Apple elenca le fonti audio supportate da HomePod

01 Febbraio 2018 80

Apple ha aggiornato la pagina dedicata alle specifiche tecniche di HomePod e ha introdotto un'esaustiva lista delle fonti audio supportate dal suo primo smartspeaker. Sino ad ora, infatti, vi erano diversi dubbi riguardo cosa potesse essere riprodotto o meno attraverso HomePod. Tra le fonti che saranno supportate al lancio troviamo:

  • Apple Music
  • Acquisti effettuati sull'iTunes Store
  • Libreria Musicale iCloud
  • Radio Beats 1
  • Podcast
  • Audio proveniente da dispositivi AirPlay

HomePod potrà accedere a tutte le fonti segnalate tramite un semplice comando vocale indirizzato a Siri. Per quanto riguarda la libreria iCloud, sono supportati anche i brani personali sincronizzati tramite il servizio iTunes Match, tuttavia Siri potrebbe avere dei problemi a riconoscerli nel caso in cui non presentino i metadati necessari.

Tra i dispositivi compatibili con AirPlay segnaliamo la possibilità di inviare musica allo speaker da iPhone, iPad, iPod Touch, Apple TV e Mac, la quale potrà provenire da sorgenti di diverso tipo, come ad esempio Spotify. Ricordiamo che sarà necessario attendere l'arrivo di AirPlay 2 per poter effettuare lo streaming musicale su più di un HomePod.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 549 euro oppure da Media World a 649 euro.

80

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stewie321

Sicuramente si tratta di streaming continuo come tutte le sorgenti AirPlay, gli unici a fare eccezione per ora sono Apple Music e iTunes Match.
Secondo me in futuro aggiungeranno il supporto ad app di terze parti che girano su HomePod in modo da permettere lo streaming diretto da altri servizi (possibile solo se ci sarà un'integrazione completa dei database dei contenuti con Siri, come hanno fatto per le app su Apple TV negli USA).

stewie321

A parte qualche piccola eccezione tutti i prodotti Apple si basano sulla maggiore cura dell'esperienza d'uso, cosa possibile solo controllando al gran parte dell'hardware e software.
Questo approccio può risultare limitante agli utenti più smanettoni (es. nel mio caso non potrei mai utilizzare un Mac per lavorare) ma per il grande pubblico è l'unico modo per avere un prodotto che funzioni bene (spesso i prodotti troppo aperti fanno tante cose ma nessuna funziona come si deve e necessitano di configurazioni non alla portata di tutti per essere sfruttati al meglio).
Ad esempio se ci fosse stata la possibilità di connessione bluetooth all'HomePod quanti si sarebbero lamentati delle disconnessioni, della bassa qualità, della latenza, ecc.? Questi parametri dipendono in gran parte dai dispositivi connessi e la scelta di restringere l'utilizzo a AirPlay e servizi integrati non la vedo come una cosa negativa perché permette di avere un'ottima qualità audio (streaming lossless da qualsiasi sorgente compatibile) e nessun problema di connessione o latenza, senza alcun intervento da parte dell'utente.
Nulla vieta ai produttori di terze parti di integrare AirPlay nei loro dispositivi (come stanno facendo Bose e Sonos ad esempio) in modo da avere un ecosistema di prodotti diversi tutti compatibili tra loro.
Ovviamente inserire dei limiti così stringenti (e un prezzo ben superiore alla media) riduce di molto il numero di utenti che lo utilizzeranno, ma chi lo sceglierà ne sarà mediamente più soddisfatto. Anche se è un punto di vista impopolare io sinceramente apprezzo il fatto di non cercare di accontentare tutti, che porta inevitabilmente ad avere dei prodotti di minore qualità e con scarso supporto (vedi alcuni produttori di smartphone che rilasciano 20 modelli all'anno e smettono di supportarli quasi subito).
Per quanto riguarda la Chromecast personalmente l'ho utilizzata molto poco ma se non ricordo male con i dispositivi Apple funziona solo utilizzando delle app di Google stessa (es. YouTube) come sorgenti dello stream, proprio come AirPlay di Apple. Ma ripeto, l'ho utilizzata molto poco quindi potrei sbagliarmi.
Tutto ciò è solo la mia modesta opinione personale, poi ognuno ha le proprie esigenze e i propri interessi.

Frank

Lo so, infatti mi lamentavo proprio del fatto che fosse volutamente un prodotto non interoperabile. Così come è limitante che per Apple Music Home Pod sia indipendente mentre per gli altri servizi serva il supporto di un altro device. Non è scontato che sia così, la chromecast penso funzioni anche in abbinata con device Apple.

stewie321

Spotify funziona via AirPlay senza problemi, come del resto tutti gli altri servizi di streaming e non. Certo, Apple Music rimane preferibile in questo caso per il supporto ai comandi vocali e l’integrazione con il dispositivo. La mancata compatibilità con Android era invece scontata visto che il sistema è basato interamente su protocolli proprietari Apple. Vedilo come un accessorio per chi ha già un ecosistema Apple, non è adatto a altre tipologie di utenti (è stato volutamente progettato così).

Sagitt

Vorrei capire l’argomentazione di:

Cioè di smart ha solo il nome, e di speaker nulla. Però il prezzo rimane.
Solita Apple, ma di che parliamo AHAHA?

Contando che con questo speaker potrei gestire tutti i miei dispositivi, prese Fritz, riavviare la vps, qualsiasi accessorio io voglia, fare multi room, evitarmi l’impianto hi-fi, chiamare, avere info ecc

zSyntex

Hai una vita molto frustrata, peccato. Ah vabbè, torno a fare di meglio che risponderti (:

Sagitt

Come fai tu?

zSyntex

Estremista di che parte? No, perché ora mi sono stufato di gente che commenta tanto per sentito dire.

Sagitt

È un prodotto studiato per l’ecosistema Apple. Non è uno speaker universale. Di quelli ne esistono già a valanghe

Sagitt

Dove sarebbe questa argomentazione? Non la vedo

Sagitt

Sei tu l’estremista h4ter, mi dispiace
Se non comprendi le cose è perché sei mentalmente povero

Frank

Ma come dove sta il problema, se io uso Spotify e quello è compatibile solo con Apple Music ? Se ho un cellulare Android ?
Se oggi ho un iphone ma domani voglio passare ad Android ?
Il fatto che un prodotto non sia interoperabile è sempre una limitazione...

zSyntex

Male, io ora ho argomentato. Piuttosto che rispondere come una scimmia ammaestrata, mi sa che dovresti esprimere altro ore che "astio" verso opinioni diverse.

Non ti sta bene? Fatto un giretto nell'Antartide e stabilisciti là. Qua non c'è posto per ottusi così, eh.

zSyntex

Trollino da quattro soldi, ho visto che da anni a questa parte commenti solo per esprimere cose di parte.

Siccome sei un'estremista Apple, perché persone sane non fanno certe cose, fai visita diretta alla Neuro.
Se il tuo scopo è solo di commentare senza ragione, mi sa che sei inutile :D

Sagitt

Google home è compatibile con AirPlay o con le solite cose Google?

Sagitt

Tu non hai argomentazioni, solo informazioni confuse che cerchi di argomentare

Sagitt

Curati

Sagitt

Sì usa senza telefono

Sagitt

Dove sta il problema? È progettato per quello !!!

ijskdldsad

No che non posso dirlo visto che uso spotify. (o mi sbaglio?)

Midnight

Sono un tantino di fretta e magari se me ne ricordo ti risponderò più con calma più tardi: al momento ti dico solo che è lapalissiano che questo dispositivo è quasi solo esclusivamente per utenti Apple...

Mastro Tracco

Tu hai chiesto che novità e io ti ho risposto AirPlay 2, ad oggi non mi risultano altri sistemi multiroom multipiattaforma

Mastro Tracco

Forse volevi rispondere un altro o un altro mio post? Di sicuro il governo degli ultimi anni ha permesso :
Agevolato le assunzioni per i laureati facendo pagare meno tasse se assunti
Incentivato i contratti a tempo indeterminato anche lì pagando meno tasse se assunti
Obbligato l’ammihistrazione pubblica ad assumere solo tramite concorso e non con agenzie o conoscenze
Realizzato leggi come l’industria 4.0 o la legge 190 facendo rientrare fino al 40% del costo gli investimenti su informatizzazione e aumento tecnologico dei macchinari.
Ma tanto va di moda criticare sempre e comunque tutti....

Mastro Tracco

Con homepod oggi solo Apple Music, ma anche con Sonos, Amazon echo ecc per non usare il telefono devi pagare servizi in streaming, che siano Apple Music, Spotify o deezer

Mastro Tracco

Forse perché con AirPlay 2 puoi fare il multiroom con dispositivi Sonos insieme a Bose e pure insieme a homepod, che pare suoni molto bene, fa da hub home kit, quindi puoi creare scene con musica luci in funzione di qualsiasi evento

zSyntex

Beh, le mie argomentazioni sono piuttosto evidenti, no?
Uno speaker che ti obbliga ad usare dispositivi e tecnologie proprietarie per condividere musica è pessimo, quindi fa leva sul parco utenti di Apple.
Quindi togliamo speaker, che di solito sono prodotti universali (BT o via Jack).

Per la questione Smart, fa appoggio su Siri che non è una cima rispetto a Home od Alexa.

Frank

Riassumendo è compatibile con ... solo servizi Apple, strano

Frank

Ma se hai casse Sonos lo puoi già fare il multiroom, che te ne frega di prendere Homepod ?

al404

Sapete se con AirPlay e Spotify il cell invia la traccia da eseguire oppure effettua uno streaming continuo?

al404

Se guardi la demo non ha un singolo speaker

KenZen

La medesima utilità di una cassa Bluetooth. Dovrebbe averne in più perché è Apple? Scusa ma non capisco...
Saluti

Midnight

Toccherebbe a te dato che sei tu quello che nega...

AllBlack

Vabbè https://uploads.disquscdn.c...

-|benzo|-

Cioè non legge da fonti come NAS?!??

zSyntex

Argomenta, grazie.

misterblonde

vuoi dire solo apple music

misterblonde

difatti non ha nessun senso

Simone

Siete peggio di chi vota 5 stelle, "e allora il PD????"

L'analfabetismo funzionale è diventato una piaga sociale.

Mastro Tracco

Lo può fare con Apple Music e con Spotify no, questo hai ragione ma in più hai il multi room con speaker di altri marchi cosa che non ha home o abbinarne più insieme per una stereofonia vera, Sonos ha annunciato il supporto a AirPlay 2 entro fine anno, quindi potrai dire “suona musica jazz in cucina e sala”

Mastro Tracco

Per iniziare parliamo di qualità audio superiore, aggiungi che può essere usata in abbinamento a speaker Sonos o Bose e se il tuo obiettivo è usarla senza telefono puoi pagare 20 euro l’anno per musica in iCloud o passare da Spotify a Apple Music.

Mastro Tracco

Se non ti interessa il multiroom e il vantaggio di non stare sempre ad abbinare dispositivi Bt o di usarla anche senza telefono a patto di usare servizi Apple. È un incrocio tra Sonos e Amazon echo

Miliuz

non capisco proprio quale sia l’utilita di un oggetto del genere ad oggi. se hai già un iphone hai già siri, basta una qualsiasi cassa bluetooth, o mi sono perso qualcosa?

ijskdldsad

Ma non hai l’integrazione. Hai solo lo streaming. Qualcosa tipo “Ok google play some jazz” non lo puoi fare, e io lo uso tanto

Jam

Cancella iil tuo account buffon3.

Madalin Bujor

si ma capiscimi io ho comprato sia alexa che google home proprio xk mi piace il fatto che posso solo parlare per attivare tale funzione ? se devo prendere il telefono ogni volta che senso ha?

Manca Radio Maria

Mastro Tracco

Se non hai il telefono devi comunque usare servizi streaming a pagamento come Apple Music

The

se non ho il telefono solo roba apple posso eseguire

Mastro Tracco

No, perché puoi trasmetterlo in più stanze insieme e non devi fare nessun abbinamento, ho Sonos in tutta casa e devo al momento usare un applicativo per Mac per usare AirPlay

Mastro Tracco

Infatti home di google ha proprio un sistema multiroom come AirPlay 2

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video