OneDrive, i File su richiesta arrivano anche su macOS (Insider)

24 Settembre 2018 4

I file su richiesta di OneDrive arriveranno su macOS. Microsoft l'ha annunciato oggi nel primo giorno della conferenza Ignite 2018. Un'anteprima è disponibile già da ora per chi ha macOS 10.14 Mojave e decide di partecipare al programma di beta testing Office Insider (oppure a quello specifico per OneDrive, OneDrive Insider).

I file su richiesta sono l'evoluzione dei Placeholder ai tempi di Windows 8. Microsoft ha reintegrato la funzione in Windows a partire da Windows 10 1709 "Fall Creators Update". I file, anche quelli online, possono essere aperti e modificati (da ogni tipo di app, sia Win32 sia UWP) come se fossero in locale; basta farci doppio click sopra come si farebbe normalmente. Di fatto vengono scaricati prima dell'apertura. L'ovvio vantaggio è che, fino a quel momento, non occupano spazio; dopo la modifica rimangono disponibili offline finché l'utente non li elimina. Per i documenti più importanti è possibile richiedere di averli sempre disponibili, attraverso il menu contestuale (tasto destro). L'opzione è disponibile anche per cartelle intere.

Chi ha già dimestichezza con la funzione su Windows non dovrebbe trovare differenze su macOS. Nel link di annuncio qui sotto sono spiegati nel dettaglio tutti i passaggi necessari per l'attivazione.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Gaming Pro a 649 euro oppure da ePrice a 768 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
haidak

Concordo, è davvero ben fatto

alexhdkn

Meglio Dropbox, ha il client ufficiale per le distribuzioni Linux

cipo

Onedrive, in generale il cloud Microsoft è davvero bene fatto e si sta evolvendo davvero bene. Davvero utile, usabile.

Marmot

Ottimo

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video

Recensione iPhone 11 Pro: una conferma ma 64GB base non bastano

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20