Windows 7 prende in giro Mac OS X in un video divertente

13 Novembre 2010 56

Vi abbiamo proposto sul nostro Blog AltaDefinizione il video inerente "alla presa in giro" da parte di Microsoft nei confroti di Apple. Riportiamo il video anche nella sezione Apple del network. Nel filmato, mostrato da 9to5mac, viene "recitata" una simpatica scenetta. Durante un lungo viaggio in aereo, il portatile con Windows 7 riesce a godersi un rilassante blu-ray (Avatar), mentre il Macbook Pro di Apple deve accontentarsi di vederlo dall'"amico" con OS Windows. Video simpatico ...


56

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mmorselli

Veramente i netbook con HD a stato solido sono sul mercato da parecchio tempo. Diciamo che l'investimento pubblicitario fatto da Apple fa si che anche la casalinga di Voghera ne senta parlare. Nessuno ha mai messo in dubbio le grandi capacità di marketing di Apple, ma non mi si parli di innovazione quando si parla di un assemblatore. Per me il primo innovatore è chi produce l'oggetto, poi per carità, tanto di cappello a chi è in grado di diffonderlo, anche se stiamo sempre parlando di un 10% di market share. Probabilmente i PC, oggi, che montano un disco a stato solido sono molti più dei Mac, semplicemente non lo strombazzano in giro spacciandolo per rivoluzione, perchè si tratta di banale evoluzione, che progredisce mese per mese, e non solo dopo un KeyNote ;-)

I floppy sono spariti dai Mac semplicemente perchè il Mac se lo poteva permettere, non avendo software che li necessitavano. Su PC è un po' diverso, basti pensare che lo stesso XP si installa usando solo il CD se l'hardware è standard, ma se devi installarlo su un hardware con un controller disco fuori standard devi ancora oggi caricare il driver con il floppy. Su Mac non succede perchè semplicemente non puoi avere un controller disco fuori standard (es. un RAID particolare in ambito server, o un controller EIDE performante). XP è uscito nel 2002, per cui è legato a tecnologie ancora in voga nel 2002, anche oggi che è ancora usato ed apprezzato. WIN7 non ha bisogno del floppy per caricare un driver, ma li supporta ancora, nel caso qualcuno ne avesse bisogno.

mmorselli

Mi rendono piacevole il risveglio, mi fanno iniziare bene la giornata... non ho aggiunto nella lista il fatto che la stessa musica che suona in camera viene mandata wireless ad un ricevitore in bagno, per avere continuità audio sotto la doccia :D

A meno che non siate ricercatori che usate il vostro computer per cercare una nuova cura per il cancro, a che altro dovrebbe servire un personal computer se non a rendere più piacevole la nostra vita? :-D

kyro

tutte cose molto utili.......

kyro

aggiungo che da sempre la storia software e hardware l'ha fatta Apple.

Apple ha deciso di togliere i floppy...qualcuno ha mai più visto un floppy in giro? e dire che il mercato era all'epoca per il 95% di microsoft...Apple ha introdotto l' USB per prima...avete mai visto un pc senza USB?!?!

approposito,avete visto cosa è riuscita a fare apple con la NON introduzione di FlashPlayer per iPhone?!?!ha semplicemente guardato il futuro. Amici programmatori e svliuppatori di siti internet erano da qualche anno che mi parlavano dell'html5 e mi dicevano che era il futuro...infatti tutti adesso stanno convertendosi all'html5.

uguale per i blueray. semplicemente...NON SERVONO. alla gente non frega una mazza di vedere un film in alta definizione sullo schermo pixelloso di un PC. se proprio nella vita frenetica del giorno d'oggi trovo 2 minuti per rilassarmi, mi guardo un film su un bel tv led.

avete visto che hanno tolto l'hdd dai nuovi macbook air?!?!
bene,segnatevelo in agenda: fra qualche mese /un anno,anche i pc portatili inizieranno ad uscire senza hdd....
ragà...mi spiace....alla Apple sono avanti.

kyro

ahahaha che ridere che mi fate! Le solite diatribe senza senso!!!!

ognuno sceglie quello che per lui è meglio. quello che per le proprie esigenze è meglio!

a me dell'alta definizione non mi frega proprio nulla. ho mac e sono superocontento! anche perchè io con mac non guarderò un film dal bluray durante un lungo viaggio.....ma almeno me lo guardo...non come chi ha un notebook portatile che la batteria gli dura 1 ora a schermo con illuminazione massima....

la cosa migliore sarebbe essere onesti e guardare gli indici di gradimenti e vedere quanti che sono passati a mac sono tornati a winzozz e quanti viceversa.....

ma sopra tutto....bona rompere le palle! io ho mac. me ne vanto e sono felice,ma guardando quel video ho sorriso e mi ha divertito...l'intelligenza vera è l'autoironia...

Matteo

Ma quanto sei coglione da 1 a 10? Sei patetico con le tue favolette... sembri Marco Travaglio...

Alexmac

Mmorselli

>non vedrai mai nessuno correre in pista con il cambio automatico.

E' qui che ti sbagli. Lo sai da te. E' vero il contrario ;-).
Ma mi sono espresso male io.
Ovviamente i cambi automatici di adesso sono sequenziali e - NB - consumano MOLTO MENO di quelli di 10 anni fa e se usati correttamente consumano comunque meno di un'auto con cambio manuale... ma questo dipende molto dalla cilindrata e dal modo di guidare.

Un po' come i Mac di 10 anni fa che hanno fatto molti passi avanti ;-)

Fuor di metafora: io non cerco di dimostrare nulla. Mi trovo benissimo col cambio automatico/sequenziale e col Mac ;-)

Per navigare uso sia safari che Firefox ;-)

Buona domenica.

mmorselli

Con un Mac puoi:

- fare in modo che si accenda ad una certa ora, escludendo sabati e domeniche
- accendere un amplificatore A/V e i faretti alogeni dell'armadio
- accendere la tv da 46"
- far partire la musica da dei file FLAC in random, con il volume che cresce di 3db ogni 5 minuti
- visualizzare nel 46" un'animazione a tempo di musica (MilkDrop)
- visualizzare sul telefonino la cover e il titolo del brano in esecuzione (perchè nel pc non si vede, c'è l'animazione)

Questa è una delle cose di "routine" che faccio con il PC, dato che la faccio ogni mattina, Sabato e Domeniche escluse, ovviamente 8-)

mmorselli

Alex, il cambio automatico, per quello che mi risulta, consuma di più. Alza anche il prezzo della vettura, ma questo potrebbe essere legato al fatto che qui se ne vendono pochi. Il tuo parallelo con il Mac è ovviamente lo stesso che intendevo io, ma dovresti cogliere l'intero discorso: l'auto con il cambio automatico è comoda e rilassante, ma è limitata, non vedrai mai nessuno correre in pista con il cambio automatico. Io non sono un pilota, e mi sta benissimo il mezzo limitato e comodo. L'importante è che non vada mai a dire, magari ad un pilota, la mia auto è un missile e corro in pista meglio di te, altrimenti questo si sente in dovere di darmi la sveglia e farmi scendere da Fantasilandia Sulle Nuvole.

Mai voluto fare un confronto tra iLife e Live Essential, sono certo che iLife sia meglio (una volta circoscritto il termine "meglio", ovviamente. Meglio per cosa? Per chi?), semplicemente li ritengo entrambi pacchetti utili, ma pericolosi, perchè entrambi, essendo integrati, rischiano di dare una falsa percezione di ciò che realmente un pc è in grado di fare. Limitano la scelta, ma del resto è quello che ogni produttore di sistemi operativi e software vorrebbe fare.

E' un po' il discorso dei browser: per l'utente Mac il browser E' Safari, per l'utente Windows (medio) il browser E' Internet Explorer. Questo non va bene per niente, e ce ne siamo accorti. E' comodo, ma non va bene...

Alexmac

I Mac si possono controllare in remoto in qualsiasi maniera, tra OS X e OS X Server, senza alcuna distinzione. Puoi controllare iTunes con l'iPhone e persino FrontRow, con delle semplici App.

L' "alta configurabilità sia software che hardware" di Windows è esattamente ciò di cui i prodotti Apple non hanno bisogno... perché sono già configurati per quello che devono fare.

Uso ancora - mio malgrado - Windows 7 e ogni volta che lo accendo sono improperi...

Alexmac

Fantamondo?
Scusa perché non andiamo a discutere su microsoft.hdblog.it ?
Ah perché non esiste ;-)

Alexmac

Beh Morselli ma se esistono i programmi che fanno le copie... devo pormi il problema io (nei limiti delle copie personali, ovviamente)?

Sul fatto che Apple non voglia installare i lettori BR ritengo/suppongo che alla fine sia un problema con la Sony, più che con il supporto in sé, dato che è un brevetto Sony :-D . Probabilmente tu ne sai di più...

Di sicuro non correrei a prendermi un portatile Windows per vedermi i BR (piuttosto me li vedo sul Tv di casa con lettore esterno o mi compro un lettore BR da collegare al Mac, in ipotesi).

Per ora i film li vedo in HD su Sky e va bene, in attesa di altro.

Alexmac

L'esempio del cambio automatico è molto calzante. Bravo Mmors.
Gli italiani sono quelli che lo apprezzano di meno... perché pensano che "si debba" cambiare le marce manualmente per sentirsi fighi e macho al volante.
Il resto del mondo 'civile' - per primi gli americani sin dagli anni '50 - ha capito che si consuma di meno e ci si stressa di meno con il cambio automatico. Il modo di guidare degli italiani oggi è paragonabile a quello degli americani, inglesi e tedeschi degli anni '30 del secolo scorso (per numero di incidenti e di vittime sulla strada).

Lo stesso dicasi per i Mac ;-). Sono comodi, funzionano e ti fanno stressare infinitamente di meno dei Pc con Windows (su Linux mi astengo dato che non lo conosco a sufficienza anche se l'ho consigliato a molti amici che avevano problemi a fare girare XP su dei netbook da quattro soldi).
Se poi tu ci vedi solo fronzoli e trasparenze (in iOS proprio non ce ne sono ma ho notato che Android ne è pieno), che poi sono tipiche di Windows da Vista in poi... liberissimo di pensarla così.
Idem se vuoi insistere a mettere a confronto la suite iLife con i Live Essential di Microsoft.
Liberi gli altri di pensare esattamente il contrario...

mmorselli

E' una questione molto controversa: da un lato hai diritto ad una copia di sicurezza per uso personale, dall'altro non hai il diritto di eludere i DRM che su BR sono sempre presenti. Questo parlando dell'Italia, il paese del lasciar correre, perchè negli Stati Uniti (i Mac vengono venduti anche e soprattutto là) c'è il DMCA che vieta senza mezze misure l'elusione dei meccanismi anticopia. Nel 2001 l'Unione Europea ha emanato una direttiva che non si allontana moltissimo dal DMCA.

Alexmac

Non è affatto illegale ripparsi un BR o DVD proprio... per la visione su un device privo di lettore...

Alexmac

Infatti non c'è alcuna discussione da fare...

mmorselli

Matiee, ho capito che al MacBook puoi attaccare un lettore esterno e ripparti un BR da 30 giga. Non è comodo, ma lo puoi fare (non legalmente, ma vabbè). Io manco il BR ci ripperei nel portatile, ci caricherei direttamente un MKV full-HD da 8 giga, che si vedrebbe uguale. Nemmeno a casa mia ho MAI guardato un DVD (ne ho 3.200) dal lettore ottico: troppo rumoroso per i miei gusti, copio sempre tutto su HD.

Il punto però su cui battevo io è il perchè tu sia costretto a farlo. Finché Jobs mi dice che Flash non lo mette perchè rallenta e mina la sicurezza del sistema, glie la passo, so che ha altri interessi più forti sotto, ma glie la passo, dato che non la dice tutta, ma non la dice neppure sbagliata. Qui però si permette di dire che non monta il BluRay perchè è inutile. Dove ci sta l'ottica DVD ci sta pure quella BR, soprattutto se in combo, scrittura DVD e lettura BR, che ormai è uno standard a basso costo. Non mi piace sentire una persona che cerca di far fessi gli altri, come non mi piace sentire persone che appoggiano queste politiche, dimostrando di essere state fatte fesse.

Tutto qui, è semplice indignazione, la stessa che provavo quando Wanna Marchi era ancora a piede libero e vendeva per TV i suoi prodotti miracolosi.

mmorselli

Vedi Salvo, questo è un discorso, che ho sempre sostenuto ed appoggiato, ed è per questo motivo che quando una persona decisamente in difficoltà con l'informatica mi chiede consiglio gli propongo sempre l'ipotesi del Mac. Esattamente come faccio quando si parla di iPhone io contesto quelle persone che non sono consapevoli di aver fatto questa scelta, e che sono convinte che OS/X, quanto iOS, sia un sistema operativo spaziale, potente, innovativo, solo perchè hanno visto un po' di transizioni e trasparenze, qualche programma preinstallato ben curato, soprattutto nell'aspetto, e gli hanno detto che possono fare a meno dell'antivirus.

La prossima automobile la vorrò con il cambio solo automatico, o magari elettrica, perchè non sono né un pilota né un meccanico, ma sono consapevole di accondiscendere un mio limite, non mi metto di certo a far le gare di Rally. Consapevolezza è la chiave, ma ultimamente con il rinnovato successo di Apple sembra che i suoi utenti la stiano sempre più perdendo.

Matiee

Le multe europee hanno cominciato a piovere dai tempi di XP: deve essere per questo che un'installazione base di Windows Vista pesava circa 4GB in più di inutile software in più rispetto a XP.

Credo che tu abbia frainteso una questione importante: non si è mai contestato a Microsoft la quantità di software incluso in Windows, quanto l'impossibilità di scegliere alternative a tale software. Nella fattispecie, quando Microsoft a iniziato a includere Internet Explorer nell'installazione base del sistema operativo, era praticamente impossibile sbarazzarsi del browser senza di fatto danneggiare il sistema operativo.
Dimentichi anche che il mercato di Microsoft non si limita all'Europa, per la quale Microsoft ha già dedicato versioni specifiche del proprio prodotto, al fine di quietare le leggi più restrittive del nostro continente. Nulla proibisce a Microsoft di infarcire Windows di qualunque porcheria ritengano opportuno, dove la legge lo consente.

P.S.: divertente sentire un sedicente utente Linux predicare la libertà offerta da Microsoft... :evilgrin:

Salvo

infatti i mac di adesso non sono destinati a chi smonta l'informatica pezzo per pezzo.
Il mondo è fatto di utenti della domenica, non di informatici smanettoni che conoscono hardware e linguaggi come le loro tasche. Il mondo non è fatto di informatici, e per questo che un pc deve creare meno problemi possibile e deve essere più intuitivo possibile. Dopo 15 anni di windows mi sento finalemtne "libero" di non smadonnare dietro ad antivirus che costano un botto, migliaia di programmi dall'interfaccia che si inizia a capire dopo un corso intensivo, e di errori assurdi che ti compaiono se per caso hai visitato un sito che non dovevi visitare. Per non parlare del rallentamento a cui sono soggetti i Windows dopo un po di tempo. Le ragioni per cui windows potrebbe essere meglio di un mac non interessano all'utente della domenica, importano agli esperti, e siete davvero pochi.

Matiee

Aspetta, aspetta, aspetta... :-D spero davvero di non aver dato l'impressione di voler difendere Steve Jobs e le sue crociate contro i Blu-Ray, il Flash Player, l'USB3, i giochi sul computer e via discorrendo...
Niente guerre di religione per me, grazie, farò sempre il possibile per difendere la mia posizione di ateo imparziale.

Il mio discorso è nato in risposta al commento di fanboykiller, che nel tentativo di dar contro al talebanismo dei fanboy di Apple ha dato tutta l'impressione di essere un fanboy di Microsoft.
La mia risposta, condensata in una riga, è stata:
"dire che con un Mac fai la metà delle cose che fai con un PC è un pregiudizio."

Full stop.

Poi abbiamo iniziato a palleggiarci la risposta io e te, gravitando attorno all'esempio del Blu-Ray. :)
A tal proposito, che vuoi che ti dica... in camera di mia sorella c'è un vecchio portatile Acer col drive ottico non più funzionante: quando lei vuole vedersi un film dal portatile mentre non è a casa è costretta a rippare il DVD sul fisso e trasferire il tutto sul portatile in un secondo momento. Una rottura di scatole, certo, ma non direi che questa mancanza renda quel notebook meno portatile di quello che è.
Se in un Mac voglio avere i Blu-Ray mi compro il benedetto lettore esterno e quando sono a casa mi rippo il mio film, così quando esco non devo portarmi appresso nè il Blu-Ray nè il lettore...
La mancanza di Blu-Ray sui Mac è un difetto, sono d'accordissimo, ma che diamine, è soltanto un accessorio! Mica gli manca la tastiera! :sweat:
Al MacBook mancano anche, il lettore di impronte digitali e il lettore di schedine multimediali; per quello che mi riguarda potrebbe anche mancargli la webcam, ma chissenefrega: se devo valutare l'acquisto di un portatile non saranno certo questi i miei parametri di scelta.
Ben altro valore hanno la mancanza di uno slot PCMCIA e l'impossibilità di rimuovere la batteria: questo si che mi trattiene, ma non per questo il Mac mi diventa poco funzionale, andiamo... :)

Roy M

Io sono utente mac da quasi 10 anni, ma senza un pc con windows semplicemente non riuscirei a stare. Benedetto sia chi ha inventato connessione a desktop remoto, da cui controllo un pc windows col mio MacBook. Osx è un sistema splendido, ma l'alta configurabilità sia software che hardware di windows è attualmente impareggiabile secondo me.

mmorselli

Matiee, la differenza sta che se un lettore esterno lo devi prendere per un pc portatile, questo non sarà più portatile, e la differenza sarà tangibile.

Nel caso del software mancante, una volta installato chi si accorgerà più che non era di serie ?

Mi sembra però che si stia girando intorno alla questione: Apple si rifiuta di implementare il BluRay nei suoi modelli, possiamo in questo caso inventarci una motivazione del tipo "lo fa per tutelare i suoi utenti ed aumentare l'esperienza d'uso" ? Secondo me no. Allora perchè una posizione indifendibile trova comunque dei sostenitori pronti a difenderla ?

Daniele Borghi

Ah, e ti ricordo di quando MS annunciò un antivirus: seppur non fosse integrato al sistema, ma disponibile solo attraverso gli update, i produttori di AV insorsero appellandosi all'anti-trust, minacciando e attaccando microsoft: disonesta, inutile, irrispettosa, "ti uccidiamo la famiglia", etc...

Ancora non lo vuoi capire che se fosse per MS integrerebbe molti più software!? Semplicemente non può. Il bello di voi mac user e che in questo frangente attaccate dicendo che non ci sono software, poi quando si parla di safari, vi incacchiate con ms perchè dovrebbe permettere all'utente di scegliere il browser che preferisce (nonostante sul SO di apple non c'è libertà di scelta) e rendere windows privo di browser. Incoerenti, ma per dare credito alle vostre illazioni contro MS, si fa finta di niente e si gira la frittata al bisogno. Per questo e per altri motivi, OSX è la nicchia informatica... A quanto pare l'utente è disposto a scegliersi i software che più gli piacciono, magari senza averlo integrato nel sistema.

Da utente libero linux-windows, provando OSX mi sono sentito chiuso in una gabbia.

MS ha intrapreso la strada vincente: dare all'utente la SCELTA.

jos

Mi permetto ovviamente di scrivere avendo usato per una vita windows e avendo da qualche mese usato anche mac.
Il mac è bello, è vero.. Ma tutti quelli che dicono, xkè chi compra mac non torna piu a windows? beh forse ho io la risposta.. Avendo speso 1000€ (minimo) per una macchina con hardware che ne vale 300 e software 29€ (snow leopard) come minimo lo devo consumare fino a farlo diventare trasparente e non ho tempo di usare macchine diverse asd
Io non l'ho pagato il mac e sono tornato volentieri a windows XD (torno sul mac solo per xcode essendo obbligato per sviluppare per iphone)

Ecco, mi sono di nuovo autodistrutto.. forza con i pollici in basso xd

Matiee

...Windows non supporta gli *.ogg... :-D
Commento scemo, torniamo "seri":

come dicevo prima: la differenza sta nel come si fanno le cose, non nel cosa si può o non si può fare.
Non c'è utilità nel distinguere le lacune del software del sistema da quelle dell'hardware, quando in entrambi i casi posso sopperire a queste mancanze con prodotti di terze parti: Windows non supporta i *.pdf e in quanto tale non mi permette di leggere un *.pdf, dunque sono costretto a scaricarmi Adobe Reader. Un Mac non supporta i Blu-Ray e perciò mi impedisce di leggere un Blu-Ray, dunque sono costretto a comprarmi un lettore esterno. Dove sta la differenza?

Personalmente non sottovaluterei così l'importanza del software nativo di un sistema operativo: poca importanza ha se le software house specializzate sanno produrre software migliore. Innanzitutto: una cosa è il "software semplice", ben altra cosa è il "software porcheria". Media Player non fa schifo, nonostante sia incluso dentro Windows. Outlook Express/Windows Mail sono sempre stati un aborto, ma Microsoft non produce forse Outlook? (certo, non che si possa dire che Outlook sia un bel client... :roll: )
Ora Windows Mail è stato rimosso: ma che bravi paraculo! :-D
I miei complimenti li riceveranno quando produrranno un mail client leggero di buona qualità, come avrebbero dovuto fare sin da subito, non quando nasconderanno i cadaveri delle loro minchiate sotto al tappeto.
Se davvero intendessero semplificare e razionalizzare Windows, avrebbero fatto meglio a levare di torno notepad, che è totalmente inutile data l'esistenza di WordPad, o meglio ancora condensare i due editor in uno solo.

Del software semplice che sopperisca alle necessità di base è necessario, non puoi dire all'utente: "il mio sistema darà un'anima al tuo computer nuovo, ma dovrai pensarci da solo a trovarti le gambe per farlo camminare". Non stiamo parlando di dover gestire la NASA, in fin dei conti, stiamo parlando di quella dozzina di operazioni che praticamente ogni utente desktop ha bisogno di fare. Prime su tutte: "andare su internet" e "scrivere una mail".
Così come anche la compatibilità nativa col formato dei file comuni: anche se certamente c'è chi produce codec migliori, almeno permettimi di leggere i file audio più diffusi (Fedora mi dice che puzzo se voglio leggere gli *.mp3: questa è una delle ragioni per cui preferisco Ubuntu).

Se poi avrò bisogno di qualcosa di più completo delle offerte native del sistema, me lo procurerò in ogni caso, ma almeno non resto col sedere a terra quando non ho nulla di meglio.

mmorselli

Antony, scommetto che i Mac che ho toccato io tu li hai visti solo in foto, su WikiPedia, alla voce "Storia del Mac" 8-)

Mi occupo di informatica da più di 20 anni, Apple fa parte della mia storia, anche se nei miei ricordi c'è un'azienda molto diversa, compreso un giovane Steve Jobs molto diverso, impegnato a creare il miglior prodotto tecnologico possibile, non il miglior prodotto tecnologico vendibile... ma si sa, i tempi cambiano, la gente pure.

Mac ne ho usati tanti, e ne uso ancora, ma devo deluderti: non ne sono affascinato come potrebbe esserne una persona poco esperta di informatica, che si sente tranquillizzata dai binari dritti e dorati che gli hanno messo sotto i piedi. Io l'informatica la smonto pezzo per pezzo, non mi fermo alla superficie.

Antony

RAGAZZI! Vi prego, prima di parlare, provate i prodotti! Scommetto che un Mac non l'avete neanche toccato! E ciò mi fa pianger il cuore..

J@ck

non ho capito ancora... cosa vuol dire per te apple ??! :))) ci lavori nella loro azienda o cosa... :))) tutti amano windows con le sue imperfezioni ... e anche voi del macOS... windows e come il primo amore... che non si scorda mai :))) hihi... mac e un alternativa niente di piu... direi anche un po limitata... in certi versi... per fortuna windows e per tutti invece apple/mac NO... mica e colpa di qualcuno .... :)
per questa volta... tengo la parte di windows :))) molto versatile e user frindley... e anche il prezzo che condiziona la gente e molto ma molto buono :)))) respect

P.S come mai un user MAC... perde tempo a difendere in questo blog una realta che anche i bimbi lo sanno... figurati TU :)

Daniele Borghi

La multa europea per il media player e la questione sulla scelta del browser, non ti hanno insegnato nulla. Microsoft NON può integrare software sul suo SO perchè essendo in posizione di monopolio, deve rispettare le regole che gli impongono. MAC, con il suo scarco 4% non da fastidio a nessuno.

Inoltre, appellarsi al fatto che solo con MAC si possono installare LEGALMENTE altri SO, significa semplicemente che Apple è l'unica azienda che, nonostante abbia un SO che vuole solo il 4% dell'informatica, non permette a nessuno di usarlo (visto che a livello tecnico si monta su qualsiasi macchina intel).

Mi piacerebbe vedere la situazione invertita con OSX che arranca su migliaia di CFG (e già lo fa con 4 in croce) e vedere se può preinstallare applicazioni che distruggono la concorrenza o che limitano la vendita di alternative (tipo i pacchetti adobe e simili).

mmorselli

Le questioni non son mai chiuse, Alex, tantomeno da persone che non sapendo argomentare appoggiano a caso il primo argomento altrui che gli pare a favore. Il tuo contributo alla discussione, in questo come in tanti altri casi, è nullo, a differenza di quello di Matiee, che per lo meno offre degli spunti e ragiona in modo aperto.

mmorselli

Ti svelo un segreto Alex: non è invidia, ma mentalità aperta, ovvero il contrario di chi si crea un fantamondo felice leggendo solo blog di cioè che amano, per cercare conferme a quello che già pensano :-D

mmorselli

La tua conclusione è faziosa, Matiee, Windows non sa cos'è un .pdf, ma non mi impedisce di guardare un .pdf, mentre il Mac non ha un lettore Blu-Ray e MI IMPEDISCE di leggere un disco Blu-Ray... C'entra nulla dire che posso lo stesso vedere un film, sarebbe come dire che in un sistema che non mi fa leggere i .OGG posso sempre ascoltare gli .MP3 ... Ma se voglio gli .OGG ?

Sull'esperienza al primo avvio, io ringrazio il cielo che finalmente Windows7 ha rinunciato ad avere un mailer di serie, perchè questa brutta abitudine è quella che ha portato miliardi di persone ad usare Outlook Express e IE6 a vita. Il software di serie in un sistema operativo, anche quello di serie in un Mac, non potrà mai competere con quello fatto da chi dedica tutta la sua vita, il suo business, la sua esperienza su quell'unico software. Evitare di avere un software discreto di serie ti obbliga a procurartene uno buono. La bontà del SO io la giudico più che altro nella facilità per l'utente di procurarsi ed installarsi quello buono. Windows è decente da questo punto di vista, ma molto lontano dalla perfezione, i setup sono ancora complicati e il software devi procurartelo in mille modi diversi, ma è su questo che un eventuale WIN8 dovrà lavorare, non nel fornire di serie un programma di montaggio video pieno di lustrini buono solo a dare una falsa sensazione di completezza agli utenti che prima di quello non avevano usato nulla.

P.S. In ogni caso i programmi Microsoft della serie "Live Essential", che comprendono appunto il mailer, il movie maker, il gestore di foto e altre gazzabubole da utente della domenica, si installano con un click, come aggiornamento del SO. Come già detto apprezzo la scelta, forse anche un po' imposta dagli occhi sempre puntati dell'antitrust, di non infilarli pre-installati, ma è quasi come se lo fossero, dato che li trovi nel menu start e quando ci clicchi si installano.

Alexmac

E pure io. Mi chiedo, quanti Mac user perderanno i pomeriggi a discutere sui Blog Microsoft.
Nessuno. Come mai gli invidiosi invece son sempre qua?

:-D

Alexmac

Non metterti troppo comodo che Matiee qua sotto ha già chiuso la questione...
Come al solito Microsoft non sa a cosa attaccarsi per attaccare Apple...

mmorselli

I DVD sono destinati a morire perchè di bassa qualità. Fine. Non esistono altre motivazioni di fondo. Il problema nasce dal fatto che in 8 giga un film in Full-HD, magari 3D, con audio di qualità superiore al DTS, non ce lo metti nemmeno a piangere. Ci vogliono i 25/50 giga di un Blu-Ray. 25-50 giga che da soli ti dovrebbero fare capire che Netfix, Hulu, iTunes Movie non potranno, per decenni, competere nel modo più assoluto. Come li scarichi 50 giga da Internet, in due ore ? Il Blu-Ray destinato a morire ? Forse, come tutto, ma credo fra più tempo dei 10 anni che è durato il DVD. Questo perchè è un formato che coprirà per molto tempo anche le esigenze più esoteriche, un po' come il CD Audio non sta cedendo il passo a supporti di qualità superiore come potrebbero essere SACD o DVD-A, perchè il CD Audio, creato ben 30 anni fa, copre ancora oggi le esigenze degli audiofili.

Antony

Inutile su un portatile. Hai capito quello che volevi capire. A parte questo, quali sarebbero queste tante cose che non si potrebbero fare con un Mac!?

Mattia

intanto te ne dò uno sopra io..

Lazzaro

Quella convinzione è data dal fatto che il Mac lo paghi il doppio di un pc con specifiche hw identiche, per cui secondo la legge che "le cose che costano di più valgono di più" si è portati a questa convinzione.

jos

Tra 1-2 anni esce il bluray per mac e tutti i fess.. fissati apple a dire: oooh questa è innovazione, questo sì che è uno spettacolo, vediamo tutti i bluray su 13" a partire da 2000€ asd
ahahah chissà quanti pollici in basso vedrò ora, mi sono auto distrutto xd

Matiee

Vero: chi compra un Mac non lo fa certo per avere il Mac OS come seconda o terza opzione.

Ma è comunque infondato definire il Mac OS X un sistema "incompatibile", specialmente se paragonato a Windows, che nella sua ultima incarnazione ha allargato di molto l'assortimento di codec "out-of-the-box" e mi permette quindi di riprodurre nativamente una discreta quantità di video e di file musicali, ma che non dispone di uno strumento per fare una base di editing video, non ha un programma per organizzare la mia raccolta di fotografie, non è ancora in grado di leggere un file *.pdf e non dispone nemmeno più di un client di posta elettronica.

Mac OS è un sistema estremamente (troppo) chiuso, pilotato da un talebano di nome Steve Jobs, che però è da sempre in grado di produrre un'esperienza d'uso completa e con un livello di compatibilità soddisfacente dal primo avvio.

Ben altra cosa è la mancanza di Blu-Ray o di USB 3 nei Mac: non mi sembra certo grave come la mancanza di USB nell'iPad o nell'iPhone.
Probabilmente i MacBook non vedranno mai un Super-Drive Blu-Ray compatibile, probabilmente sono decisamente troppo costosi per le tasche di molti, ma non me la sento di definirli "incompleti" o "incompatibili"

I compromessi ci sono SEMPRE, qualunque sia la nostra scelta o la nostra filosofia.
Ok, Windows non sa cosa siano gli *.ogg e i *.pdf: questo mi impedisce di ascoltare la musica o di leggere un documento?
Ok, su Ubuntu non posso installarci Photoshop: questo mi impedisce di far fotoritocco?
Ok, i Mac non hanno il lettore Blu-Ray: questo mi impedisce di guardarmi un film?

Alessandro Capello

bravo fesso te

Antony

Ne parliamo tra 1-2 anni, quando Netfix, Hulu, iTunes Movie si affermeranno anche in Italia. Il supporto fisico su cd sta per morire. Va ammesso. Se adesso voglio levare tutti i film che ho su computer non userò neanche pagato un supporto DVD, ma un hard disk esterno, magari condiviso in wifi. Sulla qualità del Blu-ray non ci sono dubbi: maggiore del formato DVD. Ma se i DVD sono ormai destinati a morire, lo saranno anche i Blu-ray, o pensi che i dvd stanno scomparendo perchè di bassa qualità?!
Questo discorso vale solo per i film, per il mondo dei videogiochi (PS3) la cosa è più complicata..

Matiee

Giusto.
Oltretutto ricordiamoci che di lettori e masterizzatori Blu-Ray esterni ce ne sono anche per Mac, e che i Blu-Ray non esistono soltanto per i film, ma ci sono anche dischi BD-ROM...

mmorselli

E' un discorso condivisibile e coerente, Matiee, anche se la teoria solida si scontra spesso con la realtà di come vanno le cose, dato che "chi compra mac" lo fa per usare OS/X come SO principale e quindi non accumula l'esperienza necessaria a sapere "cosa potrebbe fare con un SO diverso", anche se potrebbe usarlo in dual boot o in una VM.

Il problema è che la tua affermazione trova il suo limite proprio nell'articolo che stiamo commentando: se compro UN PORTATILE MAC e voglio vedere un film in Blu-Ray mentre sono in viaggio, ho un modo comodo per farlo ? C'è un motivo logico e non legato a ricatti commerciali per cui Steve Jobs non mi fornisce in opzione un lettore Blu-Ray e non implementa il software per guardarlo ?

In questo caso chi compra MAC non fa le stesse cose di chi compra un PC ... Sono anche certo che non sia l'unico caso, vale se parliamo di software, ma crolla se parliamo di periferiche, e le periferiche fanno parte dell'esperienza d'uso di un PC.

Matiee

Dimentichi che le foto bisogna giudicarle dalla stampa, non dallo schermo. E che un PC non è soltanto una cornice digitale: posso anche zoomare sulle mie foto... ;)

mmorselli

Ma infatti il Blu-Ray lo compri per guardarlo sul TV da 60" (rigorosamente con un HTPC, perchè la qualità vera non la ottieni certo con un lettore), solo che se il BR che hai comprato puoi ANCHE metterlo in borsa al volo per un giorno che devi fare un viaggio lungo o star fuori a dormire, per guardarlo con il portatile, male non fa. Una cosa è sicura, il piacere di guardare un BR su un 15", anche avesse 1280x800 come risoluzione, è molto più alto che guardare un DVD, che con il suo 720x576 si vede molto sgranato a quella distanza. Non mi risulta esistano DVD che fanno il 720P.

La posizione di Apple sul Blu-Ray è una delle più indifendibili di sempre, per cui sarà molto divertente vedere come i fans si sforzeranno di difenderla 8-)

Mi metto comodo... ;-)

Matiee

Suggerisco di partire da un concetto elementare: tutti i sistemi operativi per desktop (Windows, Mac OS e dozzine di distribuzioni Linux) servono a fare (e possono fare) le stesse cose. Quello che cambia è COME le fanno.

Se per giudicare le potenzialità di un sistema operativo vogliamo considerare l'intero parco software di applicazioni installabili a discrezione dell'utente, allora Windows è il sistema operativo più completo che ci sia: essendo il più diffuso ti basta comprare il programma (o scaricartelo da eMule/BitTorrent, com'è consuetudine per gli utenti di questo sistema) e sicuramente hai tutto quello che ti serve.

Se per giudicare le potenzialità di un sistema operativo vogliamo considerare soltanto il software incluso nell'installazione di base, allora Windows è il sistema operativo più inutile della storia (sempre che non ti piaccia far fotoritocco con Paint o scriver lettere con WordPad)...

La tua considerazione sul "chi compra MAC" è quindi già ampiamente discutibile.

Ora consideriamo un altro concetto fondamentale (uno di quelli che manda in ebollizione il sangue dei fanboy della mela): da quando Apple ha adottato i processori x86 di Intel, il Mac è un normalissimo PC (dove con "normalissimo" si intende "IBM compatibile", vedi Wikipedia) e in quanto tale è compatibile (a livello hardware) con tutte le periferiche del nostro normalissimo PC.

Eventuali incompatibilità possono insorgere a livello software, dove il Mac OS non supporta determinate periferiche per mancanza di driver, ma qui si sta parlando di "chi compra MAC", non di "chi compra MAC OS".

Chi compra MAC è l'unico a poter disporre (legalmente e integralmente) di qualsivoglia sistema operativo Windows, distribuzione Linux o Mac OS X e pertanto è anche l'unico a poter fare TUTTE le cose che facciamo noi, nel modo in cui le facciamo noi, oltre a tutte le cose che sono esclusiva dell'ambiente Mac OS e che noi potremmo soltanto sognare o schifare, a seconda del nostro orientamento "religioso" :)

Chi invece è abituato a far considerazioni sulla base del disprezzo che prova nei confronti di Steve Jobs e senza aver nemmeno mai avuto la curiosità di toccare con mano ciò di cui sta parlando, finisce per tirar fuori sentenze assurde come quella che Windows è più compatibile di questo o quell'altro...

B3rn475

E poi finalmente si sfata il mito del "se vuoi fare editing di musica e video devi obbligatoriamente usare un MAC" ci sono un'infinità di applicazione che puoi usare sotto windows, da applicazioni per principianti ad applicazione professionali. E con i nuovi windows live essentials (che sono gratuiti) si è fatto un balzo in avanti notevole.

jacopo

si si inutile si si...
ma in tanto lo fa e il mac no!
come tante altre cpose daltronde...

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video

Recensione iPhone 11 Pro: una conferma ma 64GB base non bastano

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20