Apple paga soltanto 8 milioni di euro di tasse in Italia

12 Maggio 2014 172

Apple è ben più di un'azienda o multinazionale, la casa di Cupertino è stata infatti accreditata del più grande patrimonio di denaro negli Stati Uniti, e non solo. Con 159 miliardi di dollari detiene infatti un primato mai raggiunto sino ad ora e per trovare le prime inseguitrici del settore bisogna 'scendere' sino agli $84 miliardi (Microsoft), $59 miliardi (Google) e $54 miliardi (Verizon).

Queste cifre strabilianti riguardano le sole riserve di denaro, dunque disponibilità immediata di liquidità maggiore di molte nazioni europee e del mondo. Gli stessi USA sono fermi a $48 miliardi, mentre altri stazionano ben al di sotto: Germania a $39 miliardi, Italia a $36 miliardi (meno di un quarto della Apple), Spagna a $29 miliardi e Francia a $27 miliardi. I dati sono stati diffusi nelle scorse settimane dalla US Trust e ripresi da autorevoli testate come il Telegraph, che a metà Aprile titola così: Apple e Microsoft hanno più riserve di denaro cash del Regno Unito ($70 miliardi).


Questa lunga premessa serve per dare un quadro completo al lettore nel momento in cui legge che Apple pagherà soltanto 8 milioni di euro al fisco italiano, tasse previste per il solo anno 2013. Apple Italia e Apple Retail Italia sono le società che versano i contributi nella casse dell'Agenzia delle Entrate, due controllate del gruppo che in Europa fanno capo alla società madre con base in Irlanda.

L'Europa non è ovviamente l'unica fonte di approvvigionamento per Apple, ma lo scorso anno i ricavi (al lordo) nel Vecchio Continente pare abbiano toccato i 38 miliardi di dollari, con l'Italia che immaginiamo ai primi posti a generare un simile volume di denaro visti i volumi in gioco e l'appeal intramontabile nel nostro paese. Seppur si trattasse di un volume di solo qualche paio di miliardi di dollari, sembra davvero una beffa veder poi tornare nelle casse dello Stato poco meno di 8 milioni di euro, ma il sistema è ben rodato e tutto sembra ben disposto per far confluire il denaro nell'eldorado di Cupertino.

Apple Retail Italia è la società tramite cui Cupertino gestisce i 14 Apple Store ufficiali presenti sul territorio italiano, capaci da soli di generare un fatturato di circa 300 milioni di euro, il 20% in più dello scorso anno. Sta di fatto che questa realtà sta versando all'Agenzia delle Entrate soltanto 3.1 milioni di euro. Ancor più incerte e grigie le operazioni che stanno invece dietro alla Apple Italia, azienda che presta servizi alle affiliate presenti in Irlanda, tramite cui commercializza in tutta Europa con fatturati miliardari e un aliquota assolutamente fuori mercato (tra gli stati europei) inferiore al 2%. Il tema è al vaglio anche degli inquirenti, la procura di Milano sta infatti indagando sulla 'possibile' dichiarazione dei redditi fraudolenta per il periodo 2010 e 2011, con oltre un miliardo di euro dovuti all'erario per i profitti generati sul territorio. A prova di questo procedimento ci sono anche dei manager iscritti nel registro degli indagati, ma la società non sembra preoccupata:

La società ribadisce la piena fiducia nell'operato dei suoi dipendenti e amministratori e nella liceità della condotta.


Senza troppi giri di parole e tecnicismi possiamo andare al di là dei numeri e riflettere sulle reali colpe di una simile situazione. Apple è infatti una società privata e come tale mira ai suoi profitti, se poi si trova terreno fertile in un continente apparentemente unito ma economicamente diseguale ecco che il gioco è fatto. La casa di Cupertino utilizza simili escamotage anche in casa e lo scorso anno è stata accusata formalmente di non aver versato circa 74 miliardi di dollari nelle casse del fisco americano, mentre in Europa poco o nulla si muove per arginare il problema. C'è anche da sottolineare che tale pratica è comune a tante altre aziende straniere del mondo IT, basti pensare a Google e Amazon, entrambe implicati in simili sotterfugi pur di non pagare le tasse dovute.

Se poi Apple ci entusiasma con i nuovi prodotti o i render di un nuovo quartier generale dalle fattezze di un astronave questo è tutto un altro discorso, o forse no visto che le 'mattonelle dorate' del nuovo campus le stanno pagando con i soldi sottratti in Italia e in tutti gli altri stati europei beffati dal compiacente fisco irlandese.


172

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
carlocarlo

per essere uno che lavori dici tante cavolate!
un bilancio in perdita, anche se vengono coperte le perdite, resta sempre in perdita, non va in pareggio.
piu tante cose palesemente errate nell'altro post.
con questo ho chiuso.

Gabrix93

idem...ma infatti come ho detto prima si copre con le riserve in primis, ma coprire e andare a pareggio non vuol dire generare un utile tutto qui

AndreaCi2

ci sono due motivi per comprare o tenersi una società in perdita per natura:
- marketing
- marketing

AndreaCi2

vai in giro con un dizionario e un libro di grammatica, ti conviene..

AndreaCi2

non cambia tra online e qui:
- tu compri 700€ di un telefono da un negozio.
- allo stesso negozio la società irlandese gli fa pagare 690€ per QUEL telefono
- i dipendenti ti costano 7€
- 4€ per la corrente (per dire.. semplifichiamo la cosa...)

ecco.. quel negozio è in perdita perenne....
ed è il metodo più semplice per fare il tutto...

AndreaCi2

e quindi? è un caso che sia morto su quella linea e non su un'altra..

ti ricordo che anche tu puoi andare da questi fornitori. gli dai un progetto, paghi e loro ti danno un tempo per la consegna.

foxconn non è controllata da apple, samsung o chicchessia, anzi....

AndreaCi2

beh che tutte le società lo fanno è sicuro xD
è troppo semplice da fare

carlocarlo

non so se tu abbia mai fatto un bilancio VERO.
io per lavoro tanti.

Gabrix93

Non so se hai letto che sony è andata sotto di 200 milioni...come vedi con il tuo "deve" non ci fanno nulla

carlocarlo

Lascia stare i libri, la vita reale è tutta un altra storia

Adriano

Apple, dal punto di vista della magistratura (la stessa che ha condannato: Valentino, Maradona, Briatore e Berlusconi (vedi commenti sotto)), é colpevole e va condannata.
La colpa é del sistema italiano solo qualora Apple venisse trattata diversamente.

Eros Nardi

ed ecco che tu stesso ammetti che la colpa non è di apple ma del sistema italiano e di chi lo gestisce / attua ;)

marcoforli

Chi che produce elettronica di consumo non usa quei fornitori?
sai quanti morti sul lavoro ci sono in italia ogni giorno? sai che ci sono anche bambini di 15 che muoiono per lavoro in italia?
Dai su se devi fare del falso moralismo mi fai tristezz4.
Se ti far meglio credere che la filiera dei prodotti dove acquisti tu non ha vittime credilo pure, ma non venire a fare il moralista a chi acquista apple che sei pessimo

LeChuck

Ahhhh, ho capito!
Il giochetto è che apple Italia acquista da apple Irlanda ad un prezzo maggiore di quello di vendita chiudendo con un bilancio a pari o in perdita in modo da spostare i guadagni in Irlanda! Ora ho capito finalmente! Geniale! E sono serio.

Fabrizio Catena

E allora?Non tutti usano quei fornitori.
Il bambino 15 enne è morto sulla linea di produzione dell'Iphone!

marcoforli

Le fabbriche di cui parli non sono di apple , ma sono fornitori di Apple Sony Google Nokia Microsoft ecc ecc ecc

Adriano

Un suolo su cui vendere i propri prodotti?
60.000.000 di clienti?

Non si pagano le tasse solo per avere dei servizi, bensì per dare una vita migliore a chi non può permetterselo. Una persona con 2miliardi in banca, paga più tasse, affinché i meno fortunati possano vivere meglio.

In Italia le leggi non vengono applicate, bensì interpretate. Così un Valentino Rossi, spostando il suo domicilio a Londra, lo ha fatto per pagare meno tasse e questo la magistratura l'ha ritenuto un'arte di evasione. Apple ha la sede in Irlanda per pagare poche tasse in Italia e visto che nessuno ha le palle per dire qualcosa, preferiscono guadagnare un paio di € dai privati piuttosto che mettersi contro un colosso.

Eros Nardi

La domanda è: cosa fa lo Stato Italiano per la Apple?
Si pagano le tasse per avere dei servizi, quali sono questi servizi che la Apple ruba all'Italia senza pagare i (non dovuti, evidentemente) contributi?

Fabrizio Catena

Acquisto LG e HTC che non hanno mai avuto problemi di questo tipo come Samsung.Ti auguro di avere un lavoro dove ti sfruttano!

Gabrix93

Come dici tu è un obbligo e non è così...un'azienda può stare in utile, pareggio o perdita, dato dal risultato della gestione tutto qui...l'utile puo' servire o ad aumentare il capitale sociale, o a dividerlo tra gli azionisti soci o anche dipendenti, essere accantonato nelle riserve(c'è una % obbligatoria da destinare a cio') a coprire le perdite, o comunque in generale per autofinanziarsi...e a pagare le tasse. Ma questo ha molta più rilevanza nella honding che deve dar conto alle banche, azionisti e agli organi di controllo esterni che sono molto severi.Ma nelle piccole società da essa controllate possono terminare l'esercizio in pareggio senza nessun problema. Poi penso che facciano un bilancio consolidato per queste società più piccole che riguardano gli apple store ecc in europa, coprendo magari la perdita in quello Stato dove c'è una pressione fiscale maggiore con l'utile di quella che paga di meno, mantenendo un equilibrio...

carlocarlo

di illegale c'è che una società in quanto tale deve creare un utile.
quando sei una società che vende un bene che viene acquistato ad un prezzo maggiore sei una società di comodo!

Carburano

quello che posso permettermi. Io se decido di comprare qualcosa risparmio o valuto in base alle mie finanze. Non mi indebito per oggetti futili come uno smartphone (discorso a parte se posso scaricarlo e gestirlo in un piano di ammortamento aziendale).
Io acquisto quello che secondo le mie valutazioni, è il prodotto con il miglior rapporto qualità prezzo. Ad esempio ho un macbook pro retina (pagato in contanti), un nexus 4 (pagato in contanti) e un desktop (anch'esso pagato in contanti)... ovviamente presi in tre momenti diversi (anni diversi). Indebitarsi per un iphone è sciocco e inutile. Secondo me.

Carburano

a volte sei sciocco come un cesto di lumache morte. Che c'entrano gli anni 70 e gli hippie? dico solo che occorre vivere secondo le proprie possibilità senza indebitarsi. Sarà una banalità ma ultimamente tutti pretendono quello che non possono permettersi.

Caserena

E cosa compreresti? Sentiamo?!?

Caserena

Che è la stessa cosa che pensa Briatore...

Caserena

La discriminazione sta nel fatto che tale articolo non sarà mai fatto citando, con gli stessi toni, Samsung (un esempio a caso eh!) e dicendo che la pratica è comune bla bla bla!

Caserena

E tu invece, chi hai il coraggio di difendere, tra quelli di cui acquistii prodotti.... caro paladino della legalità!?!

Caserena

Non permettono cosa? Quello che fa Apple (e anche le altre multinazioni pur se in questo blog non sembra) è perfettamente legale poichè utilizzano una serie di normative riconosciute dalla Comunità Europea.
Illegale è copiare, plagiare, infrangere brevetti, diffondere dati falsi volti alla turbativa di mercato, ma questa è una storia diversa di cui, in questo sito, non sentirai mai parlare.....

Caserena

Io sono ancora un puro e penso (immagina quanto sono ingenuo), che chi fa informazione debba, nei limiti del possibile, mantenersi imparziale in ciò che scrive.

Caserena

Permettimi, i toni sono completamente diversi.
Qui si allude a un comportamento apertamente truffaldino della società, mentre invece, nulla è fatto illegalmente ma utiizzando ciò che la comunità europea permette. E, come giustamente dici, di queste leggi non se ne avvantaggia solo Apple ma tutte le multinazionali (FIAT è l'ultima della serie).

Gabrix93

cosa c'è di illegale nel far aumentare i costi nelle controllate che stanno in paesi con alte tassazioni, fargli pagare royality alla holding, diritti di proprietà ecc per poi far risultare poco utile?nulla, perchè almeno i costi sono giustificati visto che i diritti li detiene soc.A e non società B per legge... Siamo noi i fessi che aumentiamo solo le tasse rendendo sfavorevole e meno appetibile uno sviluppo nel nostro territorio. Stessa Fiat che credo abbia preso molti finanziamenti e agevolazioni qui in italia nel tempo, ha alzato i tacchi e se n'è andata...

carlocarlo

loro comprano dalla filiale irlandese ad un prezzo maggiore di quello imposto alla vendita in italia. questa è una pratica volta soltanto a girare le tasse in irlanda. non è una attivita imprenditoriale quella che compra ad x e vende a x meno 1.

carlocarlo

oddio, sulla legalita non si è ancora pronunciato nessuno. e tra legalita o illegalita diciamo che il comportamento di apple, google, amazon, ecc ecc va molto piu dalla parte della illegalità

FRANCO

az, giuro che non l'avevo letto. sicuro non sia stato aggiunto dopo?

FRANCO

ma chi difende chi? ho solo detto che questa è una pratica comune a tutti i giganti che conosciamo, ho aggiunto anche scorretta.
Mi immagino la felicità dei lavoratori Nike e di tutti i prodotti made in china (il 90% di quello che compri). E' un mondo di mer*a, ma non sopporto chi fa il paladino della giustizia (anche apple che si professa americana e pura)

carlocarlo

8 milioni sono veramente pochi. ma non l'ho scritto io l'articolo :)

Gabriel.Voyager

Bla bla bla...
Tornata di moda la comune hippie anni 70? Viviamo di aria e amore?
Ma si perchè no, mollo tutto e vado in montagna a coltivare zucche, riscoprendo i veri valori della vita.
Dai su un po meno banalità....

Carlo Raffaele Valentino Molin

eh beh paghiamo noi per le aziende... (in italia abbiamo l'iva che grava sul consumatore finale)

Giuseppe

La stessa cosa che pensa maradona xD

Panzone

Si capisco benissimo, ma i servizi ci sono e funzionano! Sono efficienti! A fine mese non hai il patema che ti arriva una spesa improvvisa come in Italia! In "coppa" ad un anno ti puoi fare i conti e puoi sgarare di un centinaio di euro! Vivi sereno e senza patemi! Questa è la differenza, la vera differenza. In italia i servizi pubblici non funzionano, sanità e trasporti in primis. La macchina ad esempio, se i servizi pubblici fossero capillari e funzionanti come si deve non mi ritroverei a dover pagare una macchina guidarla etc....scomodissimo! Non solo per il lavoro ( mentre sei in auto puoi solo guidare) ma anche per la movida serale! Dopo si lamentano dei morti per incidenti ! mavagher! vabè so andato troppo lontano con il discorso xd

Adriano

Sembra sempre così ma ci sono molte tasse "nascoste". Domenica prossima si voterà per avere un salario minimo di 4000Fr (3200€) al mese, ovvero il lavoro peggio pagato sarà di 3200€. Però appunto, fine anno pagherà 5000€ di tasse. Inoltre l'assicurazione malattia è pagata dai cittadini e non dallo stato, e costa 200-300€ al mese e un appartamento da 3,5locali costa sui 1000-1300€ al mese.
Abito al confine, tra Svizzera, Austria e Germania, quindi più o meno seguo tutti e 4 i paesi :D
Per quanto riguarda la Germania, vale solo al Sud, al Nord la disoccupazione è elevatissima e hanno inserito il salario di 1€ all'ora, giusto per poter dare lavoro a più persone.

Fabio Mollura

io da Amazon ho preso solo 2 cose dalla germania e sono arrivate con fattura tedesca.
per l'online magari è più difficile dimostrare la produzione di un reddito... ma la vendita di qualsiasi prodotto in un negozio in italia "comporterebbe" il regime di fiscalità Italiano... dovrebbe appunto... ma noi siamo scemi

Panzone

Vabbè ma in svizera uno stipendio o due non gli cambia niente visti i salari :)

Adriano

E la Germania non tassa nemmeno molto. I paesi confinanti come la Svizzera o Austria tassano 1.5-2 mesi di salario all'anno (basati solo sul guadagno). Inoltre chi possiede terreni o immobili viene ritenuto persona benestante e paga una percentuale sul valore dei suoi beni.

Gabrix93

Ma se il mercato ha queste leggi...cosa centrano loro? è come se tu ad esempio compri via e-commerce dall'estero invece che dall'italia per via che ne so, della SIAE che è aumentata...Li allora o siamo moralmente in errore oppure rimaniamo fessi?

ADIMO

La sostanza non cambia. L'Italia è un posto che fa scappare le aziende che hanno i mezzi per scegliere dove pagare le tasse. Le piccole aziende, che non possono, sopravvivono...

Fabrizio Catena

Parliamo delle fabbriche della Apple e di come sfrutta i suoi lavoratori ? Un minorenne di 15 anni è morto perchè lavorava 77 ore la settimana,Quasi tutti i dipendenti della Pegatron superano le 60 ore di lavoro settimanale.Hai ancora il coraggio di difendere Apple?

qandrav

apple google ms (perfino starbucks) mica sono onlus,la colpa è 100% dei politici

NaXter24R

Il qualsiasi italiano fa fatica a fare queste cose per svariati motivi: non tutti ne hanno le competenze, non tutti ne sono a conoscenza, serve comunque un investimento di denaro che è giustificato solo con certi ricavi. Non ha senso per un piccolo artigiano, ha senso per una grande ditta, guarda infatti chi è che fa così. E comunque sia, torno a ripeterlo, è giusto che ognuno cerchi di massimizzare i propri profitti in maniera legale, da quando i soldi fanno schifo? Non saranno il bene più prezioso, ma sono la più grande comodità che si possa avere.
Considera anche che dall'altra parte (lo Stato) non c'è tutta questa correttezza, sia da parte di chi legifera (e soprattutto ha legiferato), sia da parte di chi riscuote le tasse.

NaXter24R

E' giusto perseguire la strada che porta alla massimizzazione dei profitti. Bisogna essere in regola con la legge. Se uno è in regola e paga meno, meglio per lui. Torno a ripetere, il problema non è chi fa questi escamotage, ma chi li ha legalizzati, fermo restando, che non ho mai detto che non pagare le tasse sia la strada giusta. Dico solo che in Italia abbassarle non sarebbe una cattiva idea, perchè porterebbe più aziende, il che compenserebbe il calo di tasse.

iPad di ottava gen e iPad Air 4gen ufficiali: potenza e tanti colori | Prezzi ITA

Apple Watch Series 6 ed SE ufficiali: tanti modelli per tutte le tasche | Prezzi Italia

Le 10 applicazioni per MacOS che non devono mancare sul vostro computer Apple

Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM