Photoshop CC su iPad: la versione completa arriva nel 2019

15 Ottobre 2018 137

Adobe ha ufficializzato l'arrivo della versione completa di Photoshop CC per iPad durante la conferenza Adobe Max, confermando che l'applicazione arriverà nel corso dei primi mesi del 2019, dopo più di 18 mesi di sviluppo. Il rumor era nell'aria da ormai diversi mesi e a questo punto mancava solo l'annuncio ufficiale, giunto in concomitanza con lo scadere dell'embargo per le prime testate USA che hanno avuto modo di provare la demo realizzata da Adobe.

In questo articolo vi proponiamo l'anteprima video realizzata da The Verge, in cui è possibile dare un primo sguardo all'interfaccia e alle funzionalità dell'app. Il più grande punto di forza di Photoshop su iPad risiede nella possibilità di accedere al proprio spazio Creative Cloud e di utilizzare tutti i file in formato .PSD utilizzati sulla versione desktop.


Stando a quanto dichiarato sia da Adobe che dalle prime prove, pare che questa versione per iPad sarà del tutto identica a quella per PC sul piano delle funzionalità, mentre saranno presenti alcune piccole differenze per quanto riguarda l'interfaccia. Si tratta di una notizia praticamente scontata, dal momento che Adobe ha dovuto utilizzare nuovi controlli a schermo e gesture per sopperire alla mancanza di una tastiera fisica sempre connessa (ad esempio, basterà un tap con due dita per annullare l'ultima azione svolta).

Al netto di ciò, l'applicazione per il tablet di casa Apple permette di continuare a lavorare su un progetto (o crearne uno nuovo da zero) senza dover scendere ad alcun compromesso: dai pennelli ai livelli, passando per i gradienti, ogni singolo strumento di Photoshop è stato inserito all'interno della versione per iPad, inclusa la funzione Timeline (non disponibile da subito). Ovviamente è garantita la compatibilità con Apple Pencil, che permetterà a iPad Pro e iPad (2018) di offrire un valore aggiunto non da poco rispetto alla tradizionale esperienza desktop.

Per ora Adobe non ha rilasciato informazioni riguardo il prezzo, dichiarando esclusivamente che l'app sarà inclusa nel bundle Creative Cloud, ma non c'è ancora una cifra indicativa per il possibile acquisto singolo.


Il lancio dell'adattamento di Photoshop per iPad, visto che il codice alla base è lo stesso tra tutte le versioni, segna senza dubbio un punto di svolta per la piattaforma, che sarà presto estremamente più appetibile per tutti i creatori di contenuti che non vogliono rinunciare ad alcuna delle funzioni del potente tool di editing quando lavorano in mobilità.

Al momento non ci sono indicazioni relative a una versione dedicata al mondo Android, mentre è probabile che alcuni degli elementi dell'interfaccia nati dal lavoro su iPad possano finire all'interno della versione Windows, in modo da renderla più fruibile durante l'utilizzo su prodotti con touch screen, come quelli della gamma Surface, anche se pure in questo caso non ci sono dettagli riguardo le tempistiche.

Adobe si dichiara comunque aperta a esplorare queste possibilità, come anche al fatto di lavorare alle conversioni di altri prodotti di punta della sua suite Creative Cloud: Illustrator e After Effects potrebbero non essere molto lontani da iPad.

Video

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5 è in offerta oggi su a 112 euro.

137

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

A te men che meno

Sagitt

Vabbè

Alex Citton

Le tue risposte sembrano una presa in giro bella e buona..

Sagitt

Puoi sempre usare dropbox allo stesso modo, sei tu che pretendi il locale senxa un resle motivo, che poi sti terminali mediamente sono 128 gb o massimo 256 e l’abbonamento 200 gb costa anche poco e lo sfrutt anche per le foto ed altro

Alex Citton

Certo, devi solo affidare il tuo lavoro e i tuoi file agli aggiornamenti di chissà chi

Non devi comprendere nessun “nuovo schema”, il cloud è un servizio limitato e su Mac apple non mi sembra che abbia eliminato il Finder...
Un iPad PRO deve potersi arrangiare come device...

Mark

telefonino gigante sarà l'ipad, con quell'interfaccia del risorgimento

Rick

È vero, dipende molto dall'abitudine, personalmente mi sento un po' in mezzo alle due categorie :) ho iniziato ad usare il pc nella seconda metà degli anni 90, ed ero un bambino (486 e win 3.1 ma ero molto piccolo, k6-2 e windows 98 con un uso più consapevole), quindi l'input era il mouse, il touch non era pervenuto nella maggior parte dei casi, esisteva ma era una cosa molto di nicchia
Però uso dispositivi touch correntemente e da un'età in cui è molto facile apprendere da zero una tecnologia

Spero anche io in una evoluzione degli strumenti, che però sia conseguenza di un bisogno (principalmente il miglioramento dell'esperienza d'uso e delle potenzialità che un applicativo può offrire) e che porti ovviamente benefici
Certamente gli strumenti come iPad sono eccezionali, vanno supportati e implementati il più possibile, però non vorrei neanche che venga "forzata troppo la mano" nel proporre cose che in pratica funzionano peggio che su un dispositivo tradizionale, portatile o desktop che sia
Insomma c'è da fare (o meglio, lo fanno le software house) un bilancio tra pro e contro, tra benefici e compromessi
Comunque ho fiducia, perché generalmente si tratta di aziende serie che operano da molti anni, quindi se propongono qualcosa vuol dire che ha effettivamente un bilancio positivo tra pro e contro

Frank
Alessandro Crugnola

Arriverà anche per Android. Solo che lo sviluppo è iniziato dopo e quindi arriverà con qualche mese in ritardo

Alex Citton

tu non comprendi la differenza tra un file nel dispositivo e un file in un app... non ha senso continuare a discutere se una nozione base di questo tipo non ti è chiara

Macuser

Sinceramente ... perché sia in moderazione il mio post non riesco minimamente ad immaginarlo.
Provo a reinserirlo "a piccole dosi".
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Concordo in larghissima misura.
... chi invece per anni "ha agito" l'informatica esclusivamente con metodi touch (e ci metto anche il trackpad dei laptop) ha tutt'altro tipo di sensibilità e di "pre"disposizione.
Probabilmente servirà che arrivino a modificare l'ìnterfaccia gli sviluppatori "nativi del touch" e non ancora i "veteromouseisti" come me e, suppongo, anche te. Sicuramente a loro verranno naturali soluzioni che noi mai e poi mai sapremmo immaginare.
Relativamente al CAD c'è ancora tutto da scoprire ... e mi auguro d'essere sorpreso piacevolmente ... il prima possibile ... magari (egoisticamente) con ArchiCAD ;-)

Macuser

Sinceramente ... perché sia in moderazione il mio post non riesco minimamente ad immaginarlo.
Provo a reinserirlo "a piccole dosi".
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Concordo in larghissima misura.
...
Probabilmente servirà che arrivino a modificare l'ìnterfaccia gli sviluppatori "nativi del touch" e non ancora i "veteromouseisti" come me e, suppongo, anche te. Sicuramente a loro verranno naturali soluzioni che noi mai e poi mai sapremmo immaginare.
Relativamente al CAD c'è ancora tutto da scoprire ... e mi auguro d'essere sorpreso piacevolmente ... il prima possibile ... magari (egoisticamente) con ArchiCAD ;-)

Sagitt

che discorso fai?, come ti ho detto il servizio di default è icloud drive + "su iphone\ipad" per i file locali delle app che lo supportano

se vuoi un servizio locale alternativo usi documents o altro e non capisco perchè devi disinstallare documents se ci tieni dentro la roba

files è già un gestore simile al finder, la differenza è che il finder permette di accedere all'intero filesystem a differenza files accede ad aree precise, ci mettono un attimo ad estendere la zona "su iphone" permettendo la libera gestione, che poi c'è già ma non nella root di questa

io sinceramente preferisco gestire i miei file tramite icloud drive in modo che sia dal mac, che da ipad, che da iphone siano accessibili, perchè sinceramente avere i file in locale su ipad poi non me lo porto dietro e non posso vedere quel file mi urterebbe molto.

la loro logica limitante è volta all'ecosistema ed all'organizzazione multi-device, quello che non comprendi

allo stesso modo uso dropbox tra windows e mac e android dove diciamo tengo i documenti più importanti e che devono essere disponibili in qualsiasi situazione, tanto alla fine che siano su dropbox o su icloud tramite files non ho il problema.

Andrej Peribar

Capisco :)
Grazie

Macuser

Troppo complicato e "dipende" sarebbe l'unica risposta adeguata.
Io (forse trogloditicamente) utilizzo iExplorer ed iTunes ...

Macuser

Vecchio lo sono di sicuro ... come è vecchia anche la mia abitudine ad utilizzare iExplorer (e predecessori) come filemanager tutto sommato adeguato ai miei bisogni (https://macroplant.com/iexplorer/tutorials/how-to-install-iexplorer). Ovviamente io utilizzo iDevice sempre in sinergia e come Hotspot di alcuni Mac e non ho alcun "sacro" odio per iTunes.
Migliorare è naturalmente sempre possibile ed energicamente auspicabile.

Alex Citton

Ma io non ho mai chiesto di archiviare nel cloud, io voglio gestire i file... sei tu che mi dici che posso su iCloud, ma che oltre i 5 GB devo pagare...

Inoltre se non capisco che le app di terze parti semplicemente copiano in se stesse i file (come tutte le altre app) non capisci cosa significa gestire i propri file... disinstallando document perdo ciò che ho dentro... paradossalmente se su Mac potessi disistallare il Finder i dati sono ancora tutti la, ogni uno al suo posto...

In ogni caso dimmi un solo svantaggio che avrebbe iOS ad avere un gestore file simile al Finder...

Rick

Giustamente c'è la questione shortcuts, che è stata affrontata anche nel video di the verge..se sei abituato ad usare la tastiera, tornare ad un sistema di input a tocco sembra un passo indietro, per lo meno riguardo la velocità nelle operazioni. Ovviamente poi gli sviluppatori seri vedono di risolvere il problema trovando altre scorciatoie (ad esempio in photoshop su iPad il doppio tocco per l'indietro, oppure quel pad che appare sullo schermo che funziona come una sorta di tasto modificatore)
La soluzione si trova sempre, si tratta di cambiare un po' le abitudini in cambio di funzioni aggiuntive

Personalmente mi trovo bene con la Pencil, è uno strumento fantastico, però se penso di dover utilizzarla per disegnare su AutoCAD mi sento, a primo acchito, più limitato rispetto al mouse...forse è un mio pregiudizio rispetto alla versione attuale di AutoCAD per iPad, che vedo utile al momento, solo come mero visualizzatore di dwg
Ho provato per curiosità anche Allplan Bimplus, ma anche li è pensato come visualizzatore
Idem la controparte Autodesk, tutta la suite Bim360 è orientata sulla gestione del cantiere, dove uno strumento portatile come iPad può avere un senso, ma per modellare con Revit ci sono le workstation

Callea

Photoshop, quello vero, è una cosa seria.
Metterlo su un telefonino gigante è un'utopia.

Sagitt

Non stai pagando per gestire file ma per archiviarlo nel cloud

Comunque se hai questi complessi scaricati documents o file explorer che salvi tutto in locale e li gestisci da files

Di soluzioni ce ne sono

https://uploads.disquscdn.c...

Alex Citton

5gb bastano a te forse, e pagare per poter gestire i miei file è molto ridicolo.. Non è una differenza da poco il “fare l’upload”, l’utilizzare servizi con account extra o l’ avere un file in un posto proprio... se secondo te non cambia nulla ok, ma non è una cosa che puoi estendere a tutti, perché avere un cartella locale è una cartella cloud non è oggettivamente la stessa cosa.

In ogni caso parlare di questo è un discorso inconcludente, visto che ogni difetto o limite per te va benissimo e c’è l’escamotage (che però rimane un escamotage di cui si sarebbe potuto fare a meno) per superarlo...

“C’è iCloud che si gestisce come vuoi”, ma perché non anche il resto dei file? Comunque anche tu hai ignorato gran parte dei punti di cui ho parlato io, ma non importa, non ho voglia di continuare una conversazione che tanto finisce per farti ripetere come Apple non sbagli mai e iOS sia perfetto per i professionisti... che però nel frattempo usano tutti altro per forza di cose.

Sagitt

O sei tu che non comprendi le logiche

onlykekko

Secondo me sarà obbligatorio utilizzare il cloud Adobe.

onlykekko

Su questo blog forse si.
Nel mondo reale le aziende pagano il software che utilizzano.

onlykekko

No, per me sono due prodotti radicalmente diversi.
A parte le lungaggini per dovute alla mancanza di un file system navigabile in modo veloce (Files è migliorabile, per usare un eufemismo), bisogna risolvere la scomodità di utilizzare il touch quando lo schermo è in verticale utilizzando la tastiera.
Al momento una mano sul mouse e l’altra per le scorciatoie da tastiera è di gran lunga il metodo più rapido es ergonomico per produrre contenuti.
Credo piuttosto che possa rappresentare l’inizio di una corvengenza che MS ha già tentato con il surface studio.
Un iOS declinato davvero al mondo professionale potrebbe forse rappresentare la prima novità alternativa dopo decenni al sistema a finestre, al momento l’unico sensato per produrre contenuti velocemente.
iPad al momento è insostituibile per la fruizione dei contenuti, per l’editing di piccole cose e come controller per diverse applicazioni.

Mark

solo per ipad. Farlo anche per android no, eh?

onlykekko

per lavorare su Photoshop uno schermo ampio è fondamentale.
Sul pro da 12,9 probabilmente sarà appena accettabile, ma chissà se questo passo sia un segnale per futuri sviluppi.

Macuser

Non sono d'accordo. Se hai un trackpad grande come quelli dei laptop recenti di Apple già trovi molti ma molti meno problemi che coi predecessori o con quelli della concorrenza. Usando Pencil poi si capisce al volo che il suo massimo di "user friendly" è ancora da raggiungere. Te lo dice uno che da quasi trent'anni usa il mouse con la sinistra perché la destra è stabile su tastierino numerico e scorciatoie di una tastiera estesa pure in mobilità ("trasportabilità") ... ed è appunto questo che, per il mio livello d'impiego in ArchiCAD, mi pone problemi di soluzione "complicata". Mi ci vorrebbe una finestrella fluttuante appunto col keypad ... ed è appunto questo il problema degli sviluppatori ... che però Adobe "sembra" aver risolto alla grande non rinunciando ad alcuna delle funzioni della versione x86.
A prescindere dalle peculiarità del CAD ovviamente il problema "di base" risiede nel riscrivere il programma ex novo con Swift ... e questo fino ad ora non l'aveva fatto nessuna software house "di peso".

Ruben

a dire il vero c'è gente che fa sul serio da anni e anni, tu quanto lo paghi al mese adobe?

Ruben

sei vecchio e ti confondi con app come documents che in realtà è un inutile aggragatore di file

Ruben

abbonamento, non ha un prezzo visita adobe

Ruben

ci siamo dove che c'è ne sarà forse 1 su sto blog che paga sta abbonamento...

Ruben

ma si bene ma tanto a te non serve

vince
Alessandro

Diciamo che ti stai un po arrampicando sugli specchi.. è evidente il limite di non avere un file manager decente. Inoltre dovrei essere io utente a decidere come organizzare al meglio il mio device non Apple che mi impone le sue palesi storture. Ed è un peccato perchè altrimenti un prodotto fantastico A ogni nuovo Ios spero nella svolta e anche sta volta come si dice " avanti e al prossimo" .. purtroppo.

Sagitt

la cartella "root" è la cartella principale della tua area locale, proprio quella dove dici di non poter creare file, non è quella di linux o android.

detto questo hai 5gb per caricare ogni sorta di file e bastano ed avanzano, palese che se hai bisogno di più spazio paghi il servizio extra che però sfrutti anche per altro come le foto e i backup non di certo solo per iCloud

su Mac hai il tuo ordine di file, pure io, ma qui ho un dispositivo iOS e non un Mac, perchè dovrei duplicare quello che ho sul mac, non capisco?

io sul mio iCloud Drive ho le cartelle con il mio ordine (come dici tu) dei file che mi servono condivisi, palese che i dmg delle app del mac o altro li tengo nel locale del mio hard disk, che me ne farei su icloud?

con iCloud Drive gestisci tutti i file come vuoi, inoltre se lo attivi puoi condividere il desktop e i documenti del tuo mac... alle volte creo un file da iOS e lo salvo sul desktop e poi me lo ritrovo sul mac pronto all'uso.

l'unica differenza che c'è tra iCloud Drive e il locale è che questo fa l'upload sul disco cloud, tutto qui, ma di fatto è un normalissimo e funzionale gestore di file completo sotto ogni aspetto

e ripeto visto che lo hai ignorato, non cambia nulla dall'aver dropbox sul computer e gestire i file com una normalissima cartella, cosa che facciamo tutti.

Alex Citton

Root? Ma siamo seri, che iCloud mi da 5 gb di spazio gratis, e perché dovrei preferire una cartelle che fa l’upload? Su file che magari sono temporanei, su cui lavoro...
Su Mac ho GB e GB di file, decine di cartelle sottocartelle, e ci tengo a tenere in ordine i miei file come voglio io e come servono a me... su iOS è tutto sparso tra le app che , comunque, si copiano i contenuti, quindi me ne faccio poco di avere l’originale su File, se una volta modificato la modifica è solo nell app...

iPad è nato per fruire di contenuti, andava bene, adesso che vuole essere “Pro” e che in certi settori potrebbe esserlo, (io disegno, inutile dire quanto iPad Pro sarebbe uno strumento fantastico se fosse un po’ più versatile) iOS mostra i limiti... oltre 10 anni di sviluppo con in mente tutto fuorche la creazione di contenuti...

Se su iPhone posso anche accettare una gestione sommaria dei file su iPad si deve migliorare molto...
iOS deve iniziare a gestire i file al di fuori delle applicazioni, con un gestore file vero

Callea

Qui si parla di Photoshop.

Callea

12.9" in 4:3 siamo vicini ad un 14" in 16:9.
I 2in1 comunque non fanno testo, utilizzano interfaccia desktop per nulla ottimizzata per touch.
Ipad è un mondo a sé.

Sagitt

i file permette di gestirli senza problemi, che tu non possa creare cartelle a tuo piacimento nella root è un discorso diverso

che poi se switchi su icloud drive crei quello che vuoi, ed alla fine è anche più comodo perchè eviti di perdere file in caso di problemi

alla fine icloud drive è locale e quando è connesso fa l'upload, non è diverso dalla cartella dropbox sul computer che di fatto è come qualsiasi altra cartella del sistema, solo che fa upload

Alex Citton

“Senza problemi”... tranne l’impossibilita di creare cartelle

Ma certo, se nessuno se ne lamenta sicuramente la cosa cambierà

Sagitt

Esiste anche in locale senza problemi

Notare “su iphone”

Concordo sulle sottocartelle ma penso che la cosa cambierà

https://uploads.disquscdn.c...

Rick

Ad Autodesk basterebbe potenziare, almeno inizialmente, la versione di AutoCAD già esistente..il problema rimane nel puntatore..con la Pencil sarebbe parecchio scomodo credo, almeno all’inizio

C’è da fare un distinguo secondo me. Le applicazioni più “artistiche”, quali quelle dell’Adobe creative cloud, nella Pencil trovano un alleato molto forte..sono app in cui il digitalizzatore è molto utile ed è anche più comodo del classico puntatore sullo schermo (e del mouse)
I programmi invece un po’ più tecnici (in questo caso autoCAD, ma tutti i CAD e i BIM) li troverei un po’ più scomodi da usare con la Pencil
Cioè andrebbe implementato il supporto alla penna

Alex Citton

La possibilità di gestire i file è molto diversa da quella di usare il 3D Touch... un prodotto Pro deve permetterti di gestire in libertà file e cartelle... iOS non lo fa

Carlo Friscia

Facessero un iPad con diagonale generosa, bene! Diversamente (su 10 pollici ed affini) è un mero esercizio di stile, già su un 2in1 da 13.3 non è il massimo dell'usabilità...

Rick

Veramente interessante! Le potenzialità sono molto elevate e gli sviluppi della piattaforma sono interessanti
Certamente si tratta di aiutare nel lavoro in mobilità, non è certo un desktop replacement, però immaginando un workflow con pc/Mac desktop e iPad in mobilità direi che è un bel traguardo

Immagino anche solo in campo architettonico/ingegneristico (che è quello che mi interessa) si potrebbe pensare di sostituire il laptop tuttofare in favore di una configurazione fissa + iPad: il laptop se è veramente potente è anche spesso pesante e ingombrante, se invece si privilegia la leggerezza si perde un po’ in potenza (e comunque per quanto potente possa essere, farci i render è sempre un limite)
Invece con un bel fisso (che sia Mac o Win de gustibus) e la possibilità di avere una buona condivisione files con iPad direi che si guadagna su tutti i fronti

Unico presupposto, potenziare iOS, per funzioni e flessibilità
Ma anche solo la volontà di avere le app che funzionino bene e ottimizzate è già un bel traguardo

Alex Citton

È colpa di Apple invece, Dropbox e iCloud non sono la soluzione... i file dovrebbero essere gestiti dal sistema è usato dalle app, come su Mac, su Windows, su Android e su tutti i sistemi...
su iOS non è così, e su file non è nemmeno possibile creare cartelle a piacimento, se non sottocartelle di quelle create dalle app...
io oggi non riuscirei a crea un flusso di lavoro sensato tra Mac e iPad...
con AirDrop sarebbe semplicissimo passarsi e ripassarsi i file, peccato che su iPad tutto si complici per via di un file managaer del tutto inadeguato... e non sono certo l’unico a lamentarsene

molto bene!

Sagitt

Le app aggiornate e ben sviluppate leggono e scrivono su files, se ci sono app sviluppate male o in odo vecchio non è colpa di apple

Se su pixelmator apro una foto su dropbox me la salva su dropbox ad esempio

CAIO MARIOZ

è sempre stato così iOS, le novità le introducono liberamente gli sviluppatori tramite API rilasciate da Apple, se uno sviluppatore non vuole File, notifiche interattive, 3D Touch, condivisione dei suoi contenuti etc. non li implementa.

Apple iPhone XR: recensione e confronto con iPhone X ed iPhone XS Max

MacBook Air risorge: è tutto nuovo e con Retina Display da 13,3" | Prezzi Italia

Apple iPad Pro 11" e 12,9" ufficiali: A12X Bionic, Face ID, USB-C e Pencil 2

Apple iPhone XR è arrivato: unboxing e anteprima video