Apple VS Qualcomm: stop vendite iPhone in Cina, ma solo fino a iOS 11

10 Dicembre 2018 31

Prosegue lo scontro tra Apple e Qualcomm: la seconda oggi ha annunciato che il tribunale cinese di Fuzhou ha vietato la vendita di alcuni modelli di iPhone in Cina, accogliendo la richiesta della società produttrice di microprocessori nell'ambito della controversia legale in corso con Apple per la violazione di alcuni brevetti.

La corte ha accolto due ingiunzioni preliminari di Qualcomm e ordinato di interrompere immediatamente le vendite di iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X che abbiano una versione precedente del sistema operativo rispetto a iOS 12. "Apple continua a trarre profitto da nostre proprietà intellettuali, rifiutando di pagarci il dovuto" è stato il commento di Don Rosenberg, general counsel di Qualcomm.


Poiché la questione riguarda il software, in realtà, il divieto è facilmente aggirato. La società di Cupertino si è affrettata ad affermare che, per ora, tutti i modelli di iPhone continueranno ad essere disponibili alla vendita sul mercato cinese, semplicemente aggiornati all'ultima versione del sistema operativo iOS 12. Come ha affermato un portavoce di Apple:

"Lo sforzo di Qualcomm nel vietare la vendita dei nostri prodotti in Cina è un'altra mossa disperata da parte di una società le cui pratiche illegali sono oggetto di indagine da parte delle autorità di regolamentazione di tutto il mondo".

Come è noto, quello odierno è solo l'ultimo capitolo di una lunga battaglia legale tra Apple e Qualcomm sul tema della proprietà intellettuale. Le due società si scontrano per le royalty relative alla realizzazione di certi componenti; tema da cui sono già scaturite diverse altre questioni collaterali, come ad esempio l'accusa, avanzata da Qualcomm nei confronti di Apple, di passare segreti industriali alla concorrente Intel. La sentenza relativa al mercato cinese non ha nulla a che fare con l'altro caso che partirà a breve negli Stati Uniti, anche se il tema saranno ancora una volta i brevetti; la prima udienza, in quel caso, è fissata per il 15 aprile 2019.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Phoneclick a 475 euro oppure da ePrice a 537 euro.

31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
general

Sono un androidiano anche nel midollo ma rabbrividisco a pensare se non ci fosse Apple. Solo la concorrenza spinge a migliotarsi

Lele Prozac

perchè esiste altro?

ice.man

mica tanto nel momento in cui quelle automobili sono utliazzate dall'esercito e dalla forze di polizia e una potenza straniera potrebbe smettere di fornirti i riacambi

Max

Esempio che c'entra come i cavoli a merenda

Max

No.

Pluto

ma va è cinese... e con chi dovebbre essere connesso con l'esercito russo?

Huafy Hu

non ha coraggio

E K

Ma non saranno piú nuovi, quindi un 30% in meno (i clienti) lo devono pretendere.

E K

Quindi un Genius a passeggio?

E K

Se lo facessero, riceverebbero la CFO di Huawei in 20 minuti, scarcerata e priva di qualsiasi accusa formale, scortata dal parruccone e Tim in persona su un jet placcato d'oro appartenuto ad Elvis.
Speriamo lo facciano.

Huafy Hu

ora lo sai tutto fatto in cina

Michael Polisini

Apple ebbe il coraggio di brevettare in USA un "dispositivo rettangolare con bordi arrotondati", quindi ha poco da fare la vittima

ercole

finalmente qualcosa si sta muovendo, era ora

Carlo

di questo passo resteremo soltanto con Android, bello eh??

Davide Nobili

"Lo sforzo di Apple nel vietare la vendita dei nostri prodotti negli USA è un'altra mossa disperata da parte di una società le cui pratiche
illegali sono oggetto di indagine da parte delle autorità di
regolamentazione di tutto il mondo" Fix!

Max

Sono già venduti con iOS 12

Max

... chissà perché eh ? Fondatore di Huawei connesso strettamente con l'esercito popolare cinese...

Peraltro la tipa è stata arrestata dai canadesi.

Max

Considerando che nessun dispositivo Apple nuovo è venduto con iOS 11...

Jiek

A natale e molto

takaya todoroki

ottima notizia

Roxer

Mi sembra giusto, visto gli ammmericani come si comportano

Roxer

Se qualcuno fa a loro quello che loro fanno agli altri non va bene, ma se sono loro allora tutto okay

Boh a prescindere dal marchio sarebbe giusto che qualcuno multinazionale pagasse, punto.

Marco Seregni

basta che ogi negozio spedisce al centro apple più vicino e lì procedono ad aggiornare i vari terminali e poi glieli rinviano. è una noia, ma non è un danno economico gigantesco

Tony

questo sarebbe ben piu grave dell'attuale blocco

Tony

è si che vuoi che sia la cina è piccola

ice.man

E mentre Apple bisticcia con Qualcomm......la China valuta se bloccare totalmente la vendita dei prodotti APPLE come ritorsione verso l'incarcerazione del CFO di Huawei (nonchè figlia del presidente e fondatore)

zdnko

Si preparano ad arrestare il dirigente apple più alto in grado presente in cina! 8-\

Giardiniere Willy

Che vuoi che sia, basta aggiornarli ad iOS 12

Marco Seregni

Capirai .. Basta fare una spedizione e fine è intanto apple invia i dispositivi aggiornati. Fine. Quanto costerà ad Apple sta mossa? 10 milioni? Che sarà mai?

Tony

in apple store sarà semplice ma nei centri commeciali e i rivenditori che vendono a scatola chiusa devono ritirarli e rimandarli al mittente, bel casino

Raffael

Sicuramente un'altra bella botta per Apple...

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video

Recensione iPhone 11 Pro: una conferma ma 64GB base non bastano

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20

Apple iPhone 11 Pro: live batteria (3.046mAh) | Fine ore 20.13