Apple iPhone X vs Google Pixel 2 XL | CONFRONTO

25 Novembre 2017 845

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sono l'ultima e più pura incarnazione dei due sistemi operativi che li contraddistinguono, che sono anche i più diffusi al mondo parlando di soluzioni mobile. Parlo ovviamente di iPhone X di Apple e dell'ultimo Pixel 2 XL di Google, due smartphone che offrono un hardware ai vertici della categoria, soluzioni stilistiche simili nei concetti ma molto diverse nella realizzazione e tanta, tanta personalità.

In queste settimane li abbiamo provati separatamente, prima Pixel e poi iPhone X, e poi anche in contemporanea per proporvi questa comparativa che, intendiamoci, non è una sfida a chi va meglio, sono tutti e due ottimi prodotti, quanto più un resoconto di quale che sia lo stato dell'arte attuale per quanto riguarda il mercato degli smartphone. Ma non perdiamoci in troppe chiacchiere e iniziamo parlando di quello che è l'aspetto estetico di questi due prodotti.

70.9 x 143.6 x 7.7 mm
5.8 pollici - 2436x1125 px
76.2 x 157.5 x 7.6 mm
6 pollici - 2880x1440 px
CONCETTI SIMILI, REALIZZAZIONI DIFFERENTI

In entrambi i casi sia Apple che Google hanno deciso di abbracciare la nuova tendenza per quanto riguarda il mercato smartphone e dotare i propri prodotti di un display con un formato differente rispetto al classico 16:9. Parliamo di un 18:9 per quanto riguarda Pixel 2 XL e un ancora più "allungato" 19.5:9 per quanto riguarda, invece, iPhone X. Insomma, due prodotti che puntano molto sulla presenza di un display particolarmente ampio e in formato ultra-wide.

La differenza sta però essenzialmente in quello che circonda questi due display. Cornici molto più accentuate, infatti, per Pixel 2 XL che offre anche forme più squadrate per quanto riguarda la vista frontale. Decisamente più contenuti i bordi di iPhone X che ha generalmente anche un profilo più sinuoso. Personalmente preferisco il design di iPhone X, che pare sin dal primo istante più elegante, mentre Pixel 2 XL con il suo corpo interamente in alluminio e la sua verniciatura opaca e quasi gommata, offre una sensazione di solidità molto maggiore. Non che iPhone X sia del tutto fragile. Il frame in acciaio e la back cover in vetro temperato sono comunque abbastanza resistenti.


In tutti e due i casi troviamo poi nella parte posteriore il modulo della fotocamera principale, nel caso di iPhone X doppio; singolo invece per Pixel 2 XL. Per tutte e due le soluzioni abbiamo dei moduli che sporgono leggermente rispetto alla scocca ma, in Pixel 2 XL questa sporgenza è significativamente inferiore e quindi non si soffre di quello sbilanciamento e conseguente dondolamento che si ha appoggiando iPhone X su una superficie piana.


Rispetto ad iPhone X, Pixel 2 XL offre nella parte posteriore, giusto al centro della scocca, un lettore per il riconoscimento delle impronte digitali, utile per lo sblocco del telefono e sempre veloce e preciso. Apple ha invece puntato tutto sul riconoscimento facciale, caratteristica fondamentale del nuovo iPhone X, che si è dimostrato un sistema di sblocco altrettanto efficace, anche se è comunque necessario qualche giorno di utilizzo prima di abituarcisi in maniera definitiva.

Niente jack da 3,5 mm per tutti e due questi nuovi top di gamma che tuttavia offrono in confezione adattatori per convertire rispettivamente la USB-C e il connettore lightning in un classico jack e adattare quindi lo stesso all'utilizzo con qualsiasi tipo di cuffia.

Parlando di ergonomia è invece inutile negare come iPhone X stia decisamente meglio in mano, principalmente per via delle sue dimensioni complessivamente più contenute. L'utilizzo ad una sola mano della soluzione Apple è nettamente più semplice rispetto al corrispettivo Google.

E' L'ANNO DEI DISPLAY OLED

Come già detto in apertura uno dei particolari che contraddistingue senza dubbio questi due smartphone è la presenza a bordo di essi di un display che, in entrambi i casi, si discosta dal solito 16:9 per andare ad abbracciare la tendenza del mercato di questo 2017. Parliamo ovviamente degli schermi wide, ovvero con una forma più allungata. In questo particolare caso parliamo di un aspect ratio di 18:9 per Pixel 2 XL e 19.5:9 per iPhone X. Leggermente più allungato quindi il pannello di iPhone X, e lo si nota immediatamente nell'osservare i due prodotti affiancati.

Dal punto di vista tecnico siamo di fronte a due soluzioni simili per quanto riguarda la tecnologia utilizzata. In tutti e due i casi troviamo infatti display a matrice OLED, che si caratterizzano quindi per neri estremamente profondi ed un rapporto di contrasto molto elevato.

Dal punto di vista tecnico l'analisi al colorimetro mostra due pannelli nativamente ben calibrati, con un'ottima copertura dello standard sRGB e delta E sufficientemente contenuti. A dimostrazione del fatto che anche il display di uno smartphone può essere corretto dal punto di vista cromatico, senza colori eccessivamente saturi e con una fedeltà che permette di non avere sorprese quando, ad esempio, scattiamo una foto e la copiamo sul nostro PC.

PIXEL 2 XL


IPHONE X


Come per ogni pannello OLED, anche nel caso di questi due smartphone, i problemi sorgono spostando lo sguardo dalla perpendicolare allo schermo. Cambiando l'angolo di visione, infatti, notiamo una variazione di tonalità, specialmente nei bianchi, abbastanza evidente. Specialmente in Pixel 2 XL anche spostandoci davvero di poco dal piano visivo ottimale, notiamo subito un importante cambiamento.

Segnaliamo inoltre l'aggiunta da parte di Google, tramite un aggiornamento software, di due nuovi profili di calibrazione impostabili tramite il menu dedicato e che permettono di aumentare la saturazione per avere tonalità di maggior effetto e più brillanti, per quanto estremamente scorrette dal punto di vista tecnico.

La soluzione Apple mette invece a disposizione dell'utente la modalità True Tone che regola in automatico la temperatura del bianco a seconda della gradazione della luce che ci circonda.

LA SFIDA E' SUL BOKEH

Per quanto riguarda le fotocamere di questi due smartphone sono stati scelti due approcci opposti seppur molte delle funzioni si equivalgano. Da un lato abbiamo iPhone X che offre una fotocamera doppia costituita da un modulo con lente standard, sensore da 12 megapixel e apertura f/1.8, più uno con lente Zoom 2X e stessa risoluzione, mentre dall'altro abbiamo Pixel 2 XL che offre un unico modulo con lente standard con apertura f/1.8 e sensore da 12 megapixel di risoluzione. Sia in iPhone X che nel nuovo Pixel 2 XL, inoltre, le ottiche sono stabilizzate.

Le prestazioni sono buone in entrambi i casi, anche se Pixel 2 XL mostra una gestione del contrasto, oltre che dei colori, generalmente migliore. Le foto scattate in presenza di un buon quantitativo di luce mostrano sia per uno che per l'altro prodotto un buon livello di dettaglio e un'ottima risoluzione del controluce, grazie ad algoritmi di HDR decisamente efficaci. Molto rapida e precisa la messa a fuoco in tutti e due i casi.

IPHONE X:

PIXEL 2 XL:

Ovviamente in presenza di un quantitativo di luce inferiore i risultati peggiorano ma essendo di fronte a prodotti con ottiche stabilizzate e lenti luminose le prestazioni restano comunque abbastanza buone. Leggermente migliori gli scatti prodotti da Pixel 2 XL che riesce generalmente a bilanciare meglio la temperatura dei colori e a evitare quello spiacevole effetto di ingiallimento che affligge le fotocamere degli smartphone in presenza di luci calde in notturna.

IPHONE X:

PIXEL 2 XL:

Per entrambe le fotocamere troviamo la possibilità di scattare foto utilizzando la modalità ritratto con risultati tutto sommato soddisfacenti. I contorni dei soggetti vengono riconosciuti bene dagli algoritmi e lo sfocato risulta sufficientemente naturale in tutti e due i casi. Stupisce tuttavia come Pixel 2 XL riesca ad ottenere queste prestazioni pur senza l'ausilio del secondo modulo, risultando in alcuni casi anche migliore della controparte Apple.

Buone anche e due fotocamere frontali che offrono una risoluzione di 8 megapixel per quanto riguarda Pixel e 7 megapixel per iPhone X. Anche qui, in tutti e due i casi segnaliamo la possibilità di utilizzare la modalità ritratto. I selfie sono generalmente caratterizzati da una buona definizione, specialmente quelli di iPhone X e da una discreta resa anche in presenza di illuminazione scarsa.

IPHONE X:


PIXEL 2 XL:


Per concludere non manca la possibilità di registrare video fino ad una risoluzione massima di 4K per entrambi i prodotti. La differenza sta qui nel framerate: 60 fps per iPhone contro i 30 di Pixel 2 XL. In tutti e due i casi siamo rimasti comunque stupiti dall'efficacia della stabilizzazione che permette di ottenere riprese decisamente d'effetto anche in movimento.

IPHONE X:

PIXEL 2 XL:

In tutti e due i casi abbiamo anche la possibilità di registrare video in slowmotion con un framerate massimo di 240 fps.

HARDWARE E PRESTAZIONI OTTIME PER ENTRAMBI

Dopo aver confrontato estetica, display e fotocamera è giunto il momento di parlare delle prestazioni e della dotazione tecnica. Per le informazioni complete vi invito a consultare le nostre schede tecniche di iPhone X e Pixel 2 XL, all’interno delle quali avete tutte le informazioni più utili.

In entrambi i casi ci troviamo comunque di fronte a prodotti top di gamma e come tali caratterizzati da quanto di meglio ha da offrire in questo momento il mercato. Ecco che allora iPhone X offre l’ultimissimo Apple A11 Bionic, accompagnato da 3GB di RAM e 64/256 GB di memoria di storage, mentre Pixel 2 XL offre uno Snapdragon 835, top di gamma Qualcomm per il 2017 e 4 GB di RAM accompagnati da 128 GB di storage.

La dotazione di sensori è completa in entrambi i casi e non mancano WiFi dual-band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS con A-GPS, Glonass e anche BeiDou nel caso di Pixel 2 XL. Differenti i connettori per la ricarica e la connessione al PC; da un lato troviamo infatti una Type C 3.1 mentre dall’altro abbiamo ancora una volta un connettore lightning.

Ma veniamo a parlare di prestazioni, anche se c’è davvero poco da dire. In entrambi i casi ci troviamo di fronte a prodotti che funzionano in maniera davvero egregia. Praticamente impossibile scorgere un impuntamento o un rallentamento. L’interfaccia gira sempre in maniera fluida e anche le applicazioni sono gestite davvero molto bene, sia in termini di caricamento che di utilizzo.

Nessun problema anche nello sfruttare il multitasking. Passare da un’app all’altra è un’operazione immediata e che avviene senza rallentamenti in tutti e due i casi. Sia con iPhone X che con Pixel 2 XL possiamo poi anche utilizzare i videogiochi più recenti, anche con grafica 3D, senza alcun problema.

Per concludere, molto buona anche la ricezione in entrambi i casi, così come il comparto audio. Sia con il nuovo iPhone che con Pixel 2 XL abbiamo un audio in capsula fedele, un buon volume per quanto riguarda il vivavoce e degli speaker con prestazioni tutto sommato discrete. In relazione proprio agli speaker segnaliamo un leggero vantaggio per iPhone che offre una configurazione stereo, come Pixel 2 XL ma un suono generalmente più corposo, anche se con un volume percepito inferiore.

IOS E ANDROID NELLA VERSIONE PIU' PULITA

E veniamo a parlare di sistemi operativi. In questo caso è praticamente impossibile fare un confronto poiché parliamo di prodotti con software concettualmente molto differenti.

Vi basti quindi sapere che il livello di ottimizzazione raggiunto da entrambi è ottimo. E se per Apple, e quindi iOS, non è certo una novità; lo stesso non si può dire per Android, che solo nel corso degli ultimi 2-3 anni ha raggiunto una maturità tale da soddisfare praticamente tutti gli utenti.

La scelta dell’uno o dell’altro è quindi ormai basata sulle necessità e le preferenze del singolo. Inutile farne una questione di campanilismo; chi vive da anni nell’ecosistema Apple farà fatica ad allontanarsi, chi invece ha da sempre avuto a che fare con Android probabilmente sarà invogliato a continuare sulla sua strada, a maggior ragione ora che i due sistemi si equivalgono in molti frangenti per prestazioni e funzionalità.

In questo caso non abbiamo infatti vantaggi o differenze nemmeno per quanto riguarda gli aggiornamenti dato che, essendo Pixel 2 XL gestito direttamente da Google, siamo di fronte a due prodotti che ricevono gli update sempre in tempo reale e che restano aggiornati per diverso tempo dopo il lancio, potendo sfruttare di volta in volta tutte, o quasi tutte, le novità messe a disposizione dal software.

AUTONOMIA: MEGLIO PIXEL 2 XL

Concludiamo il nostro confronto parlando di autonomia e iniziamo dicendo che all’interno di Pixel 2 XL troviamo un modulo da 3520 mAh di capacità, mentre in iPhone X ci fermiamo a 2700 mAh circa. Valori che rispecchiano anche la differenza in termini di prestazioni.

Con tutti e due i prodotti è infatti possibile arrivare a sera anche con una giornata di utilizzo abbastanza intensa. La differenza sta però nella carica residua a nostra disposizione. Con iPhone X, infatti, la giornata lavorativa si chiude tirata, ed è quasi impossibile pensare di iniziarne una seconda o comunque di non caricarlo durante la notte. Con Pixel 2 XL, invece, complice anche la batteria decisamente più capiente, la carica residua a sera è solitamente maggiore e permette di avere un margine di manovra più ampio nel dopo cena.

Anche con Pixel 2 XL è comunque praticamente impossibile raggiungere la seconda giornata piena di autonomia a meno di un utilizzo davvero molto, ma molto, sporadico.

IN FIN DEI CONTI DUE OTTIMI PRODOTTI

Come sempre quando si parla di prodotti di questo genere definire un vincitore assoluto è praticamente impossibili. Sono infatti troppi i fattori in gioco che potrebbero far pendere la preferenza di un utente verso l'uno o l'altro anche a prescindere dalle prestazioni che, tuttavia, come abbiamo visto, sono ottime su entrambe le soluzioni.

Possiamo quindi dire che qualunque dei due prodotti si scelga sarà difficile rimanere delusi. Il problema è se mai scegliere di acquistarli o meno. Già, perchè il prezzo è la vera nota dolente in tutti e due i casi. 1189 euro è il prezzo di partenza per la proposta Apple, mentre 989 euro è quello della proposta Google (in questo caso unico prezzo perchè in Italia è stato portato un solo modello).

Tanto, anzi sicuramente troppo in tutti e due i casi. Spendere mille e più euro per uno smartphone senza battere ciglio è quasi impossibile per la maggior parte degli utenti; e se per iPhone non è difficile "risolvere" la cosa con un finanziamento o acquistandolo tramite un operatore in abbinamento ad una tariffa, lo stesso non si può dire per Pixel 2 XL, disponibile solo sull'apposito store oppure con l'operatore 3.

Dall'altro lato il vantaggio è, per tutti e due questi smartphone, quello di avere uno prodotto che si svaluta davvero poco nel corso del tempo e quindi facilmente rivendibile senza perdere troppi soldi.

In definitiva, se siete davvero interessati all'acquisto di uno di questi due prodotti, c'è davvero poco da fare, rompete il salvadanaio o valutate bene quale occhio sacrificare.

VIDEO:

(aggiornamento del 13 novembre 2018, ore 21:45)

845

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lorenzo Bizzarri

Emanuele Barbato

OT
Devo aggiornare l’hard disk del mio iMac 27 mid 2010. Per quanto riguarda gli ssd posso installare quello che mi pare oppure ho problemi di compatibilità e quindi sono limitato a qualcuno in particolare ?

nutci

I motivi?

Pistacchio

Certo, ma se segui la moda e non ti preoccupi di cosa compri basta che sia "di moda" sei una capra o pecora che segue il gregge senza cervello

Yomura A. E.

Ahahah....

E K

Chiarissimo, e condivido. Non so quanto sia lusinghiero come ragionamento, nei confronti di apple, ma la penso uguale (motivo per cui non compro apple, costi esclusi).

Saccente
ma resta sempre la solita interfaccia non personalizzabile che a me non piace...

A te piacciono i tamagotchi, quindi Android è per te.

leonardo giancaspro

Ma ognuno sarà libero di spendere i propri soldi come meglio crede?

Yomura A. E.

Mettiamola così: ogni volta che cambi dispositivo e sistema operativo devi cambiare modus operandi. Un Android, un Windows, un dispositivo con uno dei sistemi operativi Apple o altri ancora, si usano in maniera diversa l'uno dall'altro. Fatte salve le operazioni di base, più o meno le stesse, ci sono delle regole di comportamento che devi seguire per ottenere il massimo.
Il mondo Microsoft, ad esempio, è molto più tollerante di quello Apple nei confronti degli usi impropri dei dispositivi....In compenso quello Microsoft , fatte salve le esigenze industriali e quelle di talune professioni, è buono solo per fare rimediare figuracce, se usato di fronte a taluni interlocutori mentre quello Apple ha l'effetto opposto. Qualcosa di simile al mondo Microsoft si può dire del Mondo Android che oltre ai suoi aspetti positivi ne ha parecchi di negativi, molto più evidenti degli altri a causa dell'operato di molti utenti e di molti produttori anche del recente passato.
Non è una cosa assoluta, però....
Se devi usare certi programmi....Puoi solo usare Windows e relativi dispositivi....
Se sei smanettone, ti piace montare e smontare, solo il mondo Android ti potrà soddisfare.
Apple, invece, è peraltre esigenze, sociali,o qualunque altra in cui vuoi fare "bella figura" di fronte ai tuoi interlocutori....
Dipende tutto dalle tue esigenze e necessità....

Bepp3

Tralasciano il giudizio hardware/software a livello estetico per me sono i due telefoni piu' brutti mai visti

E K

Se non ti risulta troppo ripetitivo e fastidioso potresti scrivermi un breve elenco dei motivi e dei significati? Io sono partito (tanti anni fa) convinto di voler usare mac (iphone ancora non esisteva) e mi sono sempre trovato frutrato dalla mancanza di possibilitá (per le mie scelte), idem con iphone e gradualmente ho abbandonato l'idea di usare loro prodotti e ho malsopportato quelli che giá avevo (principalmente ipod), fino a non volerne piú sentire di prodotti della mela. Ma é un percorso ovviamente viziato dai software e dall'uso che faccio dei terminali, in ultima battuta anche dal prezzo ingiustificato in relazione alle prestazioni (ma questo é arrivato parecchio dopo).

Yomura A. E.

Non devo vendere, suggerisco l'iPhone. Tutte le volte spiego la ragione di questi suggerimenti in modo da dare al mio interlocutore la possibilità di rifiutarli e di proseguire sulla sua strada.A prescindere dai miei gusti (di cui avviso sempre) c'è tutta una tradizione di significati dietro la scelta di questo o quel dispositivo e sistema operativo . Non tutti la conoscono.

Yomura A. E.

Ahahah!! Fa come credi meglio....

lkjh

Il verdetto è... scaffale per entrambi.

Wlm

Ti sei sentito toccare dal mio apprezzamento per iPhone X...un’altra persona non avrebbe dato corso...tutti vogliono fare lo Sgarbi della situazione...

depstri

Sicuramente io e gli altri non scriviamo grosse str0nzate come quella che hai scritto tu

Pistacchio

No non mi fido...

Pistacchio

Vediamo dove le capre si spingono a spendere pur di avere l'ultimo cellulare alla moda by Apple

trifenix

io spero che aumentino sempre il costo fino all'infinito ed oltre.

trifenix

prova a cancellare l'account google e di rifare il login, io ci ho perso 3 giorni della mia vita XD

Wlm

Ti meriti un bel...OK!

Fede64

C'è gente che usa telefoni di 4/5 anni e non si pone neppure il problema di quando si romperà, figurati se rosicano

Jugin M Erda

Pensa te che usi parole di cui non sai il significato.

Wlm

Sei ingenuo...

E K

E vuoi o devi vendere iphone piuttosto che altro? (questo é un tema cruciale, ogni persona dipinge il mondo a proprio vantaggio, se tu non sei neutrale ma indirizzato a vendere un prodotto, ovviamente esalti i pregi e nascondi i difetti).

Yomura A. E.

No, consulente informatico (sto semplificando), libero professionista.

E K

Quindi il tuo lavoro é correlato alla vendita di iphone, sei un genius?
Direi che la produttivitá in quel caso (se ho capito bene) é data esclusivamente dalla mela dietro.

Yomura A. E.

La soluzione proposta è ottima, se funziona.
Rete:internet, telefonica e qualunque altra a cui tu possa collegare i tuoi dispositivi.

Yomura A. E.

Diciamo....Che se devi parlare di un iPhone ad un cliente e hai bisogno di un demo delle possibilità negate ad un modello Android, quello è perfetto.....

Yomura A. E.

Fidati....

Jugin M Erda

Pensa te che pere che ti fai per pensare che la gente rosica..

Wlm

Unica risposta ad un commento lungo e fuori luogo...ti fai troppo pere mentali...

Itachi

Ragazzi apprezzo il vostro lavoro ma io insisto che dovreste fare qualche passo in avanti in ambito fotografico. Davvero non possono sentire i paragoni fotografici senza alcun dato reale, come se uno facesse recensione di auto dicendo che una gli "sembra" vada più veloce dell'altra e senza nominare cilindrata e simili.

Il pixel 2 ha un sensore da 1/2.4 mi pare, l'iphone x da 1/3.
La superficie del sensore è uno dei dati che impatta di più sulle prestazioni ad alti iso, quindi è ovvio che il pixel 2 si comporti meglio visto che il sensore è decisamente più grande di quello dell'iphone.

Jugin M Erda

Bella risposta.. ora capisco perché hai scritto quel commento..

Wlm

Non è che tu e gli “altri” siate meglio...

depstri

Apple fattura milioni di dollari perchè c'è tanta gente come te, finchè dura brava Apple

Wlm

Che dire...??? Mah...

oreo85

Io parlavo di quello originale, ahahahah

danny di clemente

OT ma sono l'unico a non aver ancora ricevuto Google assistant? Honor 8

Jugin M Erda

Ma che commento è? Me lo spieghi? Chi rosica? E perché? Cioè.. una persona entra in un negozio e compra il cellulare che vuole,ok? Metti caso che uno compra un Alcatel, secondo te torna a casa a rosicare? Per quale assurdo motivo? Forse tu che compri un telefono da 1200 euro e ti accorgi che bene o male è lo stesso sistema operativo che ha il cellulare di 3 anni fa.. questo si fa rosicare.. secondo me!

Pistacchio

Dici ?

Pistacchio

Speriamo...

Hal Twister

Top Apple non c'e dubbio nessuno può rosicare.

Max

Guarda, se avessi voglia potrei citarti decine di post (mica tuoi eh ! Dico genericamente) in cui iOS 6 veniva definito la versione di iOS peggiore di sempre, iOS 7 veniva definito come il peggiore mai disegnato, iOS 8 era un disastro pieno di bug, iOS 9 era uno schifo e che belli i tempi di iOS 8, iOS 10 era una ciofeca aaah quanto mi manca iOS 9 ed adesso siamo ad iOS 11 e magicamente diventa il peggior di sempre. La realtà è che iOS anno dopo anno diventa sempre più complesso e per tale motivo più difficile da debuggare ...
Già oggi iOS 11.1 è molto meglio di quanto non fosse appena nato, ed iOS 11.2 sarà ancora meglio

Cristiano Cambarau

Magari l’anno prossimo si ritorna a prezzi più umani. Io spero che l’x sia stato l’apripista per i progetti nuovi.
E la nuova line up,sia iPhone X style a prezzi degli attuali 8.

Max

Ma no era solo un esempio per dirti che non può essere il prezzo la discriminante

Wlm

Top iPhone X e c’è gente sotto che rosica...

E K

Perché la m3rda parlante é una delle feature piú produttive vero?
Dimmi cosa ha quel telefono di piú produttivo di un iphone 8 o di un 8plus.

E K

Se per te ios é meglio a prescindere, non ci sono possibili paragoni ne discussioni fattibili.

Se invece, escludendo il nome dell'OS confronti le possibilitá dei due sistemi, ci sono parecchie limitazioni in ios, ed parecchie assenze di ottimizzazione in tutti e due.

Se poi guardi i singoli terminali, puoi vedere le singole mancanze o le cose fatte meglio da un produttore piuttosto che un altro.

Qui, praticamente tutti i top di gamma android 2017 fanno meglio di iphone X in qualche settore... e molti fanno meglio nella maggior parte dei punti (durata, resistenza, dimensioni, foto, memoria, impermeabilitá, ricarica, etc).

zSyntex

In che senso a qualche rete? Io mi faccio furbo, vado di street price e cerco di rivendere bene.
Per rete intendi gli abbonamenti? Pago 9€ per 15GB/minuti infiniti, e a me stanno bene.

Apple iPhone XR: recensione e confronto con iPhone X ed iPhone XS Max

MacBook Air risorge: è tutto nuovo e con Retina Display da 13,3" | Prezzi Italia

Apple iPad Pro 11" e 12,9" ufficiali: A12X Bionic, Face ID, USB-C e Pencil 2

Apple iPhone XR è arrivato: unboxing e anteprima video