iCloud: password uniche per accedere alle app di terze parti dal 15 giugno

16 Maggio 2017 20

Apple si prepara a migliorare ulteriormente la sicurezza di iCloud, stando a quanto riportato da un'email di supporto emersa nelle scorse ore, anche se le modalità scelte potrebbero creare qualche difficoltà iniziale agli utenti meno esperti.

L'email, infatti, specifica che, a partire dal prossimo 15 giugno, tutte le app di terze parti che utilizzano una qualsiasi forma di autenticazione su iCloud, dovranno obbligatoriamente disporre di una password dedicata, la quale dovrà essere diversa per ogni app o servizio utilizzato. Questo significa che, qualora utilizziate servizi come Outlook, Mozilla, Thunderbird o altre app simili, dovrete scegliere una password specifica per ciascuna, la quale verrà utilizzata in luogo dei normali dati di accesso ad iCloud. Questa funzionalità, sebbene non molto conosciuta, è già presente da diverso tempo, quindi, a partire dal 15 giugno, verrà semplicemente resa obbligatoria per ogni servizio di terze parti.

La mossa ha lo scopo di impedire alle app di terze parti di tracciare i dati di accesso ad iCloud dell'utente, dal momento che verranno utilizzate delle password secondarie per fruire di questi servizi non forniti da Apple. In questo modo, a partire dal 15 giugno, l'utente verrà disconnesso automaticamente da tutti i servizi collegati e dovrà effettuare la nuova procedura, la quale richiede anche l'attivazione dell'autenticazione in due fattori, per poterli continuare ad usare tramite il proprio account iCloud.

Sebbene non si tratti di una scelta molto user friendly, questo permetterà di ridurre notevolmente le chance con le quali eventuali malintenzionati possano carpire i dati di accesso ad iCloud di un utente poco attento.

Una scelta che vi fa onore? Honor 5c è in offerta oggi su a 160 euro.

20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
yammocaccadblog

E l'utente medio verrà incoolato. Selezione naturale.

CAIO MARIOZ

quello era un altro dei migliaia di casi annuali

StriderWhite

...tanto poi l'utente medio utilizzerà la stessa password che usa per iCloud... :D

StriderWhite

Veramente mi pare fosse per l'FBI, che stava indagando sull'attentatore della maratona di New York...

Alla ricerca del tempo perduto

gliele passa in sordina Callea

Sagitt

Gia uso questa pratica

Sagitt

iCloud lo usi di rado altrove

CAIO MARIOZ

le password uniche per le applicazioni collegate esistono anche su Facebook, google etc.
solo che sono a scelta, non obbligate, quindi la maggior parte delle persone rimane senza quel tipo di sicurezza

CAIO MARIOZ

che era un phishing, cioè carpivano le password di iCloud con una fake mail agli utenti vip, iCloud, Outlook, gmail etc., i quali ovviamente non avendo le capacità intellettuali di discernere il vero dal falso gliele hanno consegnate, nulla a che vedere con la sicurezza di iCloud

CAIO MARIOZ

notifiche su Safari del sito MacRumors

Barpagga

da dove prendi tutte queste info ?
qualche blog su iphone ?

CAIO MARIOZ

stranamente erano sempre coloro che commentano denigrando tutto e tutti in ogni articolo Apple

Fioravante Bisogno

infatti,è molto sicuro vero fappening

Andrej Peribar
penso ai troll quando volevano che Apple

Non so se ricordi che io sono stato uno di quelli che era estremamente contrario e "difendeva" la scelta di non appoggiare l'inserimento di una backdoor nel caso san bernardino.
In realtà con motivazioni, a mio dire, molto più neutrali di chi voleva solo difendere apple.
Ma vorrei farvi notare che chi non la pensa come noi, non è un troll.
:)

Fioravante Bisogno

come se uno mettesse ogni password per ogni singolo sito che esista

CAIO MARIOZ

OT: rilasciate
- iOS 10.3.3 beta 1
- macOS 10.12.6 beta 1
- watchOS 3.2.3 beta 1
- tvOS 10.2.2 beta 1

AllBlack

Apple ha appena rilasciato la prima beta di tvOS 10.2.2 e di iOS 10.3.3

CAIO MARIOZ

La sicurezza è l'unico settore in cui Apple non è criticabile perfino soggettivamente, penso ai troll quando volevano che Apple creasse una falla da rilasciare all'NSA, poi si è visto che fine hanno fatto le chiavi dell'NSA, sparse per i team di hacker di tutto il mondo che si stanno divertendo ad estorcere denaro e a bloccare i dispositivi....

Andrej Peribar
Aspettiamo ora che arrivino i troll a criticare apple per aver "limitato" o "costretto" i suoi utenti ad una maggiore sicurezza.

Un troll, nel gergo di internet e in particolare delle comunità virtuali, è un soggetto che interagisce con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi

Dovreste avere più consapevolezza di voi stessi ;)

AllBlack

Mossa che darà fastidio a molti utenti che però allo stesso tempo li porterà ad avere sempre più sicurezza.
Aspettiamo ora che arrivino i troll a criticare apple per aver "limitato" o "costretto" i suoi utenti ad una maggiore sicurezza.

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch 3 e Apple TV 4K #parliamone | Video

iPhone X ufficiale: dopo 10 anni Apple stravolge il melafonino

iPhone 8, iPhone X, iOS 11, Apple Watch e Apple TV: Live blog/video | Concluso

Evento Apple del 12 Settembre, cosa aspettarsi: iPhone X ma non solo