iPhone X per me è NO (3 mesi dopo) | Da Android a iOS e RITORNO | VIDEO

11 Febbraio 2018 8698

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dopo la Recensione di iPhone X realizzata da Antonio Monaco, oggi finalmente vi parlo della mia personalissima esperienza con il top di gamma Apple, smartphone che non ha bisogno di presentazioni e che utilizzo costantemente dal giorno del lancio ufficiale. Sono passati dunque 3 mesi pieni e in questo tempo ho potuto utilizzarlo in tantissimi contesti, luoghi geografici diversi e in praticamente tutte le situazioni. iPhone X mi ha accompagnato spesso insieme a iPad Pro 10.5 pollici e ad Apple Watch serie 3. Ho quindi voluto provare non solo l'esperienza X ma anche l'ecosistema mobile praticamente per intero.

Oggi quindi vi racconto la mia esperienza completa e, a differenza del video, in questa pagina vi parlerò anche dell'ecosistema e di alcuni aspetti non citati nel video.

VI CONSIGLIO QUINDI DI VEDERE IL VIDEO E LEGGERE IL TESTO PER AVERE UN'IDEA COMPLETA DELLA MIA ESPERIENZA.

IPHONE X, DIFFICILE SCEGLIERLO DOPO ANNI DI ANDROID

Prima di affrontare direttamente l'argomento di questo e altri paragrafi, voglio sottolineare una cosa fondamentale. Non solo un hater Apple e anzi, tutt'altro. Sono un fan della tecnologia, ho usato Mac per anni preferendolo a Windows e scelgo sempre la tecnologia che più si addice alle mie esigenze. iPad è il Tablet, punto, Android è il mio smartphone. iPhone sono sempre stati per me terminali di passaggio, provati nei momenti più significativi e comprati in occasione del lancio di iPhone 5, iPhone 6 Plus e iPhone X. Insomma ho sempre acquistato gli smartphone Apple che hanno portato un cambiamento netto rispetto alle generazioni precedenti.

Sono inoltre il primo a dire che, fino a pochi anni fa, iPhone e tutto l'ecosistema Apple, aveva un certo vantaggio nell'usabilità, piacevolezza e velocità rispetto ad Android. Mi riferisco in particolare agli anni in cui in tutti i principali siti del settore si parlava di modding quotidianamente, di ROM, di modifiche di vario tipo e di tutta una serie di scappatoie per aggiornare, migliorare e "smanettare" con gli smartphone Android. Un approccio completamente differente da quello Apple e che se da un lato avvicinava gli utenti super esperti, dall'altro allontanava le masse.

Quell'epoca è però fortunatamente finita e la riprova si ha online con sempre meno contenuti che parlano di modding, team di sviluppo orami praticamente sciolti e una maturità di Android che è davvero arrivata da Marshmallow in poi. Alla crescita di Android si è poi anche affiancato un miglioramento enorme dell'hardware e degli aggiornamenti e ottimizzazioni software. Non mi riferisco semplicemente ai top di gamma, ma a tutto quel mercato sotto i 400€ che fa, senza se e senza ma, la differenza in termini di pezzi venduti.

La qualità di prodotti Android sotto i 400€ è ormai talmente alta che noi stessi, Recensori, siamo i primi a dire che per il 90% degli utilizzi uno smartphone da 3/400€ non ha ormai più praticamente differenze sostanziali nell'approccio quotidiano rispetto ad un top di gamma.

Detto questo, diventa oggi davvero difficile scegliere iPhone X dopo anni di Android anche considerando la qualità dei prodotti, i prezzi di mercato e la piacevolezza software che questi ultimi offrono.

L'approccio fa la differenza:

Tralasciando la rapidità del software e le caratteristiche tecniche generali, la differenza sostanziale sta nell'approccio dei due ecosistemi. Un approccio che ormai trova in iOS un sistema troppo fermo, incancrenito e basato su logiche di 5 anni fa e che non riesce a stare dietro al mondo Android e all'immediatezza del sistema Google.

Non mi riferisco ad applicazioni, qualità, o grafica, ma semplicemente alla logica di organizzazione del sistema e al tempo impiegato per fare un operazione. Con iPhone X e in generale con iOS, molte, ma molte, delle operazioni che con Android si fanno in 1/3 passaggi, con iOS servono 4/5 clic, cambio applicazione e varie selezioni.

Nel video non ho voluto analizzare cose assurde, ma ho preso le 7 applicazioni che generalmente sono quelle più utilizzate dalle persone:

  1. Whatsapp
  2. Telegram
  3. Instagram
  4. Facebook
  5. Gestore Pagine
  6. Internet
  7. Chiamate

In ogni applicazione citata, dalla più banale operazione alla più "articolata" iOS e iPhone X perdono su tutta la linea nel confronto con Android. Questo perchè iOS non è riuscito ad evolversi realmente negli anni mentre Android ha fatto passi da gigante.

Scattare una foto e condividerla con un'applicazione qualunque, con uno degli ultimi contatti con cui abbiamo chattato su WA o Telegram è molto più rapido da fare su Android rispetto ad iOS. Caricare, modificare e gestire una foto è più facile veloce e meglio gestito su Andrioid. Non poter mandare un contenuto ad un'applicazione per la modifica ma dover uscire da quel programma in cui siamo e aprire quello in cui vogliamo andare e solo da li aprire il contenuto, non è concettualmente sbagliato, ma è un approccio che implica molti più passaggi.


Esempio pratico: scatto una foto e voglio condividerla con Gestore Pagine Facebook.

  • con Android clicco la foto dall'app camera, schiaccio condividi e scelto gestore pagine, scirvo il testo e invio.
  • con iOS devo uscite dalla fotocamera, aprire gestore pagine, | cliccare sul tasto per caricare un nuovo contenuto, scegliere il tipo di contenuto (foto) | premere col 3D touch e selezionare carica foto/video . selezionare la foto, scivere il testo e inviare.

il 3D sicuramente aiuta come scritto nell'esempio a togliere qualche passaggio, ma ricordarselo è un'altra storia e se provate a chiedere a tutti i possessori di iPhone con 3D Touch quante volte lo utilizzano, vi risponderanno quasi tutti, poco se non pochissimo (e tanti neanche si ricordano di averlo).

Aggiungo anche che l'impossibilità di aggregare le notifiche è tremenda per chi ne riceve tantissime...

Altro esempio riportato nel video è Safari: pensare di non poter tornare alla versione mobile di un sito senza chiudere totalmente il Tab nel 2018 e su un prodotto che ha un prezzo di listino superiore del 35% rispetto all'Android più caro in commercio (999€ contro 1359€ - si ho preso iPhone 256GB perchè comprare iPhone X 64GB non lo considero una scelta possibile) è abbastanza inquietante.

Ora non voglio addentrarmi in mille altri esempi che potrei fare ma che vanno spesso a prendere applicazioni di terze parti che non possono essere quindi associate ad Apple e all'approccio scelto dall'azienda per il suo OS. ma è chiaro che iOS sia arrivato ad un momento storico in cui deve essere riscritto, ripensato e riprogettato per poter non solo stare al passo con i tempi, ma riuscire a dare reale concorrenza ad Android.

IPHONE X: SENSAZIONE DI BETA ANCHE DOPO 3 MESI

Fino all'arrivo di iPhone X, tutti i prodotti iPhone sono stati "uguali tra loro". In pratica non solo l'approccio con l'OS a livello di interazione non è mai cambiato (tastone centrale e funzioni classiche con aggiunta del 3D Touch negli anni), ma anche il fattore di forma e le risoluzioni sono cambiate in modo matematico al fine di agevolare gli sviluppatori nel rendere perfettamente adatte le app ai nuovi modelli in pochissimo tempo.

iPhone X è stato il primo prodotto a cambiare sia il modo di interagire con il sistema Apple, sia l'aspetto delle applicazioni. A conti fatti iPhone X è il primo banco di prova per Apple e per gli sviluppatori che implica a tutti quanti un cambiamento e un adattamento e che si scontra con una verità assoluta: iOS e le applicazioni per iOS non sono scalabili, non sono adattabili e vanno aggiustate ogni volta.

Questo ha inciso, incide e sta incidendo significativamente sull'esperienza iOS.

Nelle settimane di utilizzo di iPhone X con il primo software non si poteva far altro che ammettere oggettivamente che Apple aveva lanciato un prodotto immaturo. Problemi grafici nelle animazioni, righe verticali nell'apertura di applicazioni, problemi di stabilità, gestione ram a dir poco ridicola, Safari al limite dell'usabilità, applicazioni che ovviamente non sfruttavano il notch e quindi tutto lo schermo, consumi anomali e altro ancora.

Nota importante: i problemi che ho descritto erano oggettivi, reali e nessuno, ripeto, nessuno può dire il contrario e se lo fa mente spudoratamente.

La sensazione era che Apple avesse preso iOS di iPhone 8 e lo avesse schiaffato dentro iPhone X sperando che tutto si adattasse e che funzionasse "senza problemi". Ovviamente cosi non era e ci sono volute diverse release software prima di arrivare ad un prodotto piacevole da usare e reattivo ed efficiente come gli altri iPhone lanciati a settembre.

Se dunque oggi, alle soglie della 11.3 e a tre mesi dal lancio sul mercato, iPhone X ha risolto molte delle lacune iniziali, non si può dire altrettanto del mondo applicazioni. Ho infatti notato come la lentezza degli sviluppatori nell'adattare le app ad iPhone X sia superiore a quella di qualunque altro passaggio generazionale di iPhone.

Normale considerando i cambiamenti, giusto, ma è anche vero che molte delle applicazioni che sono state aggiornate per iPhone X, hanno problemi di varia natura: bug grafici nella parte alta, difficoltà di interazione, mancate funzioni (provate con Whatsapp su iPhone X a inoltrare un messaggio vocale ad un altro contatto WA - manca la funzione per farlo) e comunque ancora oggi, a tre mesi dal lancio, molte app non supportano iPhone X nativamente.

Inoltre da sempre si parla di coerenza su iOS ma con iPhone X ci sono alcune operazioni che non sono certamente coerenti. Avete provato ad allargare un video a tutto schermo? Ci sono tre modi per farlo: pinch to zoom, doppio tap e pulsante tutto schermo. Il problema è che a seconda del programma con il quale vedete il video, non sapete quale sia la gesture da fare e dovete "andare a tentoni", senza considerare il fatto che in alcune app non si può fare (o su alcuni contenuti visti nel browser).

Insomma, a 3 mesi dal lancio, nonostante i tantissimi miglioramenti dovuti e necessari, ancora iPhone X non è al pari di iPhone 8 per stabilità, qualità di interazione e piacevolezza d'uso.

GESTURE E FACE ID

Ci sono poi altre due cose che voglio citare in questa sede: le Gesture, ovvero il nuovo modo di interagire con iPhone X. Fantastiche, immediate, facili da imparare dopo pochi giorni e tremendamente comode e ben implementate. Unica cosa che proprio non capisco è perchè Apple non abbia pensato ad un modo per eliminare la righetta nera i basso dopo tot giorni o tramite opzione.

Non solo è totalmente inutile dopo che uno ha capito come funzionano le gesture, ma da assolutamente fastidio all'interno di molte applicazioni. Mi sembra una cosa talmente ovvia e banale quella di dare la possibilità di eliminarla che stento davvero a credere che Apple pensi che sia necessaria tenerala fissa.

Di contro il Face ID è il miglior sistema di gestione password e completamento dei campi per i login ma non è assolutamente il sistema perfetto per lo sblocco. Molte, moltissime volte nella giornata devo mettere il pin. Se appoggiato sulla scrivania è impossibile da usarlo o quasi, se sbaglia bisogna comunque spesso interagire con lo schermo per farsi nuovamente riconoscere e, in generale, se non si ha il telefono in mano e lo si sta utilizzando (e in questo caso è infallibile) il 30% delle volte circa il pin lo devo mettere (esperienza basata su 3 mesi di prove, utilizzo, configurazioni ulteriori).

ECOSISTEMA

L'ecosistema fa ancora la differenza? La verità è che si, sicuramente avere in casa tutti prodotti Apple o banalmente usare iPhone X, iPad e Apple Watch è estremamente piacevole, Rispondere alla chiamate ovunque, avere tutto sincronizzato (dover pagare iCloud che ha solo 5GB di spazio e se usate l'ecosistema lo pagate per forza), riprendere un documento scritto da iPad su iPhone in modo immediato e molto altro ancora rendono tutto davvero bello.

Apple Watch è sicuramente lo smart watch da battere per caratteristiche e funzionalità ma ha un'estetica che proprio non riesco ad apprezzare e una assenza di personalizzazione che proprio non digerisco (in pratica non ci si fa nulla e tolte 3 watch face, perchè chi diavolo va in giro con topolino sull'orologio da 400€ veramente!!, non ci sono reali personalizzazioni da fare). Inoltre l'interazione con la rotellina laterale non la trovo comoda o meglio, avendo provato Gear S3 ritento che la rotazione della ghiera in un orologio sia il sistema migliore possibile.

Il problema dell'ecosistema Apple è che è ottimo fino a che ci stai dentro, fino a quando condividi e "parli" con persone che hanno Apple. Non dico che le Animoji le vorrei avere sul mio Android (Dio me ne scampi e liberi) ma semplicemente che il mondo utilizza Windows (e Android). I numeri fanno la differenza e se io devo mandare una foto, un allegato e mi dimentico di modificare l'estensione HEIC delle foto su iPhone X o il file di Numbers, quasi nessuno sarà in grado di vedere l'immagine o aprire il documento. Questo perchè, lavorativamente parlando, quando dovrete interagire con il "mondo," saranno davvero pochi i casi in cui parlerete con qualcuno che vi scrive da un Mac, soprattutto in campo pubblico.

La cosa "bizzarra" è che Apple sembra andare sempre più verso la sua direzione interna, ovvero realizzando un ecosistema sempre più chiuso e in grado di dialogare in modo sempre più esclusivo con se stesso.

CONCLUSIONI

Come detto nel video e come ho cercato di spiegare qui. questo pezzo e questo video sono una mia personalissima esperienza e un mio personalissimo approccio verso iPhone X che mi ha portato a due conclusioni:

  1. Se usate Android da tanto tempo, se vi siete abituati al sistema di Google e se lavorate con il pubblico, con iPhone vi troverete potenzialmente in difficoltà sia come approccio, come forma mentis, sia come flessibilità di utilizzo. iPhone X è poi l'ultima scelta che vi consiglierei, la scelta più errata che potreste fare se volete provare iOS.
  2. iPhone X è un prodotto molto interessante ma che non vale assolutamente quello che costa. Non ha alcun elemento tecnico, qualitativo e di interazione che valga il 35% in più dell'Android più costoso in commercio e non ha alcun senso spendere il 40% in più per iPhone X anche se siete utenti Apple. iPhone 7, iPhone 8 e iPhone 8 Plus sono la scelta migliore in ogni caso, la scelta più sensata e l'unico modo per non sentirsi beta tester oggi. Se scegliere iPhone 8 potreste pensare di attendere settembre 2019 per la terza generazione di iPhone notch; non sarebbe sbagliato.

L'ecosistema Apple è fantastico ma i costi per crearlo sono molto alti e non sempre tanta spesa si traduce in un valore aggiunto realmente tangibile.

I prezzi in picchiata dei terminali Android, la concorrenza asiatica e soprattutto la qualità dei prodotti di fascia media, sta realmente minando e riducendo le motivazioni per le quali una persona debba spendere 1000€ per un prodotto top di gamma.

Fino ad oggi ho utilizzato un iPad Pro 10.5, un iPhone X e un Apple Watch Serie 3: circa 2500€ di prodotti prendendo i prezzi di listino. Per quanto professionista possa essere, per quanto nerd possa essere, per quanto ricco possa essere, per quanto pazzo possa essere, potrei fare praticamente le medesime cose con un'interazione ottima e una flessibilità assoluta spendendo meno della metà e comprando, per esempio: Nokia 8 (599€ listino), Ticwatch 2 con Android Wear (159€ listino) e un Mediapad o Tablet Android a circa 400€) Non avrei la qualità di iPad che lato Tablet non ha eguali per display, audio e interazione, ma con 1500€ in tasca posso pensare di rinunciare a qualcosa in termini qualitativi sapendo che comunque riuscirei a fare praticamente le stesse cose.

Nota: il discorso prezzi, di listino, vale anche per qualsiasi altro paragone Android top di gamma tipo: ha senso comprare Note 8 a 999€, Tab S3 a 699€ e Gear S3 a 399€ quanto con la metà ho praticamente la stessa esperienza generale e una piacevolezza non particolarmente diversa)?

Apple iPhone X è disponibile da puntocomshop.it a 918 euro.
(aggiornamento del 19 febbraio 2018, ore 01:36)

8698

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
The King

No nessuna causa....li ho tutti i top di gamma.
Mi danno fastidio tutti coloro che giudicano senza conoscere.
Ci sono mille argomenti di cui parlare....basta iphone X ....
C'e troppa gente che da aria alla bocca senza senza senso....

Rocco

Sei possessore di iphone x? Ti sei sentito chiamato in causa?

Giacomo

Allora lo zoom H4N e' stato il mio primo registratore portatile (2010) e ha una qualità ottima su questo non si discute. La zoom lo vende come registratore multicanale e interfaccia audio ma purtroppo il primo lavoro lo svolge egregiamente, mentre come interfaccia lascia decisamente a desiderare.
Dalle tue parole emerge distintamente che non conosci il workflow che Apple rende possibile per la produzione audio (e non video, non so perche stai citando la registrazione video del Galaxy in stereo); non riesco a rendere l'idea ma per uno che lavora con l'audio, il fatto di poter buttare giu' delle idee in totale mobilita su un treno, aereo, in sala di attesa o al mare con un semplice smartphone o meglio con un iPad, e poi, senza collegare alcun cavo, aprire il computer e ritrovarsi il progetto aperto su Logic Pro X, con la possibilità di modificare suoni e ottimizzarlo, e' una cosa che non ha prezzo. L'idea viene sempre quando stai libero con la testa, in giro, in attesa, in fila... Non quando la vuoi tirare fuori a forza perche ti sei messo davanti al computer e hai aperto la DAW.

Tutto questo non ha prezzo... se non hai problemi di risorse, ovviamente.

Comunque la apogee one ha una qualità di convertitori superiore allo Zoom, e sopratutto a differenza dello zoom ti permette di lavorare in mobilita con un iPad (ripeto lavorare per me non non vuol dire "registrare" ma comporre musica "midi" e "missare".).

Non e' assolutamente mia intenzione fare l'arrogante, pero' studio su queste cose da almeno 20 anni e ti garantisco che in parte mi girano per il fatto che sono vincolato ad Apple. Ma per me e' questione di priorità... La questione "produzione musicale" per me e' prioritaria sul resto.

In giro c'e tanta gente che lavora con Cubase (io ho iniziato con quello sull'atari negli anni 90) ma chi lo usa non avrà' mai un workflow cosi' naturale e "mobile" come quello che ti puo dare Apple.

Comunque sono sempre aperto al confronto;)

Roberto Pace

Ho dovuto vendere il samung S8 perchè sordo rcezione pessima con iphone non ho problemi

Nembolo

Allora se una registrazione è davvero al volo molto meglio un galaxy di un iphone visto che quest'ultimo i video li registra in mono mentre i galaxy in stereo.
Non sarà una registrazione professionale, ma se ad es. sei un youtuber potrebbe bastarti.

Se la registrazione invece è programmata e devi farla in mobilità anche in android ci sono soluzioni con app che gestiscono schede audio in usb, ma non è serio, meglio usare apparecchi come Zoom H4nsp che sono autonomi da cavi e cavetti ed hanno una qualità di registrazione professionale.
Non solo ma costano molto meno di una Apogee One.
Se poi consideri che alla apogee one ci devi abbinare un ipad o un iphone (che non te lo regala nessuno) il prezzo diventa inconfrontabile.

Lato software ok, su windows non c'è piu pro logic acquistato qualche anno fa da Apple, ma comunque si possono fare le stesse cose con cubase che insieme a pro tool è il software professionale di molti studi di registrazione.

Giacomo

Mi dispiace l’integrazione e la possibilità di lavorare Cross Device Windows non te la da!
Ripeto per un uso condizionato da risorse limitate, Windows va abbastanza bene, ma chi vuole il top continua a scegliere Apple!

Giacomo

Un esempio: per registrazioni “al volo” c’è la Apogee One. Qualità Apogee (marchio di fascia medio alta) con mic integrato batteria e connessione lightning.
La porti in giro come una power bank non c’e bisogno di una borsa.
In ogni caso iOS è sicuramente più sfruttabile con iPad.. o ancora meglio su Mac!
In ogni caso l’integrazione fra tutti questi sistemi ti consente di lavorare indistintamente dal dispositivo che hai disponibile, a seconda delle esigenze! Se poi hai bisogno di ulteriori dettagli perché ti stai interessando alla cosa fammi sapere

Nembolo

Ma tu conosci qualcuno che mette schede audio collegate a uno smartphone?
Che senso ha? Se devi portarti in giro una borsa con una scheda audio appresso ci metti anche un laptop e lavori come d i o comanda con un tracpad e un puntatore non con i polpastrelli.
In questo caso l'alternativa a ios non è android, è windows.

Nembolo

Dipende cosa intendi di produzione audio.
Se intendi lavorare con librerie di suoni e loop e creare a computer, ok garageband è ottimo. Ma ci sono alternative per windows es Mixcraft 7.

Sei un misicista e vuoi divertirti a suonare con basi fatte da te band in a box risulta imbattibile e gira perfettamente su windows. Se ti interessa registrare e fare editing audio anche su windows trovi un sacco di programna che lavorano in multitraccia e gestiscono tracce midi.
(Goldwave Adobe audition, Wavelab)
Per quel che riguarda la scrittura musicale professionale (sibelius, finale) tra mac e windows non c'è differenza.
A me sembra che l'idea (è meglio il mac) forse in passato poteva funzionare, ma ora trovi tutto anche per windows.

Shrek

Per la produzione audio su Mac ci sono ancora i programmi migliori, di cui non esiste una versione per Windows. Uno di questi è proprio GarageBand.
Su altri campi il tuo discorso ha senso, tipo se fai editing video con Premier è meglio un pc Windows.
Ma sulla produzione audio no, Mac è più adatto.
(e te lo dice uno a cui viene l'orticaria quando vede macOS)

Giacomo

Come workflow il top è Apple, chiaro, se le risorse sono limitate, anche Windows può fare la sua parte! Ma se c’e’ dinero Apple è la n1

Giacomo

Si vero, questo anche a causa dei costi molto alti dei dispositivi Apple. Ma per il miglior Workflow, se nn hai problemi di spesa, scegli sempre Apple!

Ovvio questo vale per la produzione musicale, gli altri campi nn li conosco abbastanza

Giacomo

GarageBand ti permette di fare molto al livello di composizione anche solo con un iPhone. Ovvio serve per buttare giù un idea ma poi la stessa idea puoi aprirla sull’iPad e sul Mac con Logic Pro X e lavorarla, migliorarla e registrarci sopra cosa vuoi. Inoltre a dire il vero l’iphone lo puoi connettere con schede di registrazione audio del calibro di RME.. che sono di fascia alta!
Stessa cosa con Android? Non direi proprio

AleG

O.T.
Ma anche voi imessage mette i messaggi a casaccio? Cioè, quello che mi arrivano dopo me li sposta sopra e sballa la cronologia esatta. Qualcuno sa come si risolve? (Iphone 6s)

Makiè

Ovvio!

Nembolo

Scusa... e che programma di musica ci fai girare su iphone X?
Registrazione?
Editing wav/ midi?
Scrittura musicale?
Non hai nemmeno la presa jack che se ti dimentichi l'adattatore a casa non lo connetti nemmeno con un banale ingresso aux per sentire insieme ad un'altra persona un mp3.

Nembolo

I programmi, musicali o meno, hanno spesso versioni per windows e per mac. Il loro uso è molto simile e a parità di spesa per l'hardware girano meglio su windows (almeno su macchine non troppo costose), visto che lo stesso l'hardware su windows costa meno. Poi se non badi a spese anche in campo mac trovi l'hardware migliore unito ad un sistema operativo molto ben funzionante.
Ma per un mbp o un Imac pro devi mettere le mani a fondo nel portafoglio.
Comunque se un tempo tutti i professionisti dell'audio usavano mac, oggi non è piu così.
Affidabilità e stabilità te la garantisce anche windows.

Rocky

Rocky

Ivan

Quindi come disse Oscar Wilde...“Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli. Infatti è diventato il thread più diffuso di hdblog! Furbo il nostro amico Niccolò! Strano che Apple non lo quereli! La sua recensione mi ha fatto cambiare idea!

Insider

Io sono senza parole

Insider

Ma hai letto quello che ti ho scritto? O sei solo capace di rispondere a te stesso?

Marco

Ma sì dai scherzo, scusami non volevo offenderti. Comunque conosco la migliore qualità dei software musicali per iOS e Mac, ma non solo per la musica. Io purtroppo faccio un lavoro in cui utilizzo vari programmi e molti si trovano crackati solo per Windows quindi sono vincolato, altrimenti non mi dispiacerebbe utilizzare i prodotti Apple perché secondo me i loro SO sono molto più immediati e facili da utilizzare.

Giacomo

Guarda non vorrei offendere nessuno, ma ormai si registra solo su computer (e ultimamente pure su iPad) tramite DAW da ormai 10/15 anni. Inoltre nn tanto l’iphone, ma sopratutto l’ipad e’ diventato una superficie di controllo molto apprezzata in ambito home/studio recording... il problema è che ho cercato, ma in ambito Android sembra proprio nn ci sia stata la volontà di approcciare a questo ambito in maniera almeno semi professionale:(

Max

No, quando parla di Apple questo blog ha zero credibiità. In compenso ci sono utenti come Caio, AllBlack ed altri (scusate se non vi cito tutti) che sono una fonte utilissima di notizie ed un interessante modo di scambiare opinioni ed esperienze.
Lo scopo di Niccolò era quello dei commenti. L’aveva già fatto prima con l’articolo sulla fotocamera ed ha ripetuto.

Marco

Ad Apu dei Simpson non piace questo elemento

Marco

Ma da quando la musica si fa con un computer o con uno smartphone? Mi sono perso qualcosa in questi ultimi 2000 anni?

Ice Queen

No comment!

Ice Queen

Prima impara a scrivere in italiano,non si capisce il significato di quello che hai scritto!

Ivan

Se non ce credibilità in HDBlog è inutile frequentarlo!

hammyboy

Tranquillo, non mi stupisce tu non abbia capito. ciao Mr. Qi 70

Giacomo

Io l'ho appena comprato sotti i 900 euri... questo non perche prima non avessi i soldi per prenderlo ma perche reputo che in effetti sia un terminale buono ma sovraprezzato.
A tal proposito Niccolo' commenta "quasi 1400 euri" ma si tratta del 256.
Questo fa sembrare un po' di parte le sue parole.
Poi ognuno usi cio' che vuole, io sono quasi vincolato a dover usare IOS e MAC a causa delle app per fare musica.. Purtroppo su android non si investe in queste app o per lo meno non come fa Apple.

Max

Ah allora funziona

Max

Pessima ricezione detto da chi ? Niccolò?

Insider

?????????????
Sempre più sbalordito.

hammyboy

Si, hai scritto una cozzoto come al solito. Sai la A e la O non sono vicine ma si somigliano.

Insider

Ma tu rispondi davvero senza leggere :D
Hai almeno visto cosìho scritto?

hammyboy

Ho usato la tua orrenda frase come base "fare i nomi" ma son sicuro che anche qui avresti potuto arrivar... ah no sei Insider, nulla.

kronos

Non capsco dovè il problema, siamo centinaia di persone, cè a chi piace cè a chi non piace, lo stesso vale per android. non capisco qual'è il problema. neanche se fosse il re del mondo a dire queste minghiate, questo del video che ha fatto una sua recenzione, io non lo conosco, per me puo' essere l'ultimo uomo della terra, ripeto cè a chi piace cè a chi non piace, povera italia. siete come le pecorelle. ma poi questo signore con gli occhiali e i capelli dove si e dove no chi è? e uno come gli altri, sono gusti.

Jhonny

Jhonny

Jhonny

Ganzissimo

Chi osa non amare iPhone x morirà tra atroci sofferenze .
Ma stiamo scherzando?
Apple e' best ever top supercazzo duro .
Ma siamo matti a non voler un iPhone.
Cosa sta succedendo , sta impazzendo il mondo?

Jhonny

ok ognuno ha i suoi pensieri solo che io mi riferisco. a. prove fatte. sul campo..
un altro esempio lampante è prendere 2 auricolari. di diversa sorgente quindi 2 canzoni diverse dove un auricolare lo. metti su un. microfono e. l. altro auricolare su l altro..
con iPhone registrerà solo una canzone perché pesca solo da un microfono (a meno che non. miscela i due. microfoni ma se dici che l altro. serve per. rilevare i rumori..) mentre con altri telefoni o apparati stereo registrera. tutte e due. le. canzoni (ovviamente distinte una per canale)
questa è la differenza che. voglio farti capire..
MONO sai cosa significa? UNO

Shrek

iNicc0lo
Nel live menzionerai il fatto che per mandare in pappa il software di Cupertino è sufficiente fargli vedere un carattere indiano? XD XD XD

Ice Queen

Che ci vuoi fare?Il blog né pieno di questi personaggi,inutile conversare con loro!

Ice Queen

Scuse e solo scuse,mi é successa la stessa cosa con quel bugiardo cronico di comatrix,chiedi le prove e ti postano tutt'altro!

Belzebù

Si è vero che parla a mitraglietta. Però nonostante l'accento lo capisco.

Nembolo

Sei infantile... te le ricordo io cosa sono le finestre che bloccano l'app:
Da questa... https://uploads.disquscdn.c...
A questa... https://uploads.disquscdn.c... quasi 6 interminabili minuti in cui in IOS non fa utilizzare l'app e aggiungere il testo a corredo del video..
E non è colpa del CODEC PERCHÈ L'APP PER ANDROID NON MOSTRA FINESTRE IN SOVRAIMPRESSIONE MA COMPIE LE RICODIFICA IN BACKGROUND.
È SOLO UN PROBLEMA DI MULTITASKING LIMITATO IN IOS CHE NON PUÒ COMPIERE LA RICODIFICA IN BACKGROUND.
COMPIE ALTRE FUNZIONI (RICOMPRESSIONE E INVIO DI VIDEO STANDARD) MA NON LA TRANSCODIFCA DI VIDEO IN HEVC.
NON CI SONO
ALTRI MOTIVI.
LO SO CHE TU NON LO AMMETTERAI MAI MA
IO AVEVO RAGIONE E
NIC AVEVA RAGIONE.
Punto.

Shrek

Molto presto anche un live sullo stesso tema.

Apple, dove stai andando? | Editoriale

iPhone X: tutte le GESTURE di sistema #guida | Video

iPhone X: doppio live batteria | Fine ore 19:00 e 20.40

iPhone X disponibile all'acquisto a partire da 1189€: lo comprerete? | Video