iPad Mini 2019: tutti i segreti svelati dal teardown di iFixit

02 Aprile 2019 29

Apple ha recentemente aggiornato la sua famiglia di iPad introducendo i nuovi Air e Mini, entrambi basati sul potente SoC Apple A12 Bionic e 3GB di memoria RAM, così come confermato dai benchmark.

I tablet non si presentano sul mercato con design identici, piuttosto si tratta di aggiornamenti dei vecchi iPad Mini 4 e iPad Pro 10.5, rispetto ai quali presentano alcune differenze e tante similitudini. Quali? Ci pensa iFixit a spiegarcelo nel nuovo teardown completo, cominciando proprio dalla versione più piccola, mentre dovremo attendere domani per scoprire cosa si trova all'interno del nuovo Air.

iFixit assegna un voto di 2 punti su 10 per quanto riguarda la riparabilità di iPad Mini di quinta generazione, dal momento che - seppur modulare - Apple ha utilizzato davvero tanta colla e adesivi per mantenere saldi i componenti interni. Anche la sostituzione della batteria, per quanto possibile, è più complicata di quello che dovrebbe essere.

Insomma, iPad Mini non è certo un campione di riparabilità, nonostante il suo interno appaia estremamente curato e pulito. Il tablet si presenta come un aggiornamento incrementale del modello di quarta generazione, dal quale eredita molte delle scelte di design. La batteria, invece, non è la stessa, pur avendo comunque la stessa capacità di 19,32 Wh. Se volete scoprire tutti i dettagli vi lasciamo al teardown completo, dandovi appuntamento a domani per quello di Air.

VIDEO

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 399 euro oppure da ePrice a 478 euro.

29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sagitt
Corbe

Non con quel tipo di adesivo. Guarda qualche smontaggio di iphone o ipad e ti accorgerai di cosa si parla

Adriano

Non esisti... Wuuuuuu

Orlaf

No, questo per dare la possibilità a chi riesce a farlo di cambiare la batteria senza farsi svenare inutilmente come piace tanto a te.

sagitt

a livello hardware pochi raggiungono apple come costruzione interna.
poi vabbè.... ormai è tutto incollato e microscopico.... l'usa e getta lo riduci solo non riducendo i prodotti.

Squak9000
Orlaf

Gnegnegne

Adriano

Orlaf caccapupù

Orlaf

Appunto. Xiaomi è salita alla ribalta vendendo telefoni a basso costo e puntando sempre al ribasso rispetto la concorrenza (il famoso 5% d'utile).

Ora sembra che fra pubblicità e correzione di bug lenta e senza priorità, voglia dare l'idea di essere con l'acqua alla gola.

Adriano

Indubbiamente, il che è simpatico per un'azienda nata come sw house con la miui

Orlaf

Xiaomi ha il solo problema di non sapersi staccare dalle sue origini "umili", durante le quali gestiva il software come una startup.

Ora con l'incremento della diffusione, le magagne si fanno sentire.

CAIO MARIOZ

Queste sono le aziende che producono e assemblano le componenti del tasto home di Apple (dati del 2015)

- Anello di metallo: LY Tech Suzhou, Cina, 170 dipendenti
- Zaffiro: Lens Changsha, Cina, 31075 dipendenti
- Chip del driver: TSMC Shanghai, Cina, 2404 dipendenti
- Sensore Touch ID: NXP Kaohsiung, Taiwan 1278 dipendenti
- Rinforzo: Molex, Cina, 576 dipendenti
- Interruttore: Panasonic Tsuyama Japan, Giappone 120 dipendenti
- Circuito flessibile: Mektec, Taiwan 2248 dipendenti
- Montaggio modulo: Sharp, Giappone, 1557 dipendenti
- Assemblaggio finale: Foxconn, Cina, 128439 dipendenti

Adriano

Curioso che per molti Apple sia il top del top del top, così top da poterlo vedere anche nella pulizia, nell'ordine e nell'uso di viti invece di robe che rendano i dispositivi usa e getta. Per gli stessi robe come xiaomi o simili, con un ordine e una pulizia sopra la media anche nei componenti interni, siano cinesate e basta perché se paghi meno devono per forza essere qualitativamente scarsi e assemblati alla bene e meglio Comunque, sticazzi

Adriano

Lho pensato da quando nacque. Un coso con una lamina che si spezza col tempo. Manco nel medioevo

Orlaf

Un pò si spessore in più e qualche vite (a proposito dello spessore, che in Apple è utile come un iPad Pro piegato).

Orlaf

3gb di ram contro i 4 di iPhone.

Senza senso...

Barty

Diciamo pure che alcuni prodotti Apple (e non solo, ovviamente) sono davvero dei prodotti usa e getta, in primis le AirPods, che sono costruiti in maniera che non sia assolutamente riparabile. Quindi l'appellativo di "azienda green" è quasi esclusivamente marketing.
Bene il processo di produzione, ma al giorno di oggi si esige riparabilità, in un mondo in cui l'obsolescenza programmata è pane quotidiano.

efremis

Peccato le cornici, anche se rimane un ottimo aggeggino che mi tenta.

theBeard

no, in realtà era tra il serio ed il faceto.

in ogni caso, volevo dire che, per quanto sia giusto quello che dici, potrei anche rispondere che riparare un ipad con altri componenti sarebbe meglio per il consumatore; ovviamente, meno per apple stessa.

Squak9000
Edoardo Motta

Ok il commento acchiappa like ha hater l’hai fatto. Ora parliamo seriamente:

non c’entra nulla. Se tu, consumatore, decidi di smaltire un iPad non funzionante in modo scorretto, non possono puntarti la pistola alla testa e impedirti di farlo.

Ma:
- se non riparabile, lo porti da loro e pensano a smaltirlo
- i processi di produzione includono un occhio di riguardo verso l’ambiente

Squak9000

domanda: come l'avresti fissata?

Squak9000

bah... gli iphone sono abbastanza facili da riparare e i pezzi di ricambio costano anche molto poco (naturalmente non quelinoriginali).

Zefhir

Gli Ipad hanno preso sempre punteggi bassi in riparabilità.
Non sono prodotti che prendi ed apri facilmente per cambiare componenti interni.
Anche un Amazon Fire è costruito nello stesso identico modo, nulla di cui stupirsi...

theBeard

ma sono l'azienda più green nel mondo !!!111!!111undici

Bob Malo

"Insomma, iPad Mini non è certo un campione di riparabilità"; mi sarei meravigliato se fosse stato il contrario, per Apple tutto ciò è diventato la normalità.

Aristarco

vuoi mai che riesci a cambiartela da solo?

Corbe

La cosa di incollare la batteria con quei biadesivi odiosi è una trovata voluta e odiosa.

Felk

Il tasto home è la cosa più imbarazzante che ci sia.
È fatto davvero di m3rda.

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video