Apple macOS High Sierra 10.13.4 disponibile al download

30 Marzo 2018 64

Apple ha completato nelle scorse ore il ciclo di rilascio dei nuovi aggiornamenti per le sue piattaforme: poco dopo la distribuzione dei nuovi aggiornamenti per iOS, watchOS, tvOS e HomePod, è arrivata anche la versione stabile di macOS High Sierra 10.13.4.

La nuova release del sistema operativo dei Mac è accompagnata da un changelog che fa riferimento ai consueti miglioramenti di stabilità, prestazioni e sicurezza. Tra le novità più importanti si segnala l'introduzione del supporto alle eGPU (le schede video esterne) che potrà essere sfruttato dai possessori di MacBook Pro 2016 (e modelli successivi), iMac 2017 (e successivi), e iMac Pro.

Nel dettaglio, la nuova release di macOS:

  • Aggiunge il supporto per le conversazioni di "Chat con l'azienda" in Messaggi negli Stati Uniti
  • Aggiunge il supporto per i processori grafici esterni (eGPU)
  • Risolve i problemi che impediscono la corretta visualizzazione della grafica in alcune app su iMac Pro
  • Consente di passare al pannello aperto più a destra usando comando+9 in Safari
  • Aggiunge la possibilità di ordinare i segnalibri di Safari per nome o URL facendo doppio click e scegliendo "Ordina per..."
  • Risolve un problema che potrebbe impedire la visualizzazione delle anteprime dei link web in Messaggi
  • Aiuta a proteggere la privacy riempiendo automaticamente i nomi utente e password solo dopo che sono stati selezionati nel campo di un modulo web in Safari
  • Mostra un avviso nel campo di ricerca smart di Safari quando interagisci con moduli relativi a password o carte di credito su pagine web non codificate
  • Mostra icone e link relativi alla privacy per spiegare il modo in cui i dati verranno utilizzati e protetti quando le funzionalità Apple richiedono l'uso di informazioni personali

Le novità non documentate comprendono, inoltre, un nuovo sfondo - in precedenza disponibile solo per iMac Pro - e un avviso che appare quando si avvia un'app a 32-bit, introdotto nell'ambito del progetto di più ampio respiro volto a rimuovere il supporto alle app a 32-bit su macOS, così come avvenuto su iOS.

Per scaricare macOS High Sierra, è sufficiente seguire il percorso Informazioni su questo Mac > Aggiornamento Software , verificare la presenza in App Store della nuova verisone 10.13.4, e cliccare sul pulsante Aggiorna.


64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Riccardo

Sul mio Mac Air del 2014 è indtallata la versione originale di Sierra 9.xx via hotspot Apple store mi dice che non sono disponibili aggiornamenti. Perché?

Riccardo

Che versione hai? 9.xx? Dice che sono disponibili degli aggiornamenti?

Alessandro Palazzi

https://uploads.disquscdn.c... Buon giorno,
io scarico l'aggiornamento, ma quando riparte non finisce l'installazione, si blocca nell'ultima fase e devo rinunciare e tornare indietro, il problema che fa tutto anche in automatico durante la notte quindi una mattina si ed una no, devo fare questa operazione, non capisco perchè ho sempre aggiornato senza problemi ed è sempre funzionato tutto alla perfezione, qualcuno mi può dare delle dritte ?

ale

Appunto, finalmente uno che ragiona. Togliere il supporto a 32 bit non ha senso, per cosa poi, per risparmiare cosa ? Qualche kB di spazio nel kernel perché non supporti più le ABI di systemcall a 32 bit ? Ok, pochetto però eh. Altri vantaggi non te ne da.

Certo, uno dice si ma togliendo il supporto al 32bit risparmi tutto lo spazio delle shared libraries che ora sono di una sola architettura, a parte che forse era già così, ma comunque allora fai come Linux, installa di default solo le shared libraries a 64 bit, e se uno vuole eseguire un programma a 32bit o si installa le librerie a 32bit di compatibilità, tanto come uno oggi si installa Xquartz a parte se vuole il supporto legacy ad X11, oppure ancora meglio usa binari staticamente linkati e risolve il problema.

Togliere proprio la compatibilità dal kernel non porta alcun vantaggio, i processori Intel supportano la doppia architettura come nulla, capisco ci fosse un risparmio effettivo ma cosa gli costa ? Di contro se uno vuole usare un vecchio programma che compila solo a 32 bit, o un vecchio binario di cui non si hanno i sorgenti, o come giustamente hai detto Wine a 32bit, non ha problemi.

MartinScortese

io su macbook 13 mid 2010 mi sembra sia peggiorato tutto rispetto a Mavericks

MartinScortese

Ho messo per curiosità high sierra su un MacBook Pro 13 mid 2010, rispetto a maverick noto calo di prestazioni e durata di autonomia, è una mia impressione?

Lay

a parte il fatto che la versione windows arm è praticamente mezza morta.
a parte il fatto che windows arm può eseguire solo app universal (e neanche tutte visto che di recente microsoft ha introdotto bridge che permette di usare l'interfaccia universal e le funzionalità complete facendo un programma con le vecchie API win32 che erano molto meno limitate... con questo sistema sono usciti moltissimi programmi recenti che precedentemente erano impossibili da rifare con universal API).
a parte il fatto che windows arm gira solo su hardware dedicato (come tutte le versioni arm) il che significa che microsoft dovrebbe fare la versione per i tutti i mac e aggiornarla per ogni versione dei mac.
a parte il fatto che, come scritto, non esiste bootloader per arm, quindi di norma il dual boot (sistema con cui funziona attualmente bootcamp) non sarebbe possibile (esiste qualche esperimento ma in linea di massima funziona solo su dispositivi studiati apposta).
a parte il fatto che su arm non è possibile, al momento, neanche la virtualizzazione.

Direi nulla.

Ma direi che tutti questi "a parte" la dicono lunga sulla fattibilità del progetto.
Comunque se apple vuole stupirmi io sono qua ad aspettare (con il linguaggio di programmazione Swift mi hanno stupito e mi sono divertito). Detto questo la cosa non giustifica comunque l'eliminazione del supporto a 32-bit su dispositivi che hanno il supporto hardware...

Magari poi una ragione seria c'è... se la spiegassero chiaramente potrei anche trovarmi a concordare con loro.... ma dalle notizie che sono trapelate e dalle varie discussioni su stackoverflow l'unica cosa emersa è una volontà di far vedere che sono all'avanguardia (anche a costo di fare scelte senza molto senso tipo questa). D'altronde è la stessa ragione che li ha spinti a commercializzare un macbook con una sola porta usb-c, e dei macbook pro con solo 4 porte... anche se al momento tutto questo obbliga ad avere degli adattatori.

Non fraintendere, io adoro quando apple fa le cose bene (tipo con Swift appunto... di versione in versione l'hanno solo migliorato... e funziona davvero benissimo. È inoltre decisamente più comodo usare linguaggi tipo C, C++, Objective C insieme a Swift oltre ad essere un linguaggio molto comodo e allo stesso tempo molto semplice da debuggare. Al confronto C# è un linguaggio molto più classico... comodo ma non come Swift... la piattaforma microsoft universal è davvero limitata perché hanno usato la versione mobile e l'hanno riproposta anche su desktop (per questa ragione è necessario usare bridge e fare programmi con le vecchie API su PC per moltissimi programmi)... Swift al contrario è molto simile tra mobile e desktop ma i limiti mobile non si applicano alla versione desktop... Insomma con Swift Apple ha fatto davvero un lavoro egregio), però so anche riconoscere quando fa le cose tanto per farle.

Sagitt

perchè niente bootcamp visto che sta uscento windows on arm?

Lay

arm su macbook significherebbe niente bootcamp ed è una scelta che apple non può permettersi.
inoltre dal punto di vista tecnico arm ha il problema di non avere bootloader (bios/efi), quindi, come per i dispositivi mobile, ogni versione dovrebbe essere studiata per il singolo mac (a differenza di quel che accade ora dove è il sistema stesso che, durante l'installazione, riconosce i componenti).
Va bene sognare ma bisogna anche guardare in faccia la realtà.
Oltretutto questo non significa che non si possa mantenere la compatibilità 32 bit sui mac già in commercio (fino a prova contraria chi ha comprato un mac fino ad ora ha avuto, tecnicamente parlando, la possibilità di avviare applicazioni a 32-bit... negare questa possibilità a posteriori potrebbe persino essere illegale).
Senza dimenticare il fatto che il supporto a 32 bit non fa da zavorra per nulla. Utilizza una caratteristica specifica di tutti i processori a 64-bit (caratteristica che con un sistema a 32-bit viene usata per eseguire codice a 16-bit... per tale ragione quando si passa ad un sistema a 64-bit la compatibilità 16- bit non è più possibile) in commercio, finché tale caratteristica sarà presente non ha senso parlare di zavorra.

saviomaximo

Ma chi ha fusion può ancora aggiornare?

Stefano Nacci

il mac è come la ferrari non tutti la sanno mandare..... il dell è la panda .
poveretto mi fai pena...... tornare a windows con tutti i virus, bug, malware ecc....... mi sparerei prima

Stefano Nacci

high sierra perfetto alla versione 10.13.2 con mac book pro mid 2008, anche se la versione non sarebbe compatibile secondo apple per il mio modello, ho forzato l'installazione con la patch presente in rete e funziona tutto perfettamente,

trhistan

Mi sa che devi andare prima di backup poi di chiavetta usb

Sagitt

Non la penso così
Migliorare vuol dire anche semplicemente lasciare indietro il vecchio che fa da zavorra

Magari è li che può tornare utile, ma è comunque una zavorra

In più con l’evoluzione attuale di prodotti desktop con tecnologia arm è un attimo ritrovarsi processori arm su dei notebook only 64.

Bisogna sempre vedere al progetto più ampio che poi magari non puoi neanche vedere

Lay

è giusto guardare avanti, ma solo nel momento in cui guardare avanti significa migliorare. Esempio, se il supporto hardware a 32-bit mancasse e si potesse in questa maniera ottenere processori migliori, abbandonare il supporto al 32-bit per tutti i nuovi mac sarebbe una scelta intelligente.
In questo caso invece il supporto viene bloccato a livello software... e tutti i giochi che giravano tramite wineskin (che sono parecchi, il 99% di quelli che girano su wine linux) verranno persi per un semplice capriccio di apple.
E verranno anche persi tutti i programmi legacy (che per quanto pochi ci sono).
Ma la realtà è che se ci fosse una motivazione valida tutto questo sarebbe stato accettabile...

Luca

MacBook Pro 13” 2017 TouchBar
Comunque no, non voglio aggiornare... vorrei fare una reistallazione del OS in modo pulito

trhistan

Credo che la partita dipenda molto dal modello di Mac che hai.
Il mio è un Air fine 2012 e HSierra mi piace.
Per l’installazione che chiedi scarica da Mac App Store e segui le istruzioni.

Jimmy

personalmente sto aspettando. Ho un pro 13 acquistato anche io un mese fa.

Luca

Sono fermo all’ultima versione di Sierra. Mi consigliate di passare a high Sierra? Se si, qual’è il modo più veloce per fare un’installazione pulita del OS senza perdere dati, app e impostazioni?

Sagitt

ogni scelta ha i suoi compromessi, ma è anche giusto guardare avanti e non sempre indietro. mac fortunatamente soffre molto meno il supporto al legacy perchè presenta una vita più dinamica a livello software ed un parco di software specifici\abbandonati molto inferiore. E' una cosa che toccherà pochi.

Detto questo, il vero motivo per eliminare il 32 bit è che è una cosa in più come ripeti anche tu. una cosa che è li e non serve.

Gabriel.Voyager

ma che dici, la virtualizzazione serve unicamente a sopperire una mancanza SOFTWARE.
Ovvero sull'OS di origine non gira tal programma per motivi di incompatibilità SOFTWARE e allora virtualizzi un OS più datato.
Oppure vuoi testare software in un ambiente protetto e separato e anche qui si parla sempre e solo di esigenze SOFTWARE.
che c'entra l'hardware lo sai solo tu

Lay

devi sapere che da anni uno sviluppatore furbo su mac fa solo eseguibili a 64-bit (visto che il sistema è solo a 64-bit già da qualche anno, non c'era quindi ragione di includere i binari a 32-bit nel proprio programma).
Detto questo al contrario rimuovere il supporto a 32-bit fa male sotto molti punti di vista:
- Wine e derivati a 32-bit non funzioneranno più (questo include molti porting di giochi e applicazioni fatti con wineskin). Notare che l'assenza del supporto a 32-bit è rilevante anche per i binari windows.
- Qualsiasi applicazione mac abbandonata ma perfettamente funzionante smetterà di funzionare.

Ma togliere il supporto ai 32-bit è una cosa positiva giusto?
Su mobile sicuramente, visto che apple stessa produce i processori e, togliendo il supporto hardware, può permettersi di migliorare l'architettura. Anche se non c'era una vera e propria ragione per eliminare il supporto sui vecchi device che i 32-bit li supportano a livello hardware.

Su mac? Intel e concorrenti usano un'architettura che supporta i 32-bit e non è previsto che il supporto venga presto rimosso (windows viene ancora venduto anche in versione a 32-bit per poter supportare anche i 16-bit).
La ragione per rimuovere il supporto a 32-bit? Non c'è. Nessuno sviluppatore continuava a produrre a 32-bit su mac, non porta vantaggi perché l'hardware continua a supportare i 32-bit, rompe solo le balle a chi aveva una vecchia applicazione o usava wine in qualsiasi forma.

Aggiungo, un'applicazione può essere brutta, obsoleta, insicura, sgranata ecc... anche a 64-bit. È da Lion che Mac è solo a 64-bit, ben prima degli schermi retina... Non c'è ragione per cui la maggior parte delle app brutte siano a 32-bit

GiusNot

Si, perché non dovresti aggiornare?

gs80

Grazie!

stiga holmen

Il che non cambia perché Apple sia passata ai 64 bit decantando magiche potenzialità, quando il SW per l'elaborazione di immagini per eccellenza esce ancora anche in versione 32bit... non mi pare le funzionalità siano ridotte tra le 2 versioni...quindi di che stiamo parlando?

Mastro Tracco

riavvi tenendo premuto CMD-R, dopo di che scegli installa macOS, lui non cancella alcun dato, ma scarica il SO completo e lo reinstalla. Per cancellare i dati dovresti prima inizializzare da utility disco e poi fare installa macOS

gs80

Come si reinstalla il SO senza perdere i dati?

gs80

Ho lo stesso problema

Sagitt

Intendi dire a livello consumer ci sono dal 2005

Mastro Tracco

basta che riavvi con cmd+r, e reinstalli il SO, 15 minuti e hai risolto

Paneshock

Come va il nuovo aggiornamento? Ho acquistato alla unieuro da un mese un MacBook Air 13 pollici da 256 gb in offerta, processore 1,8 e 8 gb di ram, consigliate di aggiornare o no?

flu.

beato te, per me penso sia stata la realese che mi ha dato più problemi, specialmente con le app di terze parti

CAIO MARIOZ

Esce ANCHE, hai già detto tutto

Chi ha una macchina 64 bit (cioè tutti i Mac da 10 anni e tutti gli iPhone e iPad da 5 anni) scarica la versione 64 bit

Motivo per cui Apple ha già eliminato i 32 bit su iOS e farà lo stesso a ottobre con macOS

CAIO MARIOZ

devo ancora aggiornare il MacBook Pro, perché non ho avuto tempo

RiccardoC

con la virtualizzazione sarai sempre in grado di fare girare qualunque vecchiume vuoi.
Io sono contento per diversi motivi:
- non uso solo mac os, ma un po' di tutto (diverse versioni di linux, windows 10...)
- il mio lavoro ed i miei hobby non richiedono di usare software vetusto
- su mac os in particolare uso già sw a 64 bit per tutte le funzioni importanti; per il resto eventualmente me ne farò una ragione e troverò alternative (o uso il vecchio imac su cui tanto non posso mettere le ultime versioni di Mac os e quindi il problema non si pone)

Insomma io preferisco di gran lunga un bel taglio col passato; per le volte che ho "nostalgia" ho l'imbarazzo della scelta se usare la virtualizzazione o rispolverare un vecchio computer.
MS ha scelto un'altra strada e buon per loro, ma spesso far girare un programma molto vecchio su Windows 10 è un tale sbattimento che fai prima a trovare il vecchio computer o la vm su cui gira XP...
E non fraintendermi, uso il computer dagli anni '80 e sono appassionato di retrogaming; per me vecchio non vuole dire scarso, anzi alle volte l'esatto contrario!

CAIO MARIOZ

Infatti iOS è utilizzato dal 70% delle grandi e medie aziende in tutto il mondo e dal 90% delle multinazionali

MrPhil17

Di tutto un po’.

KenZen

Hai, come me, dormito poco stanotte, non sei italiano o hai semplicemente deciso di smettere di parlare italiano? :D
Saluti

stiga holmen

Guarda che su Windows 10 puoi far girare in modalità compatibilità SW sviluppato su XP tranquillamente...

Siamo nel 2018. Dover rimanere indietro con un sistema vecchio perché il sistema nuovo non è in grado di farlo girare mi pare un comportamento assurdo...

L'unico motivo è continuare a vendere, SW o HW visto che su MacOS e iOS le nuove versioni tagliano i modelli più vecchi.... contenti voi...

iTunexify

Sarò fortunato io, ma con High Sierra non ho mai avuto nessun problema, rallentamento, bug o glitch grafico, ottimo!

MrPhil17

evidentemente.... :@
Primo e unico mac che avrò. Il prossimo notebook è un Dell.

RiccardoC

non è una questione di qualità, ma di aggiornamento; se a te serve usare un software vetusto semplicemente non aggiorni il sistema operativo e buona notte, o dedichi una macchina all'esecuzione di quel programma lì e lasci che le altre vadano avanti. Ci sono luoghi in cui, proprio per quel motivo lì, usano ancora Windows 2000 per dire...
Il vantaggio per chi invece rimane aggiornato e che viene abbandonato un bel po' di legacy ed il sistema nel complesso non può che giovarsene.

Insomma nessuno ti vieta di continuare ad utilizzare il software di 10 e più anni fa, semplicemente non lo potrai fare con le prossime versioni di Mac Os.

KenZen

Ma perloiddio... non potevano rilasciarlo in contemporanea con iOS?
Saluti

BONS

Parer mio, a meno che non faccia uso di programmi non compatibili con High Sierra, non vedo il motivo di non aggiornare

ghost

I 64 bit ci sono dal 1991 le app non aveva senso scriverle a 64 finché non ci sono stati più di 4 gb di ram nei computer consumer/professional (poi è molto semplificato perché uso della memoria virtuale non è l'unico vantaggio)

Jimmy

Consigli l'aggiornamento? Le prime versioni erano instabili sono rimasto a Sierra

Sagitt

Che fesseria, i 64 bit ci sono dal 2005 su Mac, sono passati più di 10 anni ed è il momento. Inoltre su Mac quasi tutte le app sono 64 bit, sono pochissime quelle a 32.

Su Windows la storia è diversa perché i dev hanno oziato. È vero che i veri 64 bit sono arrivati col 7 anche se vista era già 64bit, ma buona parte dei dev ha dormito.

rino1919

Ancora il solito bug idiota che dopo un aggiornamento si setta la lingua inglese appena devi mettere password e se vuoi spegnere o riavviare il Mac..ma ci vogliono 10 lauree per fixarlo?!

ghost

La virtualizzazione serve a compensare una mancanza hardware in questo caso dovrei usarla per una mancanza software quindi è già insensato se mi fermo qui. Se ci aggiungi che di base i 32 bit senza virtualizzazione sono più efficienti di 32 bit virtualizzati forse capisci l'assurdità della costrizione

ghost

I 64 bit servono solo per ottimizzare processi e risorse ma se ti ripeto io non ne ho bisogno perché devo farmi riecrivere l'app in 64 bit? Sembra che usare app 32 bit porti a problemi di sicurezza o inefficenza nei processi produttivi. Ma scrivete cose a caso o vi pagano?

Apple, tutte le novità della WWDC 2019

iPadOS 13: ecco tutte le novità della piattaforma operativa per iPad

Apple iPod Touch 2019 ufficiale: A10 Fusion, sino a 256GB e prezzi da 249 euro | Video

Huawei P30 vs Galaxy S10e vs iPhone XR: "tree is megl che uan" | Confronto foto