Apple sempre più interessata alla Realtà Aumentata: ecco un nuovo brevetto

20 Aprile 2017 44

Il mondo è sempre stato caratterizzato da contrapposizioni tra schieramenti avversi: c'è chi ama Coca-Cola e chi Pepsi, chi McDonald e chi Burger King, chi Pokémon e chi Digimon, così come c'è chi punta tutto sulla Realtà Virtuale e chi predilige la Realtà Aumentata. Quest'ultima contrapposizione, quella che più ci interessa, vede schierati da un lato Google, scesa dal carro dell'AR dopo il fallimento dei Google Glass, ora forte sostenitrice della VR con il suo Daydream, Oculus e HTC, mentre dall'altro troviamo Microsoft, in prima linea con Hololens, e Apple, ancora lontana dalla presentazione di un qualsiasi tipo di prodotto, ma fortemente interessata a puntare forte sulla Realtà Aumentata.

Questo si evince sia dalle dichiarazioni esplicite che dalla valanga di rumor relativi ad iPhone 8, i quali mettono proprio l'AR al centro delle principali innovazioni (design a parte) che troveremo sul prossimo top di gamma di Cupertino. Assieme a questi due aspetti, troviamo anche una ricca quantità di brevetti, depositati da Apple, che descrivono molti dei campi d'utilizzo nei quali la società di Cupertino intende stravolgere le carte in tavola tramite il suo concetto di Realtà Aumentata.

L'ultimo brevetto di questo genere è quello di cui vi parliamo oggi, recentemente approvato dall'Ufficio Brevetti USA, dedicato alla descrizione di una funzionalità in grado di scansionare un ambiente reale, rilevare tutti gli oggetti presenti, rimuoverli o aggiungerli tenendo conto di interazioni e comportamenti fisici fedeli alla realtà e coerenti con lo scenario.


Alla base di questo brevetto ci stanno i progetti realizzati da Metaio, una società tedesca specializzata nel campo della Realtà Aumentata acquisita da Apple nel 2015, la quale aveva già depositato parte di queste idee presso l'Ufficio Brevetti tedesco (2007) e americano (2010), ora trasferiti ad Apple a partire dallo scorso novembre.

Scendendo nel dettaglio del brevetto, il sistema consente di manipolare gli oggetti presenti all'interno di una stanza, tramite l'applicazione di algoritmi in grado di riconoscere la profondità e i contorni fisici di ogni elemento (pareti, soffitti, pavimenti, sedie, tavoli e così via), in modo da poterli spostare, rimuovere e aggiungere a piacimento. La particolarità di questo sistema deriva dal fatto che la sua priorità è quella di calcolare interazioni realistiche, evitando, quindi, che un oggetto, ad esempio un divano, possa compenetrare le pareti della stanza o non essere perfettamente allineato al pavimento, come spesso accade con gli elementi AR disponibili oggi.

In questo modo sarà possibile ricreare ambienti interattivi virtuali basati su scenari reali; immaginate di posizionare gli arredi virtuali in una stanza, sfruttando un sistema che sia in grado di tenere conto della fisicità dell'ambiente e degli oggetti, reali o meno, collocati al suo interno. Il brevetto prevede l'utilizzo di fotocamere ad alta risoluzione e richiede un'elevata capacità di calcolo che consenta di ricreare una scena 3D tramite la scansione di una foto 2D, anche se l'utilizzo di una doppia fotocamera, come quelle già introdotte da iPhone 7 Plus, potrebbe sicuramente facilitare il processo di acquisizione.

Queste funzionalità AR, stando al brevetto, potrebbero essere applicate anche a dispositivi dotati di schermi semi trasparenti, un po' come accade con il display di Hololens, anche se è probabile che siano proprio i prossimi iPhone a beneficiare principalmente di queste novità, almeno sino a quando Apple non farà il prossimo passo, presentando il suo primo visore AR.

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 149 euro.

44

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Vallino

sui manuali di diritto commenciali può trovare informazioni..per il brevetto i costi son comunque alti..mi pare che per una pratica completa si arrivi anche a 20k euro..e solo per l'italia..se vuole farlo europeo o mondiale paga di più..magari qualcuno che ne saprà moooolto più di me risponderà :)

Breus

Interessante, mi piacerebbe saperne di più visto che io ho un po' di cose da brevettare e sto cercando di capire come procedere.

Luca Vallino

il problema sono anche i costi...puoi avere ottime idee ma al tempo studiai un caso di ragazzi che fecero fallire la loro azienda proprio per i costi sui brevetti...

Breus

Qui in Europa è una babilonia, il sistema statunitense invece è un colabrodo.

Sagitt

Sono scelte coraggiose
Come lo è quella is mcirosoft di fare un sistema che impedisce gli update o di fare un tablet 2-in-1 con la desktop

Ma Hololens non è coraggio, hanno creato un prodotto per le basi future diffondendolo come devi kit ma spacciandolo come prodotto finito.

In risalta è puramente un dev kit per poi produrre hardware adeguato un giorno, è paracul4rsi

Se avessero fatto un prodotto finito in vendita per tutti sperando nel supporto a lungo termine degli sviluppatori sarebbero stati coraggiosi, co e iPhone, come tesla con le auto ecc...

C#Dev

Ok.

Una persona che dice che le scelte di Apple in ambito di usb-c e jack sono coraggiose e giuste non può essere oggettiva.

Fine del discorso.

Sagitt

sei tu che sei distorto

nessuno ha detto che è sbagliato ciò che sta facendo microsoft, ma che non è questione di coraggio.

il coraggio è buttare qualcosa sul mercato conoscendo i rischi. Vedi Tesla e le sue iniziali difficoltà... Quello di microsoft è stato un gesto gradito ma non coraggioso, semplice prassi di un progetto del genere come stai dicendo tu.

iPhone è stato un progetto coraggioso (bensì consapevoli del suo prvedeibile successo)... lo han fatto e lanciato sul mercato per tutti senza supporto ad app, senza sviluppatori a carico.. senza nulla.. poi tutto è venuto dopo col tempo. Per quanto riguarda usb-c, jack sono scelte coraggiose, non progetti coraggiosi... lanci sul mercato un prodotto consapevole di avere scelte drastiche ma giuste.

Vincenzo Caputo

Ancora con sta storia che i Google Glass erano occhiali per Realtà Aumentata! Non è così! Era solo un piccolo display integrato negli occhiali!

Giulk since 71'

Se lo fanno giuro che me lo compro :D

MarcoCau

Sì è possibile, ma solo negli USA se sei un azienda USA.
Chissà perché...

MatitaNera

i coraggiosi che spianano la strada e poi fanno vendere gli altri si chiamano fessi

MatitaNera

chi perde si vedrà quando ci saranno dei prodotti reali e non fuffa

C#Dev

Ah e certo!

Uno apre un settore mai visto con un progetto che nessuno si sognava uscisse quando è stato presentato e rilascia il DEV KIT come ogni altro progetto di questo tipo che ha bisogno del supporto e loro sono parac0li, Apple che decide di togliere il jack senza mettere type-C

NdR91

mah

CAIO MARIOZ

Pure io, prima o poi lo banneranno di nuovo

Sagitt

Il coraggio lo ha ma su scelte specifiche. Vedi jack e vedi usb c, vedi iPhone 7, vedi Touch ID, vedi Apple Pay, vedi altri progetti. Quello che dici tu non è essere coraggiosi ma paracul4ti.

CaptainQwark®

Non funziona però, vedo ancora i commenti di EmEr

CAIO MARIOZ

E veloci e affidabili come quelli attuali fuori schermo

CAIO MARIOZ

Tutto dipende dalla produzione, un conto è fare un prototipo, un conto è venderne 100 milioni in 3 mesi, facendoli perfettamente funzionanti per vari anni

C#Dev

Per essere usabili da tutti ci sono aziende coraggiose che sperimentano e spianano la strada.

Apple è tutto tranne che coraggiosa. E questo ormai lo sa chiunque.

Sagitt

il discorso non è che hololens non possa diventare qualcosa di più appetibile per la clientela comune (cruscotti, occhiali, visori più compatti)

ma il fatto che Apple non vede assolutamente roba prototipo per sviluppatori, ma solo prodotti finiti e usabili da tutti semplicemente.

MS usa logiche diverse

chiedere un visore adesso ad apple è insensato

adotterà queste tecnologie quando saranno usabili da tutti, come ha fatto in passato con qualsiasi suo progetto

Giulk since 71'

Quindi secondo te su iphone 8 ci sarà?

B!G Ph4Rm4

Quelle che secondo me sono le più importanti (OS per schermo touch capacitivo, 3D touch, sensore di impronte) le hanno portate loro, oppure le hanno radicalmente trasformate da rendere pre-istoria ciò che c'era prima (app store su tutte).
Altre sono state scopiazzate o implementate quando la tecnologia è più matura (OLED, forse lo scanner facciale).

C#Dev

Molte, ma molte poche per primi.

Molte, ma molte di più dopo che gli altri hanno fatto da cavie nel settore.....

B!G Ph4Rm4

Beh molte cose le hanno presentate loro per primi, altre no, ma il più delle volte erano sviluppate meglio (più mature).

C#Dev

Ovviamente siamo solamente alla prima versione.

Se già alla prima (e ancora sono gli unici ad averlo fatto in tali dimensioni) sono riusciti a mettere in un dispositivo così relativamente piccolo l'intero hardware di un computer + hpu per gli ologrammi la cosa non andrà che a migliorare e ovviamente arriveremo a soluzioni le più disparate, basate tutte però su Windows 10.

Già chi possiede un computer aggiornato a Creators Update e comprando un visore di quelli in uscita ha già tutto a disposizione per una esperienza di VR/MR a seconda dell'acquisto.

La MR sugli schermi dei telefoni andava di moda 5 anni fa.

M3r71n0

Cosi samsung non ha alcuna scusa per non infilare Project Tango sul prossimo Note.
Evvai

Sagitt

bhe ma hololens è un progetto per lo più per aziende o specifici scopi, non è il settore a cui punta apple da anni e anni... magari negli anni 90 avrebbe potuto sceglierla come soluzione.

MS punta molto di più ad aziende con software come azure e server e con hardware come surface hub e hololens...

Sagitt

almeno puntano su AR e non cose come VR

CAIO MARIOZ

Lo hanno già brevettato in 3 diverse tecnologie

il Gorilla con gli Occhiali

La realtà aumentata è molto più utile.

C#Dev

Certo che non è escluso. Ci mancherebbe.

Ma come sempre il lavoro sporco viene fatto fare agli altri. Prima gli altri sviluppano, e poi arriva qualcuno che lo ripresenta come se lo avesse inventato.

La storia si ripete.

Giulk since 71'

Ma chissene, Apple brevetta il tasto per lo sblocco sotto al display che è meglio :D

B!G Ph4Rm4

Vedendo come procede Apple direi 2019-2020, vediamo prima come procede Microsoft e Google.

CAIO MARIOZ

Fine 2018 come minimo

Luca Vallino

anche..ma quelli nazionali esistono ancora e ogni nazione decide per se..almeno 2 anni fa mi dissero cosi a diritto commerciale :-)...ma ammetto di non aver approfondito più di tanto anche perchè con ingegneria non centra na fava...

B!G Ph4Rm4

Ah ecco, comunque non mi aspetto nulla in tempi brevi.

CAIO MARIOZ

Ora non dovrebbero esserci i brevetti europei?

CAIO MARIOZ

Stanno collaborando con Carl Zeiss

Luca Vallino

variano da stato a stato e in italia non si possono brevettare cavolate simili tanto facilmente...

B!G Ph4Rm4

Non è escluso che in futuro possa esserci un visore comunque.

C#Dev

Finchè verrà implemetata solamente tramite iPhone, come le indiscrezioni sembrano confermare, la tecnologia MR rimarrà sempre monca perdendo della immediatezza di cui è caratterizzata con HoloLens e dispositivi simili.

Mirko

ma quindi è possibile brevettare anche solo le idee senza necessariamente aver chiaro come realizzarle?
nel senso, se un domani dovessi sviluppare un algoritmo completamente diverso che però fa la stessa cosa, che è parecchio generica per come descritta, non potrei perché loro hanno brevettato la funzione e non la realizzazione?

edit. non ho ancora capito come funzionano i brevetti!!

CAIO MARIOZ

Rimuovere i rompi balle dalla vista,
best feature ever

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Apple ha venduto 78.3 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale del 2017 | Grafici

Apple MacbookPro con TouchBar: tutte le novità in video | #parliamone

Apple, risultati del 4° trim. fiscale 2016: venduti 45,5 milioni di iPhone | Grafici