ma non solo, perlomeno negli USA, in cui è addirittura possibile farsi portare a casa anche il caffè grazie all'accordo siglato recentemente con Starbucks. In Italia è presente a Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Trieste, Rimini e Reggio Emilia e offre il servizio a 2.500 ristoranti.

Questi i Paesi in cui verrà attivato il servizio:

Belgio, Canada, Canada, Francia, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Paesi Bassi, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti.

Anche nel caso del pagamento su Uber Eats, ovviamente, Apple Pay assegna un unico Device Account Number criptato e memorizzato in modo sicuro su iPhone, evitando così che i dati della carta di credito vengano salvati sul dispositivo. Ricordiamo che Apple Pay è compatibile con iPhone 6 e successivi, iPad Pro, iPad Air 2 e iPad mini 3 e successivi.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Gaming Pro a 459 euro oppure da Unieuro a 549 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco P.

Carta Maestro o Bancomat particolare? Non capisco perché la gente non si converta alle carte-conto o Bancomat evoluti, tipo XME dell'Intesa. Comode, costo minore e compatibili con tutte le tecnologie nuove.

Nel dubbio, verifica se puoi creare una carta virtuale associata e sei a cavallo.

Squak9000

sono queste le cose interessanti che uno vuol vedere attivare sul proprio device.

Nuovi servizi... non telefoni chesi piegano, padelle da 8", buchi vari...

cioé alla fine si guardano le cose che servono veramente.

chi gioca, Whatsapp e facebook guardano le minkìate

Squak9000

alcuni Bancomat anno anche il cosice a 16 cifre.
Non tutti.
Per esempio Finceco si...
Cariparma no
e Unicredit ne ha due differenti... una con le 16 e una no.

a volte le banche hanno diversi tipi di bancomat...
o semplicemente aggiornano a quelle nuove e devono ancora distribuirle (bisogna attendere la scadenza o richiederla)

GTX88

probabilmente non è una carta valida per transazioni online

efremis

Se c'è di mezzo Apple vi impegnate a spararle eh ;)

Volevo attivare il servizio Samsung Pay per mia zia che ha una carta bancomat con una banca convenzionata con il servizio.
Il problema è che Samsung Pay ha bisogno delle 16 cifre della carta ma la sua ne ha 19.
Soluzioni?

italba

Se c'è di mezzo Apple la pizza a domicilio ti costerà 99,99€, però il fattorino quando te la consegna ti fa l'applauso

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video

Recensione iPhone 11 Pro: una conferma ma 64GB base non bastano

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20