AirPods: un brevetto mostra auricolari intercambiabili con sensori biometrici

05 Dicembre 2018 28

Apple ha ottenuto l'approvazione di un nuovo brevetto dedicato ad una futura versione delle AirPods, nel quale viene descritto un sistema che permette di rendere gli auricolari intercambiabili, ovvero indossabili indifferentemente nell'orecchio destro o sinistro, sulla falsa riga di quanto suggerito da un altro brevetto dedicato a cuffie reversibili.

Le novità di cui parliamo oggi non faranno parte della prossima versione delle AirPods che arriverà nel 2019, bensì potrebbero giungere con i modelli distribuiti a partire dal 2020 in avanti. Il brevetto descrive un particolare meccanismo che consente alle cuffiette di adattarsi in tempo reale alla forma del padiglione auricolare, tramite l'espansione di un componente in gomma.

Ogni singolo auricolare sarà dotato di almeno un sensore biometrico, il quale permetterà di migliorare le funzionalità legate al monitoraggio dell'attività fisica e sarà equipaggiato con particolari sensori in grado di configurarlo automaticamente sulla base dell'orecchio in cui è posizionata. Ad esempio, se dalle impostazioni del nostro iPhone abbiamo scelto di mettere in pausa un brano musicale con il doppio tap sulla cuffietta destra, il sistema consentirà di spostare questa funzione tra i due auricolari ogni volta che vengono indossati in posizioni diverse.


Il brevetto suggerisce che i sensori biometrici integrati dovranno aderire perfettamente alla pelle affinché possano funzionare al meglio, quindi possiamo aspettarci che questa nuova generazione di AirPods - il cui design è molto diverso dai modelli attuali - avrà una maggiore stabilità una volta indossate. Insomma, Apple si prepara a rinnovare in maniera importante il suo accessorio più popolare degli ultimi anni.

Le AirPods godono infatti di ottima popolarità tra tutte le categorie di utenti - sebbene l'esperienza d'uso migliore sia offerta in combinazione con un dispositivo iOS - ed è probabile che le prossime generazioni puntino sul miglioramento della qualità audio, della comodità e delle funzioni legate al mondo del fitness. Ovviamente quello illustrato oggi è solo un brevetto, quindi non è possibile affermare con certezza che quanto descritto giungerà effettivamente su un prodotto commerciale.


28

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Manuel Consolini

Iconx sono tutt'altro che professionali, ma in quanto suono se la cavano discretamente rispetto alle airpods.
Il prezzo è uguale, hanno Le gestire come le airpods, non trovo nessun vantaggio a prendere un paio di airpods invece che iconx.
Poi non obbligo nessuno chiaro, ma non venitemi a dire che in un paio di auricolari non si deve sentire bene è assurdo, soprattutto a questi livelli di prezzo.
Siamo davvero arrivati al paradosso che degli auricolari non debbano suonare bene?
Con un suono e un isolamento decente ne guadagna tutto, dalla musica ai video alle telefonate perché sento meglio tutto, d'altronde gli auricolari sono fatti per ascoltare.

KenZen

Le AirPods non sono cuffie per ascolto di musica in maniera seria.
Sono le sostitute delle cuffie in dotazione e devono servire per un utilizzo a tutto tondo. Telefonate, sport, musica da cell, video, ecc con l'esperienza utente migliore oggi disponibile sulla piazza.
Paragonarle a cuffie professionali è quantomeno sciocco.
Saluti

Manuel Consolini

Boh sarò io strano che con le cuffie ci ascolto la musica e voglio che si senta bene, probabilmente.

KenZen

La domanda è mal posta.
Piuttosto mi domanderei del perchè le AirPods vadano via come il pane (anche in ambito Android) e le iconx non se le caxa nessuno.
Saluti

Manuel Consolini

Sono curioso di sapere cosa ha contro le iconx, e cosa fanno in meno rispetto alle airpods.
Forse fanno meno alta classe sociale?

KenZen

Voglio "esperienza utente".
Ah, del costo me ne sbatto altamente.
Per il suono e l'isolamento non userei mai cuffie in-ear.
IconX? ahahahahahahahahhahaha
Saluti

Manuel Consolini

Ah bene, 150€ e non vuoi la qualità del suono e isolamento.
Il 90% delle persone le prendono per moda e ci ascoltano la musica ma non vogliono qualità e isolamento, siamo messi bene.
Allo stesso prezzo mi porto a casa le iconx con sicuramente più qualità e isolamento del suono e con tanto di utilizzo a 360 con le gesture.
Saluti.

KenZen

La comodità è soggettiva. Piuttosto che indossare delle in-ear, non userei cuffie.
Qualità ed isolamento sono proprietà che le Airpods non vogliono avere in quanto atte ad un utilizzo a 360 gradi, quotidiano e non specifico.
Saluti

Manuel Consolini

Non so quali in-ear tu abbia provato, ma per in quanto a comodità, qualità e isolamento del suono sono di un'opinione completamente discordante. Le in-ear sono migliori in tutti i campi rispetto agli auricolari classici senza gommini.

L.Lort

intendevo che i disegni di un brevetto non sono mai prova del design effettivo, anzi. Magari la linguetta (o quello che sarà) ci sarà solo in una ipotetica versione sportiva (che manca), visto che le AirPods attuali non sono così stabili per tutti gli sport. Il riconoscimento del lato non è importante nemmeno per me all'atto pratico, ma dal punto di vista tecnico, lo sviluppo dei sensori è molto interessante

KenZen

Dalle immagini vedo una sorta di "lunguetta" che dovrebbe seguire la forma del padiglione. Anche se restassero tali, ovvero non in-ear, quella "linguetta" mi darebbe parecchio fastidio.
Sempre per quanto mi riguarda, del riconoscimento del lato, non me ne può fregar di meno se per avere questa funzione devo portare un "collare" nell'orecchio :D
Saluti

wizART

Stranamente concordo con te.

L.Lort

dalle immagini del brevetto non si può evincere niente in merito alla forma/design.
Anch'io spero che non siano mai in-ear, ma il brevetto è degno di nota più che altro per i sensori e i circuiti che riconoscono in quale orecchio è inserito l'auricolare, modificando il funzionamento dei comandi esterni e mantenendo i canali L a sinistra e R a destra.

ellios76
KenZen

Per quanto mi riguarda, la comodità delle Air/EarPods è data dalla loro forma.
AirPods che utilizzano degli "agganci" del genere le trovo parecchio scomode, direi al livello delle in-ear. Sicuramente per il fitness saranno un surplus ma per l'utilizzo quotidiano...
Saluti

wizART

Questo non credo. Altrimenti i loro clienti calano di brutto :)

Giorgio mastrota

Esiste ancora Amd? Sono 20 anni che tra cpu e schede video vendono ciofeche

ellios76

In Apple li pretendono entrambi

Lokotto

"sarebbero" niente.

Lokotto

Basta chiederlo a quelli di Apple.

manu1234

Beh 500 euro per un 16 core a 4.3 ghz sono niente

Tolemy

Dici che con un solo rene si riesce a vivere bene lo stesso?

manu1234

Beh allora cerca di fare l bravo e sperare che babbo ti porti il 3850x

Tolemy

2 anni quelli per server, 1 per i consumer anche se dubito ci riescano. Secondo me per q1 2020 dovremmo averli, a prezzi assurdi e con disponibilità limitata. Tutto in stile Intel.

Tolemy

Ma certo, come no. Raddoppiamo i core e aumentiamo la frequenza del 40% aggiungendo solo 30w in più vendendolo solo a 500$ perchè tanto i die a 7nm sono così economici. Più probabile che esista Babbo Natale che questa lista.

manu1234

Si ma ai tempi intel aveva I core per competere, qui al massimo hanno spectre lol. A I loro 10nm non si vedranno per 2 anni ancora

GianlucaA

Dire rip intel mi pare molto azzardato. Lo si diceva anche ai tempi dei pentium, poi sono usciti i core e amd non si è vista per 10 anni.

manu1234

nel frattempo… rip intel
https://uploads.disquscdn.c...

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Apple iPhone XR: recensione e confronto con iPhone X ed iPhone XS Max

MacBook Air risorge: è tutto nuovo e con Retina Display da 13,3" | Prezzi Italia

Apple iPad Pro 11" e 12,9" ufficiali: A12X Bionic, Face ID, USB-C e Pencil 2