Imagination Technologies apre una disputa sulle licenze GPU con Apple

05 Maggio 2017 16

Imagination Technologies ha annunciato l'apertura di un "processo di risoluzione della disputa" con Apple, con l'intento di superare il punto di stallo raggiunto dalle trattative commerciali tra le due aziende e riuscire a strappare una nuova commessa a Cupertino. Non si tratta per ora di un'azione legale, inevitabile secondo alcuni analisti in assenza di un accordo, ma di un "processo più strutturato" previsto dal contratto siglato dalle due parti.

L'azienda britannica, da sempre a fianco degli ingegneri Apple nella progettazione delle GPU di iPhone e iPad, ha annunciato un mese fa la cessazione di utilizzo da parte del prezioso cliente americano delle proprietà intellettuali del suo portafoglio. Dopo anni di rumor, indiscrezioni e smentite, Apple ha ufficializzato, in via indiretta, l'inizio della progettazione in-house delle schede grafiche dei suoi futuri dispositivi mobile.

Il trasloco della progettazione a Cupertino porterà notevoli vantaggi ad Apple in termini economici e di autonomia, ma lascia un enorme buco nelle casse di Imagination Technologies. Apple rappresenta il principale cliente del gruppo, contribuendo per il 50% ai ricavi totali, ottenuti attraverso le royalties versate per ogni singolo iPhone e iPad messo in circolazione. La notizia dell'abbandono ha fatto crollare il valore in borsa del gruppo, di cui la stessa Apple è azionista, di oltre il 60%.


Imagination Technologies in un precedente comunicato ha sostenuto che Apple non sarebbe in grado di progettare GPU senza violare le sue proprietà intellettuali. Alcuni analisti finanziari hanno previsto un accordo che preveda l'abbattimento di due terzi delle future royalties pagate da Apple ad Imagination Technologies. In assenza di una nuova partnership commerciale, l'azienda rischia di andare in perdita a partire dal 2019.

La dirigenza britannica è già corsa ai ripari: in un comunicato agli azionisti, è stata annunciata la messa in vendita di MIPS e Ensigma, due dei business principali dell'azienda, così da concentrare tutte le forze su PowerVR, tecnologia grafica ancora competitiva sul mercato e ricca di novità.

Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 449 euro oppure da Amazon a 707 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
rusp95

Ti lamenti con gli hàtèrs che non sanno leggere i vari articoli apple ma come vedo anche te non sai farlo.
Nell'articolo il 60% è riferito alla percentuale del crollo in borsa

Darkat

Perché Apple dipende da questa azienda per le schede grafiche ed Apple odia dipendere da altri, a questo punto conveniva davvero acquisire l'azienda, ma sta tranquillo perché una volta portata al fallimento l'acquisteranno per molto meno

yammocaccadblog

È perché allora Apple invece era interessata?

Darkat

Solo i due altri competitor di schede grafiche per mobile, Huawei che ci faceva? Non produce schede grafiche, non ha esperienza e non se ne faceva nulla nemmeno dei brevetti

yammocaccadblog

ma che centrano arm e nvidia? poteva comprarsela anche uauei

Apus

Troppe problematiche con l'antitrust e relativo trasferimento dei patent gpu

Shrek

A me pare semplicemente che Apple abbia il coltello dalla parte del manico e lo stia usando (ma mica da oggi).

Repox Ray

E' dura progettare una GPU nel 2017 senza violare almeno un brevetto di AMD, NVIDIA, ARM, QUALCOMM, VIA...

Repox Ray

Qualcosa o Qualcome?

CAIO MARIOZ

Hanno una quantità di brevetti enorme

Darkat

Chi avrebbe dovuto comprarlo? I competitor sono tecnologicamente più avanti, a chi gioverebbe? Arm, Nvidia?

CAIO MARIOZ

Apple è azionista dell'8% altro che del 60% e non ha più alcuna intenzione di acquisire Imagination Technologies, l'avrebbe già fatto se avesse voluto.
Comunque strategia aziendale miope, non puoi dipendere da un solo cliente, che sia Apple o Stonex, anche perché non avevano in mano alcun accordo che garantiva loro la fornitura nei prossimi 5-10 anni....
Strano che nessun produttore di GPU si sia fatto avanti per acquisirla, dato che vale 200 milioni in borsa

italy83

Fa benissimo a mettere le mani avanti, anche se secondo me gli sarebbe convenuto farsi comprare da apple (sempre se apple abbia mai avuto intenzione di farlo). Comunque patti chiari e amicizia lunga, apple vuole fare le sue GPU? benissimo, sfrutta brevetti di IT bene li deve pagare e IT ha semplicemente messo le mani avanti.

GianlucaA

Mi pare che apple ultimamente si stia accanendo un po' su tutti i suoi fornitori. Da qualcosa a imagination T. Ora è da capire se lo fa perché è sadica o perché magari queste multinazionali hanno siglato accordi + vantaggiosi con altri marchi e ad apple sta in cul0

Roberto

Ho pensato la stessa cosa, anche se Apple possiede una notevole liquidità, comprare a saldo non dispiace mai a nessuno

Leon94

Questo sembra proprio un modo per far fallire una società più piccola, per poi assorbirla.

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Apple ha venduto 78.3 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale del 2017 | Grafici

Apple MacbookPro con TouchBar: tutte le novità in video | #parliamone

Apple, risultati del 4° trim. fiscale 2016: venduti 45,5 milioni di iPhone | Grafici