Apple potrebbe abbattere le royalties versate ad Imagination Technologies

20 Aprile 2017 64

L'intenzione di Apple di realizzare in casa la GPU dei futuri iPhone e iPad non è più un segreto, da quando Imagination Technologies ha annunciato che la società di Cupertino smetterà di utilizzare i suoi prodotti entro 15-24 mesi. La notizia ha avuto un pesante contraccolpo per la casa britannica, la quale ha visto crollare il valore delle sue azioni di più del 60% nel giro di una sola giornata, visto che l'abbandono di un partner fondamentale come Apple ha instillato sfiducia negli investitori, divenuti ora molto scettici sul futuro di IT.

Gli effetti della vicenda continuano ad evolversi in maniera negativa per il gruppo inglese. Stando agli analisti di UBS, citati da Reuters, Apple sarebbe in procinto di ridurre drasticamente le royalties versate ad Imagination Technologies, portandole a circa un terzo di quanto pagato attualmente. Si passerebbe quindi da 30 centesimi di dollaro ad appena 10 centesimi per dispositivo, raggiungendo cifre simili a quelle che IT applica ad altre società che fanno utilizzo delle sue GPU, come ad esempio MediaTek.

Il futuro di Imagination Technologies si fa quindi sempre più incerto; da un lato c'è la consapevolezza che, nel breve periodo, Apple smetterà di affidarsi alle sue soluzioni, mentre dall'altro c'è da fronteggiare l'immediato calo dei ricavi che colpirà la società, in seguito alla rimodulazione delle royalties.

La partnership con IT pesa per meno di 100 milioni di dollari all'anno sulle casse di Apple, royalties incluse, una cifra che, alla luce dei numeri fatti registrare dai soli iPhone, non pare rappresentare la causa per cui Cupertino ha intenzione di abbandonare IT. Le motivazioni, invece, risiedono sia nella volontà di controllare in maniera più stretta tutti gli aspetti principali dei SoC utilizzati su iPhone e iPad, sia nell'insoddisfazione, da parte di Apple, nei confronti della tabella di marcia di IT relativa allo sviluppo delle sue future GPU.

La scelta di passare allo sviluppo interno delle prossime generazioni di chip grafici, dovrebbe permettere ad Apple di introdurre un importante miglioramento delle capacità dei suoi SoC, specialmente in campi come la gestione delle ombre in tempo reale, gli effetti di riflessione, l'utilizzo di elementi foto realistici e così via.

La tabella mostra il livello di "dipendenza" da Apple di alcuni dei suoi principali fornitori

In ogni caso, qualunque sia la motivazione alla base, il caso di Imagination Technologies offre uno spunto di riflessione estremamente interessante, ovvero l'elevato grado di dipendenza da Apple di alcuni fornitori, per i quali la società di Cupertino contribuisce in maniera particolarmente significativa alle vendite e ai ricavi generati.

La tabella proposta qui sopra, realizzata da Statista, mostra il peso che ha Apple per i fornitori selezionati. Al primo posto troviamo Dialog Semiconductor, ovvero la società che si occupa della realizzazione dei chip di gestione energetica presenti su molti prodotti Apple. Il nome non vi sarà del tutto nuovo, se avete seguito le ultime notizie relative al mondo della mela, dal momento che questo gruppo si sta trovando al centro di una vicenda molto simile, seppur con le dovute differenze, a quella che vede come protagonista IT, come vi abbiamo segnalato qualche giorno fa.

Tra gli altri partner fortemente legati ad Apple troviamo Cirrus Logic, responsabile dei chip audio, Foxconn, che si occupa della realizzazione fisica di molti prodotti di Cupertino, e Japan Display. Interessante notare come anche Glu Mobile, una software house che sviluppa una vasta gamma di giochi mobile, sia fortemente dipendente da Apple, nonostante la sua presenza sia massiccia anche su Play Store.

Molti di questi partner dispongono di infrastrutture e tecnologie che, almeno nel medio periodo, non possono essere facilmente sostituite da Apple, specialmente per quanto riguarda Foxconn e Japan Display. Discorso diverso, invece, per Cirrus Logic, la quale potrebbe facilmente diventare la prossima Imagination Technologies, qualora a Cupertino si decidesse di optare per lo sviluppo interno anche di questo componente.

Il peso che Apple ha nei confronti dei suoi partner potrebbe portare a grossi squilibri all'interno del mercato mobile. Prendendo ad esempio il caso di IT, le possibilità che l'azienda non riesca a superare le difficoltà che le si presentano davanti sono estremamente concrete.

Questo potrebbe portare altri player, come ad esempio MediaTek, a dover rinunciare alla possibilità di affidarsi alle soluzioni PowerVR, lasciando il campo libero alle GPU Mali di ARM, a questo punto prive di concorrenza (Adreno non è un'opzione). Lo stesso potrebbe accadere per molte altre società fortemente dipendenti da Apple, per le quali l'abbraccio di Cupertino potrebbe diventare una stretta mortale.

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Media World a 187 euro.

64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Darkat

E certo solo tu lo sai XD
Io magari cambierò avatar, ma tu dammi retta, cambia spacciatore.

Saccente

E dove sta scritto che Bill Gates lavorò in Apple? Te l'ho detto, cambia avatar. Tra l'altro Wikipedia non dice nemmeno perché Microsoft sviluppò Excel e Word per Mac. Ma io lo so.

Darkat

Mah XD
"Apple ottenne l'aiuto della Microsoft per scrivere alcune applicazioni per quest'ultimo che così ottenne una visione di primo piano delle API, pezzi del codice sorgente, ecc. della nuova interfaccia grafica. Questo portò allo sviluppo di Microsoft Word per Macintosh nel gennaio 1984 e di Microsoft Excel nel settembre 1985"
Questo preso da Wikipedia, ma si può prendere qualsiasi testo di riferimento visto che la storia era quella.
Ma ehi, TU C'ERI, sveglione

Saccente

Conta qb per non dire scemenze siderali come "Bill Gates lavorò in Apple". Meglio che cambi l'avatar, i gatti sono animali svegli.

Darkat

E si, l'età in questo caso conta proprio, essendo stato tu vicino di casa di Jobs.
Certo commenti davvero da Saccente XD inultimente

Saccente

30 anni? Allora è ovvio che non sai nulla di ciò che parli. Quando poppavi il latte io usavo il Mac SE con un bel disco Rodime da 40 MB acquistato in USA, dalla APS Technologies.

Darkat

30, tu invece? Perché qui risposte zero

Saccente
Hai un po' di confusione tu, Bill Gates lavorò in Apple,

Questa è da incorniciare.

non è che i primi sistemi mac fossero questa meraviglia

Anche questa è da incorniciare.
Ma quanti anni hai?

Darkat

Hai un po' di confusione tu, Bill Gates lavorò in Apple, la sua copia era esattamente alla stregua di quella che Apple fece a Xerox, senza coinvolgere poi questa nello sviluppo del suo sistema.
Microsoft fece un accordo con IBM e altri, Non aveva bisogno di proporre una propria macchina, e tutt'oggi non vi è questa necessità, i prodotti Microsoft sono sample tecnologici, vengono infatti prodotti in quantità piuttosto limitate e solo in alcun paesi.
Che Microsoft abbia peggiorato il sistema beh questo è opinabile, non è che i primi sistemi mac fossero questa meraviglia

Saccente
Eh certo, allora meglio Microsoft no?

No, perché hanno peggiorato il sistema Apple, invece di migliorarlo.

Hanno fatto la stessa cosa, hanno copiato il lavoro di Apple, legalmente perché invitati ad osservare e lavorarci anche

La copia è stata invece illegale, tant'è che ne sono scaturite molte cause, alcune (solo alcune, purtroppo) vinte da Apple. E non furono invitati, ma Microsoft acquistò 4 esemplari di Macintosh non appena questo fu messo in vendita, per poterli appunto copiare comodamente.

proponendo i personal computer a prezzi decisamente migliori,

Microsoft ha iniziato a proporre computer qualche anno fa, con Surface. Hai una gran confusione, in testa.

Darkat

Eh certo, allora meglio Microsoft no? Hanno fatto la stessa cosa, hanno copiato il lavoro di Apple, legalmente perché invitati ad osservare e lavorarci anche, proponendo i personal computer a prezzi decisamente migliori, se proprio dobbiamo fare questo ragionamento assurdo

Saccente

Certo. Altrimenti avresti speso l'equivalente di un appartamento, per avere uno Xerox, a quel tempo.

Darkat

Non so, ma non efficaci come quelle che usate voi, datemi consigli

Darkat

Eh certo, grazie mitica Apple

Saccente

Ovvio che ha ritirato l'ordine: non erano in grado di produrli.

Saccente

Veramente il merito non è di Xerox. Se le cose restano nei laboratori di ricerca e sviluppo, nessuno di fuori le vede. Quindi ringrazia Apple, se le hai viste.

Saccente

Povera no, truffata si.

Saccente
Beh la Xerox in primis

Che droghe usi?

Saccente

Tipo che presidente e alti dirigenti sono finiti in carcere per corruzione, spergiuro ed evasione fiscale? Dovrà pregare molto intensamente :-)

Sagitt

se mi ricordo bene xerox aveva proposto il proprio progetto ad altre aziende come anche ibm per venderlo o comunque farlo diffondere e queste gli hanno riso in faccia, apple non solo non ha usato il loro progetto, ma lo ha totalmente rivoluzionato come progetto per uso casalingo. è come vedere una carrozza e creare un'auto.

Darkat

Lo hanno fatto per un motivo, di centro non avevano intenzione di farsi rubare idee rivoluzionarie a gratis per poi arrivare sull'orlo del fallimento

Darkat

No affatto

kpkappa

Apple non ha influito su Xerox.

Sagitt

guarda che sono stati loro a far visionare.......

Darkat

Eh si certo, povera Apple griffata XD

Darkat

Alla faccia! Se non fosse per Xerox Apple con le interfaccia grafiche e mouse non l'àvresti mai vista

Darkat

Beh, a me non sembra comunque un ottimo sistema etico per un'azienda, ma ok se vogliamo chiamarlo business

R4nd0mH3r0

Antenna-gate, bend-gate.
Tutti sciacquati via con un video che ti spiegava come tenere in mano il telefono, o con la raccomandazione di non metterlo nella tasca posteriore dei jeans

Sagitt

È la stessa cosa che ho detto io..

C#Dev

Non c'entra niente. Se una volta hai un prodotto con un difetto ce l'hai e basta.

Facile paragonare Samsung che progetta migliaia di dispositivi con qualcuno che ne fa solamente pochissimi e poi si spengono anche al 30% di batteria.

Chiuso qui il discorso con te.
Saluti.

Sagitt

apple non è samsung che fa 300 terminali dove tenta di buttare tutto dentro e prima o poi cappella

si concentra su 1-2-3 terminali che in parte condividono lo stesso processo di sviluppo

Sagitt

non sono riusciti a correggerlo.. non hanno voluto

ormai ci avevano rimesso la faccia.. rivendere il prodotto dopo 2 richiami che hanno tentato di sistemare la cosa con un palliativo sarebbe stato un suicidi0 commerciale. tanto valeva ritirare e riciclare tutto.

Se invece al primo flop rifacevano il progetto dove difettoso e rifacevano l'intero terminale da 0 nelle fabbriche avrebbe funzionato al 50%.

Per come è stata gestite era l'unica soluzione.

C#Dev

Indipendentemente da questo se ti accolli tutti i costi di ricerca e sviluppo e poi non puoi spalmarli su un numero sufficiente di dispositivi venduti è un grande problema.

Cosa diversa se invece fai ordini ad altri.

Questa è la realtà dei fatti.

Luca Vallino

perchè non sono riusciti a correggerlo..immagina capitasse al nuovo iphone...

Sagitt

si, ritirato perchè i vetri facevano pena...

l'errore è stato dell'azienda.

Sagitt

la xerox non è fallita per colpa di apple

e le aziende inglobate sono state comunque mantenute o comunque non sono fallite del tutto perchè comunque si è preso carico di sostenerle in qualche modo.

fallire vuol dire far chiudere un'azienda, mandare a casa chiunque ci lavori e rovinare delle vite.

quello che fa l'italia per intenderci.. apple al massimo sfrutta il business a suo vantaggio

Sagitt

si chiama business

se un'azienda si impunta ad essere fornitrice di solo un'altra azienda non sa fare bene business.

Sagitt

ma il note 7 non è stato un flop, o meglio il prodotto era ok.. ma un errore di progettazione ha reso il terminale da ritirare.

Il problema è che invece che correggere l'errore lo hanno ritirato.

Sagitt

l'errore del note 7 non è stato per via della produzione interna di batteria, ma per l'errato progetto del prodotto.

Il tuo commento non ha senso, in particolare ora che è stato scoperto che le batterie del note7 sono le stesse su s8.

Apple poteva e può benissimo ora sbagliare un progetto e fare un telefono esplosivo, pure con batterie di altri fornitori.

kpkappa

Apple non ha un nessun periodo storico influito sui risultati di xerox.

Luca Vallino

si..ma se privi una azienda del prodotto che le garantisce più del 60% del fatturato(fonte: sole24ore)...si ridimensiona a livelli incredibili! per non parlare poi del fatto che molto altro fatturato proviene dall' app store e da itunes! senza iphone sono finiti! Per questo mi auguro che possano far sempre bene..

CAIO MARIOZ

Xerox non è fallita per Apple
GT Advanced non è fallita a causa di Apple dato che li aveva finanziati con svariate centinaia di milioni, per poi accorgersi che l' avevano truffata

italy83

in che modo xerox? apple ha pagato per visitare i suoi laboratori e basta, non c'era altro in comune.

italy83

mi sembra più lo stile di microsoft

italy83

ma le altre divisioni vanno benissimo, è iPhone che va troppo bene, non esistono prodotti di consumo con un successo simile nella storia.

italy83

ma smettila che farai una preghiera ogni giorno perché possa capitare ad apple qualcosa che nella storia della telefonia mobile è successa solo a samsung

Darkat

Si certo, anche Microsoft lo ha fatto, ma è una tecnica più americana che asiatica o europea, di solito le aziende, specialmente se non così grandi, cercano di collaborare o prodursele da se le cose, piuttosto che...

Darkat

La nuova Xerox, non quella che conobbe il giovane Jobs

Darkat

Eh si certo XD tipo?

C#Dev

Spero per Apple che non abbia mai a che fare con un caso come quello del Note 7.

Se mai gli succedesse, o avesse un modello flop, le ripercussioni in questo modo sarebbero decine di volte più grandi.

In una economia come quella odierna centralizzare il tutto così ostinatamente alza di molto il rischio di perdite.

Recensione Apple iPad PRO 10.5: è il tablet più potente

iPhone: 10 anni fa debuttava lo smartphone che ha cambiato il mondo

iOS 11 di Apple, tutte le principali novità su iPhone e su iPad | Video

iMac Pro 18 CORE e iPad da 512GB. Tutte le novità del WWDC 2017 | Video