Apple: il nuovo spot per iPhone punta tutto sulla sicurezza e sulla privacy

15 Marzo 2019 84

Apple torna a parlare del tema della sicurezza attraverso un nuovo spot dedicato ai suoi iPhone. La società di Cupertino non si riferisce ad un modello in particolare - anche se nel video appare un recente iPhone XS/XS Max -, bensì a tutti i suoi smartphone basati su iOS che condividono un aspetto in comune: la grande attenzione alla privacy dell'utente.

Il focus dello spot è chiaro: se le persone hanno a cuore la loro riservatezza in tanti scenari di vita quotidiani, dovrebbero fare attenzione anche allo smartphone scelto, in quanto su questi dispositivi oggi viene salvata praticamente tutta la vita digitale - e non solo - dell'individuo.

Da sempre Apple ha puntato fortemente su questo tema, evidenziando come la società non tratti i suoi utenti come dei prodotti tramite la rivendita dei loro dati, bensì punti ad offrire strumenti e servizi fini a sé stessi. La politica applicata da Apple ha portato anche ripercussioni negative per quanto riguarda alcuni ambiti, come ad esempio lo sviluppo di Siri, dal momento che l'assistente vocale viene allenato con dati aggregati che garantiscono un livello di precisione minore rispetto a quanto realizzato dalla concorrenza.

Si tratta di un prezzo che Apple sembra essere disposta a pagare visto che con il rilascio degli ultimi aggiornamenti - come ad esempio iOS 12 - ha ulteriormente ridotto le possibilità di tracciamento cross-site intervenendo sul browser integrato Safari, e ha ridotto la possibilità che un iPhone rubato possa essere hackerato con strumenti esterni.

Insomma, si potranno apprezzare o meno i prodotti Apple, ma l'impegno posto dalla casa di Cupertino sul tema è innegabile e trova pochi pari all'interno di un'industria sempre più orientata alla vendita dei dati degli utenti come forma di monetizzazione alternativa.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 578 euro.

84

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
alexhdkn

12 caratteri solo numeri e lettere? Serio?

Mario

No comment, email con numeri e lettere che non la trovi manco morto e password di 12 cifre composta da lettere, numeri e simboli, per te è semplice? con un brute force conoscendo la email impiegheresti anni

alexhdkn

Dubito fortemente che sia da quei due dispositivi. La password sarà sicuramente semplice

Marcoli

Recuperati un articolo di qualche tempo fa su Spotify e sicurezza... Nei commenti escono cose interessanti da gente più competente di me e te.

BoB
MasterBlatter

quindi tutte le distro linux, tutto il software gratuito e open è inoppugnabilmente pagato dai nostri dati?
o forse qualcuno deve giustificare i propri utenti per aver speso 1000€ per un telefono?

MatitaNera

sei prolisso fino allo sfinimento, questo è il tuo problema

Nalin

Anche su Iphone puoi far girare mp3 pirata non credere che sia diverso.
Per te sarà sempre solo Iphone perchè non provi neanche a capire se esiste un'alternativa. Il peggior sordo è quello che non vuol sentire.

zampemo

Sono d'accordo con te al 100% e penso dovrebbero introdurre la "patente" per l'uso del computer in sé e per essere consapevoli dei rischi, per lo meno quelli più basilari come il phishing.
Sono sicuro che ridurrebbe drasticamente i danni.

Paolo Giulio

Mi pare di aver AMPIAMENTE scritto a proposito e di aver ampliato il discorso a quello che si può considerare privacy in generale e a come cmq i nostri dati siano "moneta di scambio" per i vari Apple, BigG, M$, etc...

Vedo che il passare del tempo non allarga le capacità di comprensione degli utenti... PECCATO!

Top Cat

Buon per loro.

zampemo

Beh, appunto, loro sanno differenziarsi :)

kkk66

Ma si dai, Google è affidabile e super controllata..

Joel

C'è crittovgrafia. Semplicemente la Cina vuole che quei dati siano su territorio cinese e non in giro per il mondo.

zampemo

Tutto il rispetto per le precauzioni che prendi in materia di sicurezza, ma ci possono essere innumerevoli variabili sul come ti hanno rubato i dati di accesso (o direttamente la sessione tramite cookie) a Spotify... Può anche essere colpa della stessa società svedese, che ne sai. Non sto difendendo Apple, semplicemente ci sono troppe variabili in gioco per poter subito accusare qualcuno.

Top Cat
Top Cat

Quindi la mia messaggistica è segreta per chiunque, 'soggetto privato', mentre uno dei piani alti della burocrazia cinese può leggersi gli affari miei?
Potrebbe essere anche 'giusto' da un certo punto di vista.
Solo che la mia privacy viene comunque violata.

MatitaNera

ti sfugge qualcosa del significato della parola "spot"?

Daniele Gigantino

*ride in santoss*

BONS
Mario

E da dove è stato rubato l'accesso se uso solo un MacBook e l'iPhone? dal frigorifero?

alexhdkn

Questo non toglie che i telefoni Pixel, Galaxy o Xperia siano sicuri.

alexhdkn

Che colpa ha Apple?

alexhdkn

Da come parli sembra che un qualsiasi Sony o Samsung sia completamente inadatto. Mi viene da ridere quando leggo ciò che scrivi.

Paolo Giulio

... e se uno "volesse" approfondire c'è un altro link apposito? :-P

Correzioni a parte, non metto in dubbio che sappiano COME scrivere una paginetta di "cosa facciamo noi e quanto lo facciamo bene", ma è altrettanto indubbio che, come scritto, i nostri dati A LORO servano per "sopravvivere" (a loro come a BigG, M$ e compagnia cantante, per carità!) ...

Se Apple dichiara che i nostri dati restano a loro e non vengono ceduti, va benissimo... ma cmq loro li hanno (motivo del mio dichiarare il "concetto astratto" di privacy) e li usano...

BONS

Ma infatti finché sei su Android stock che per quel che ne so è open source non ci dovrebbero essere problemi. Il discorso è nel fidarsi di Google

Nalin

La ricerca è proprio stata la causa scatenante di quelle proteste dei dipendenti Google riguardo alla creazione di un sistema dedicato per la Cina.
Poi si hai ragione che si tratta di soldi nel contesto generale.

BONS

In realtà la sezione privacy del loro sito è abbastanza dettagliata nel caso uno vorrebbe approfondire

Paolo Giulio

Ho visto la promo durante la partita dei Lakers questa notte (ed immagino sia la stessa linkata nel video)... sinceramente un po' "fumosa": si parla di privacy come concetto ASTRATTO e non viene spiegato nulla su COME si protegge... vero che è un promo di pochi secondi per un vasto pubblico in maggioranza a corto di cultura informatica, ma, fatta così, vale la stessa pubblicità di un oste per il proprio vino: SEMPRE BUONO...

Poi, a noi utenti di bIog, gli articoli su qualche buggettino qui e là in casa Cupertino arrivano sempre... e sappiamo bene che il VALORE AGGIUNTO per il quale non si pagano servizi o interi OS è il fatto INOPPUGNABILE che il "pagamento" sono i nostri dati sensibili...

La privacy oggi resta un concetto molto, molto astratto...

kkk66

Io con il pixel mi sento sicuro, invece non metterei mai dati sensibili su una versione cinese di Android..

~benzo

Si sbrighino a togliere la master key di iCloud dai loro server.. altrimenti son solo chiacchiere.

https://www.cultofmac.com/609610/eff-icloud-encryption-security-apple/amp/

Ancora con sta storia del fidatevi, bla bla bla. Se poi le applicazioni sviluppate da loro sono volutamente incomplete per guadagnare sulle applicazioni vendute nel loro store le quali come è accaduto ultimamente “analizzano” i dati degli ignari utenti, la storiella del “noi siamo migliori” va a farsi benedire.

Mario

Non ci credono piu nemmeno loro e nemmeno io! MacBook + iPhone account spotify rubato e clonato con password difficile e mai divulgato a nessuno, ok che poi alla fine con l'assistenza ho recuperato tutto, ma non griderei a voce alta alla sicurezza se poi succedono cose starne lo stesso.

Joel

È un caso diverso. In questo per legge Apple ha condiviso il backup iCloud con il governo cinese, non con aziende o con se stessa. Peraltro penso siano crittografati a 256bit come sempre.

ghost

Quindi quello di imessage era un bug non un problema di privacy

Boronius

Se a livello commerciale si basano su una proposta del genere allora sono alla frutta. La gente "normale" non sa neppure che cosa sia la sicurezza, nel momento dell'acquisto guardano i 100 giga RAM, le 42 fotocamere oppure in alternativa un device cinesame che costi poco ovvero come un sacchetto di patatine.

fabbro

sulla sicurezza concordo, per la privacy devi essere tu il primo a mantenerla non iscrivendoti a qualsiasi cavolata

fabbro

Siamo alla marchetta continua, ormai non si verifica piu nulla.
Ad apple interessa la tua privacy sino a quando uno stato, che non è l'america, non chiede l'accesso completo per permetterti di vendere i tuoi dispositivi sul suo territorio.
se è la fbi ha chiedere l'accesso per incastrare un'attentatore manco per il ca....

vince
takeoff

Non sono d’accordo, sono concetti che si sono evoluti, la privacy ad esempio non è più intesa come diritto alla riservatezza ma come tutela dei dati personali.

Boronius

La soluzione è molto semplice, basta NON affidare i dati sensibili allo smartphone

Stefano Ferri

Prendo i popcorn

FreeEnd

Ormai è l'unica cosa che gli è rimasta

vince

...avresti ragione se fosse bloccata solo la ricerca...ma tutti gli altri servizi Google sono bloccati.

Google non si è piegata come Apple , a 90°, per $$$
La Cina voleva censurare la ricerca? Google ha detto no ed è stata coerente.

Apple invece ha lasciato che gli accounti iCloud dei propri clienti cinesi venissero caricati su server controllati dallo stato.....pensa quanto ci tiene alla privacy quando si tratta di $$$$ (altrimenti le bloccavano le vendite degli iCosi)

Bauscia in disgrazia

Le persone ancora non si rendono conto di cosa significhi dare i consensi alle app.
E ancora gli smanettoni dell'androide non si rendono conto che un telefono con bootloader sbloccato è una groviera!
Anche non avendo la password si può fare di tutto!

stefanoc

sciaommì è quello smartphone cinese con i banner pubblicitari tra le app di sistema?
Anche te parli con gente che venderebbe le foto della ragazza nuda pur di pagare meno un telefono... :D

KenZen

Concordo... sei un quaquaraquà.
Saluti

nutci

Anche perchè ormai su cosa vuoi puntare?

BLERY

Sicurezza e privacy non esistono

Kleinep

Si, infatti è così sicuro che si sblocca con una foto :)

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Apple iPhone XR: recensione e confronto con iPhone X ed iPhone XS Max

MacBook Air risorge: è tutto nuovo e con Retina Display da 13,3" | Prezzi Italia

Apple iPad Pro 11" e 12,9" ufficiali: A12X Bionic, Face ID, USB-C e Pencil 2