Il Problema dell'antenna dell'iPhone 4? HDblog lo chiede ad un esperto!

13 Luglio 2010 21

Vi abbiamo proposto tantissimi articoli riguardanti il problema dell'antenna dell'iPhone 4 quando viene coperta con la mano. Il rilascio dell'aggiornamento dell'iOS 4 che dovrebbe fixare il difetto (come promesso da Apple) sembra vicino, ma ancora è aperto il dibattito sulla causa di tale problema. Abbiamo chiesto il parere al professore universitario Roberto Cusani.


Il problema è software o hardware? Basta modificare la formula di calcolo del segnale (come affermato da Apple) o il problema è causato da un difetto di fabbricazione del device? La caduta di segnale si rivela quando andiamo a posizionare la mano sul lato sinistro del dispositivo, coprendo la fessura dove è posizionata l'antenna. Cosa avviene quando andiamo ad agire in questo modo con un'antenna GSM? Potrebbe causare problemi di ricezione? Tutte queste domande sono state rivolte ad un esperto:

Roberto Cusani è professore di Telecomunicazioni alla Sapienza di Roma, esperto in sistemi di telecomunicazione digitali fissi e mobili, consulente del governo nel 2000, co-fondatore del consorzio CRAT, autore di 4 brevetti internazionali, libri e pubblicazioni scientifiche. Ecco la sua risposta:


E' noto che il corpo umano, costituito in gran parte da acqua ricca di sali minerali, altera sensibilmente il campo elettromagnetico che, emesso da una antenna remota, raggiunge effettivamente una antenna posta in prossimità od in contatto con esso.
Tale alterazione talvolta 'aiuta' la ricezione perché il corpo umano può agire come 'estensione' della antenna del dispositivo. Ad esempio se afferriamo l'antenna di un televisore portatile, in alcuni casi, vediamo migliorare la qualità del video.
L'altro fenomeno evidente è che il corpo umano attenua fortemente il segnale ricevuto, con una notevole variabilità che dipende dalle parti interessate (testa, mano, braccio, torace, etc.) e dalla loro posizione rispetto alla linea di collegamento tra l'antenna che trasmette e quella che riceve.
I sistemi di trasmissione radio tipo cellulari, wifi ed altri prevedono sofisticati meccanismi di controllo della potenza emessa al fine di compensare tali fenomeni.
Sarei però propenso a escludere problemi di attenuazione e a considerare principalmente fenomeni di 'accoppiamento' elettromagnetico tra le dita e l'antenna collocata all'interno al dispositivo, del tipo sopra accennato nel caso del televisore.
In questa situazione i polpastrelli a contatto con l'iPhone 4 si trovano a brevissima distanza dall'antenna e potrebbero creare, tramite il resto della mano, degli accoppiamenti elettromagnetici imprevisti ed indesiderati del tutto equivalenti a collegamenti tra i diversi tratti dell'antenna, simili a quando si usano dei tratti di filo elettrico per creare dei 'ponticelli' di collegamento nelle prese di corrente casalinghe.
Tali collegamenti (di tipo elettromagnetico, ripeto) potrebbero alterare la configurazione dell'antenna rispetto a quella prevista, riducendone la capacità di ricezione del segnale. L'efficacia dei collegamenti indesiderati potrebbe dipendere dal punto di contatto del polpastrello con il  dispositivo, e ciò potrebbe spiegare la forte dipendenza dall'uso della mano destra o sinistra che danno luogo a differenti punti di contatto.
Riguardo l’aggiornamento software, ed ammesso che la mia teoria dei ‘ponticelli’ sia quella corretta per il caso in oggetto, la risposta è che tutto dipende dalla ‘geometria’ con cui le antenne sono disposte e ‘ponticellate’ internamente (ed intenzionalmente) via software.
Infatti il ‘ponticello’ involontario ed indesiderato indotto dalle dita della mano potrebbe risultare in ogni caso non eliminabile e quindi  ugualmente ‘fatale’ ai fini della ricezione.
In generale, è raro che l’hardware si faccia comandare dal software …

Riassumendo ed semplificando: al contatto della nostra mano con l'antenna, creiamo dei "ponticelli", ovvero degli accoppiamenti elettromagnetici che compromettono la configurazione delle antenne e la loro efficienza. Quindi sembrerebbe che non sia causato da una semplice attenuazione da contatto, come un muro che attenua il segnale WiFi!  Per quanto riguarda l'aggiornamento software: tutto dipende dalla composizione geometrica delle antenne e se i tecnici Apple riusciranno a mantenere isolato il circuito senza "ponticelli" indesiderati!
Naturalmente il prof. Cusani si riserva di aspettare di avere tra le mani il nuovo modello di iPhone per testarlo e elaborare conclusioni più precise. Rivolgiamo ancora una volta i nostri ringraziamenti al Dott. Roberto Cusani per averci offerto la sua disponibilità e il suo parere su questo particolare problema che affligge l'iPhone 4.
Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 629 euro oppure da Unieuro a 739 euro.

21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
roberto.cusani

Riguardo l’iphone4, credo che giorno dopo giorno i miei dubbi sulla possibilità di risolvere il problema via software stiano trovando altre conferme.
Riguardo la presunta supremazia dell’hardware sul software, concordo con Valerio sul fatto che negli ultimi due decenni la graduale sostituzione della elaborazione hardware con quella software ha generato dapprima ‘radio digitali’ e poi ‘radio software’ caratterizzate da prestazioni e versatilità di uso sempre migliori.
Però vorrei sottolineare che, da Marconi in avanti, le radio puramente analogiche hanno sempre funzionato benissimo e che anche nella più sofisticata ‘Software Radio’ il front-end analogico di trasmissione (filtro, amplificatore di potenza, antenna, etc.) e quello di ricezione (antenna, filtro, amplificatore a basso rumore, etc) sono parti insostituibili che condizionano drasticamente il funzionamento dell’intero apparato. Ad esempio, se il rumore è eccessivo non c’è processing digitale che tenga …
In ciò costituisce il senso principale della mia affermazione: ‘l’hardware raramente si fa comandare dal software’.
Spero con questo di aver trasmesso correttamente il mio pensiero … in forma digitale, naturalmente,!

c1-p8

Io avevo capito così.. tenendo il cell sulla sinistra metti in "corto" le due antenne ed è li che l'iphone non ci capisce più niente perdendo il segnale.. non è così? Non credo che si possa risolvere via sw un problema del genere :-|

ale

http://gizmodo.com/5580587/app...

ora non trovo il link esatto dove si faceva riferimento alla vodafone, però se cerchi su google ne parlano diversi siti.

mmorselli

Diciamo che la frase è detta male, se l'hardware non viene comandato dal software, allora da cosa ?

Però è chiaro cosa intendeva: se il limite è hardware, è difficile che il software possa fare più di tanto.

Sicuramente Apple può evitare che cada la comunicazione così presto, tutto sta a vedere l qual dl segnn ... shhhh... ch... @@@#ààà ... no carrier ! :X-P:

mmorselli

Il giorno che da un mio commento sopravvalutato e scontato (la maggioranza) qualcuno ci farà un articolo, il primo commento di condanna verrà da me ;-)

fede

mmorselli, a volte anche i tuoi commenti potrebbero essere sopravvalutati e scontati, ma mi pare che tu li scriva lo stesso; almeno la persona che parla in questo articolo è riconosciuta per la sua esperienza sul campo, di conseguenza il suo parere ha un valore maggiore.

fede

Dove lo ha fatto? io non ho visto nulla, mi passi un link?
Ho letto solo di vodafone, ma l'iniziativa della custodia è solo loro, difatti 3 che dovrebbe distribuirlo prima di vodafone non ne ha fatto cenno.

Valerio

Se posso dire la mia, pur essendo d’accordissimo con il professore e studiando telecomunicazioni, sono quasi certo (per quello che ho potuto capire dalla lettera agli utenti di Apple) che il problema stia soprattutto nel software che non è stato adattato correttamente alla nuova antenna esterna. In pratica, il software, non essendo adatto a carpire in modo corretto i segnali dell’hardware, perde segnale anche se in realtà la perdita non è così netta; a questo punto, una volta sparite tutte le tacche, l’iPhone 4 cerca il segnale. La soluzione, secondo Apple, sarebbe quella di gestire meglio il segnale percepito dall’antenna tramite software ed evitare che le tacche spariscano così facilmente, portando l’iPhone 4 nello stato di ricerca della rete. Questo si ottiene tramite i meccanismi che spiegava il professore (ovvero, aumentando la potenza dell’antenna non appena si accorge che il segnale si sta degradando o viceversa), ma il tutto è inutile se non viene gestito correttamente tramite software (e questo è proprio quello che vuole correggere la Apple). In definitiva, si deve migliorare il software in 2 parti:
- quella che carpisce gli impulsi dell’antenna e che permette al Sistema Operativo di riconoscere l’esatto livello del segnale;
- quella che gestisce la potenza dell’antenna nei casi in cui il segnale non sia ottimale.
Per chiudere, la frase finale “In generale, è raro che l’hardware si faccia comandare dal software” è decisamente sbagliata, in quanto l’hardware sarebbe solo un ammasso di ferraglia se non ci fosse il software! Pertanto, l’hardware non può funzionare senza un software ed inoltre, proprio nel caso di un’antenna, il software svolge un ruolo importante nel gestire il funzionamento sia in ricezione che in trasmissione.

stefano

ancora si aspetta l'aggiornamento e questo dimostra il fatto che non sanno cosa fare perché non c'è soluzione al problema via software!!falsare l'indicatore di ricezione è poco utile se ad un certo punto non si riesce più a capire qual'è il reale campo dell'operatore!!cmq, bella rogna per apple...e sono molto deluso dal fatto che non ha istantaneamente bloccato la produzione per risolvere il problema...nn si doveva continuare a vendere a 700 euro un pezzo di plastica (vetro a dire il vero)!!

iNicc0lo

purtroppo c'è una cosa che forse non tenete in considerazione..

I TEMPI DI INTERNET SONO ISTANTANEI, le informazioni cambiano e si aggiornano con cadenza di minuti...

Contattare un professore universitario, avere una risposta scritta e pubblicarla potrebbe non essere una cosa che accade dalla mattina alla sera... e Magari la domanda è stata posta giorni, se non settimane fa (considerando poi il periodo, gli impegni di ognuno e il weekend di mezzo).. Essendo arrivata oggi, l'abbiamo pubblicata oggi, anche se ovviamente ci sono state tante notizie che si sono susseguite negli ultimi giorni...

Non avrà detto nulla di nuovo (forse per chi sa già tutto ma a molti queste informazioni interessano), ma è un opinione comunque con una base di fondamento e non certamente come alcume mail a steve jobs o chissa quali altri fonti "particolari"

mmorselli

Vabbè, volevo dirlo io, ma poi ho visto quel coro di "bene, bravo, bis" e non lo volevo rovinare, un po' come quando il papa dice "basta con la guerra" e i politici dicono "ha fatto un bel discorso, molto profondo" :-D

Mica ha detto nulla di sbagliato, il professore, però nulla né di nuovo, né soprattutto che richiedesse tale levatura. Ha detto che secondo lui, senza aver fatto nessun test di persona, potrebbe essere che toccando il telefono con le mani si va a creare un collegamento elettromagnetico tra due tratti diversi dell'antenna.... Alzi la mano chi non c'era già arrivato da solo ;-)

Ma siamo in estate, e in questo periodo va di moda, nei telegiornali, chiamare medici oncologi con 4 lauree per dire "non prendete il sole nelle ore centrali della giornata, o vi scottate", per cui, tutto è lecito... :rotfl:

davide

ragazzi ma perché l' apple non copre sta benedetta cornice con della vernice trasparente?? il problema si risolverebbe... ho sono troppo orgogliosi per ammettere di aver fatto un errore grossolano

aValerio

La prossima volta contattiamo te! :laugh: :-P

morosito

cose che si sanno gia' quando si frequentano le medie...discorsi di elettromagnetismo....che il corpo umano puo' funzionare da conduttore in quanto costituito da acqua..sali...ecc....
se bisogna chiedere ad un esperto di spiegarci queste cose elementari....allora credo che siamo messi proprio bene!!!!

N#O#R#U#L#E#S

secondo voi perche apple ha messo in commercio i famosi bumper cosa che non aveva mai fatto per gli iphone precedenti??per proteggerlo? se....... semplice ve lo dico io perche gli infami sapevano gia di mettere sul mercato un telefono con ovvi problemi all'antenna e guarda caso qual'e' la soluzione piu semplice ed economica per risolverlo almeno in buona parte..detto fatto..i bumper e guardateci anke quanto apple ci guadagnera con sti cosi di plasticaccia brutta a ben 30 euro l'uno per -almeno- 2/3MILIONI di pezzi venduti ecco un bel 100milioni di euro di guadagno solo in bumper

2 piccioni con una fava!

Daniel

bell'articolo.
comunque se il problema è solo hardware, mi sembra ridicolo un telefono da 700€ che ha un problema simile. e non intendo usare una di quelle custodie. ma voglio che Apple risolva il problema, hanno fatto un errore abbastanza grosso, quindi se non risolvono con il software, spero in un modello aggiornato senza il problema.

Matteo Patrizio

si si infatti :)

ale

Veramente la apple ha già ufficializzato che il problema non è risolvibile via software, già in italia con vodafone il nuovo iphone verrà commercializzato con la custodia, negli stati uniti gizmodo si sta attrezzando per farle distribuire gratuitamente dalla apple.

Pippo

Bravi. Finalmente persone competenti che non straparlano

garsim

è il mio professore di telecomunicazione :D
ahahahahaha
:D

mattè, come vedi, ti ho detto la stessa cosa sua riguardo il problema dell'antenna :D

The jackal

veramente...un articolo stupendo...mi mancano gli anni universitari, e ci vorrebbero molti più articoli di questo livello...complimenti al professor Dott. Cusani e aValerio.

iPhone 12 ufficiale: si fa anche Mini, Pro e Max. Caratteristiche e PREZZI | Video

iPad di ottava gen e iPad Air 4gen ufficiali: potenza e tanti colori | Prezzi ITA

Apple Watch Series 6 ed SE ufficiali: tanti modelli per tutte le tasche | Prezzi Italia

Le 10 applicazioni per MacOS che non devono mancare sul vostro computer Apple