Jay-Z abbandona Apple Music e Spotify

08 Aprile 2017 224

Durante la scorsa notte, l'artista Jay-Z ha rimosso il suo intero catalogo musicale dai servizi streaming Apple Music e Spotify. A quanto pare, solamente alcune collaborazioni con altri artisti sono rimaste disponibili all'ascolto, ad esempio quelle con Rihanna, Linkin Park e Kanie West.

Il motivo potrebbe essere piuttosto semplice, Jay-Z è co-proprietario di un servizio streaming rivale chiamato Tidal, dunque le ragioni sembrano puntare ad un discorso di concorrenza. Sebbene per questioni finanziarie, i rapporti con Apple non siano stati rosei nel 2016, l'abbandono contemporaneo anche di Spotify sembra confermare ragioni prettamente legate al desiderio di spingere la sua piattaforma.

Tidal è da tempo disponibile in Italia a partire da un abbonamento mensile di 9,99 € con 30 giorni di prova gratuita. A differenza degli altri servizi, è possibile attivare una variante premium da 19,99 €, per l'ascolto in alta fedeltà. Si tratta per ora di una realtà molto più piccola di quelle competitor, che nelle stime di marzo 2016, indicava circa 3 milioni di utenti attivi.

Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 318 euro.

224

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vincent Zeitgeist

Ti prudeva la lingua? Nessuno a chiesto il tuo parere...Cmq siamo 3 mi piace a zero, per cui non scrivete te str0nzate e non attaccare la gente come fanno i leoni da tastiera...Nella realtà la tua arroganza sarebbe ripagata con una scarica di pugni...A questo punto vai c4g4r3 te e quel bingo bongo

GLIVEX

google play music a casa in wifi con chromecast da audio in HDR ad alta quaità sempre a 9.99 euro mese, sul mobile non credo abbia senso perchè scaricherebbe troppi dati, cmq più concorrenza meglio è

MusicIsMyLife

Avevi già scritto la tua str0nzata, nessuno a riso e nessuno l'ha trovata interessante, quindi evita di postarla più volte

Fafnir

addio jazz

Cino

Esticazzi.

Paolo Orione

Io ho Tidal da un anno nella versione da 9,90 e, già così, la differenza rispetto alla pari versione di Spotify è veramente notevole se si ascolta in cuffia. Per contro Spotify lo preferivo per le compilation, le proposte e la app. Però sinceramente finché su Spotify non migliorano la qualità non torno indietro

Marco

ciao JAY-Z, e ora insegna agli angeli ad come avere 99 problemi!

Frank

Spotify l'hai provato in modalità premium o solo quello free ?

NdR91

Pensi che la differenza stia proprio nella compressione dei file?

Comunque tanto di cappello a loro, ad oggi un nuovo servizio di streaming non servirebbe a niente. Almeno loro hanno saputo distinguersi per qualcosa

Ikaro

Non sei il mio tipo... Preferisco gente con il q.i. superiore a 10 ;)

Desmond Hume

Già, limoniamo?

matiu2

Io... il top per chi cerca musica di qualità

Ikaro

Essì lo so che usare il cervello la stressa ;)

Desmond Hume

Che stress

Pippo Quarto

In Italia una roba come oltre 20 milioni di persone al giorno

Ratchet

Limitazione del programma per non madare tutto in tilt, boh

yammocaccadblog

Ci mancherai.

Joel

Sarebbe bello anche avere una tassazione allo 0%, ma viviamo nel mondo reale, non delle favole.

LeChuck

Lo dici come se dover sottoscrivere un solo abbonamento per poter vedere/sentire tutto fosse una cosa negativa… @_@

000

Da come ho letto non è illegale, nel senso che fa girare su server la pubblicità e a te trasmette solo la musica, in questo modo i cantanti sono tutelati...
In alternativa sempre per 10€/mese userei Groove Music visto che c'è l'ho già sul cell e sul pc.
Oppure c'è deezer che da web(sono semplicemente registrato) non manda la pubblicità, questo servizio mi piace anche più di spotify, perché fornisce anche i testi di molte canzoni.

boosook

si, certo, il catalogo e' sempre una cosa personale!

Ratchet

Ciao.

Giulk since 71'

Io, con abbonamento massimo ( 19.90 al mese in qualità master ), caro ma la qualità dell'audio è innegabile :)

Giulk since 71'

Dopo aver provato tutti i servizi di streaming, guarda caso mi sono fermato proprio su Tidal con abbonamento "massimo", in qualità master, la differenza tra Apple e Google Music è netta a livello di qualità sonora, chi dice il contrariò probabilmente ha un impianto scarso o le orecchie foderate di prosciutto :D

Detto ciò, non è che Apple e Google siano male, li però dipende molto da album o da brano e brano, alcuni sono oggettivamente buoni, altri insomma, il punto a loro favore e sicuramente un catalogo molto amplio confronto a Tidal e il prezzo inferiore :)

Giulk since 71'

Purtroppo il catalogo è variabile, a seconda dei generi potresti trovarti bene o malissimo, io per ora lo tengo perché la qualità audio e molto buona e quello che ascolto io c'e :)

Giulk since 71'

Io, la qualità audio è nettamente superiore, soprattutto la master, peccato solo costi il doppio e il catalogo sia un po' inferiore a quello delle controparti

Vincent Zeitgeist

Non si sa il motivo, ma a quanto pare sarà a capo di una gang di delinquenti molto potente. Nei tempi andati, sarebbe stato un buon manovale nei campi di cotone

Vincent Zeitgeist

É anche ben piazzato...100 anni fa sarebbe stato un buon partito per le piantagioni di cotone

boosook

magari perche' quelli essendo i primi album sono di un'altra casa discografica.

boosook

no, il fatto e' che non hanno capito che l'alternativa alla frammentazione e' la pirateria. Come e' sempre stato, e anche di piu', quando non c'era lo streaming. Ma chi e' che paga 25 euro per un cd (non so neanche piu' quanto costano, adesso) oggi? Adele non ha messo il suo disco su spotify? L'ho piratato, non l'ho comprato, e per fortuna perche' era una cag@ta pazzesca. Il mercato e' cambiato, loro devono adeguarsi.

boosook

io francamente l'ho provata per il discorso della qualita' audio non compressa, se avesse avuto lo stesso catalogo di spotify sarei passato a Tidal, purtroppo mancavano delle cose che mi interessano.

boosook

io preferisco pagare 10 euro al mese e avere le cose legalmente, oltre che un servizio di qualita' migliore. Il mondo e' bello perche' e' vario...

riccardo14

Il problema di songr è che non scarica tracce >10 min. perché le taglia, e non capisco perché

000

ma app tipo "free music player"?..ok, meno complete come funzionalità, ma ci sono quasi tutti i brani e sono gratis...sapete che bene! tutti affannati per spotify e io me la rido con free music player!

Mattia Righetti

Ma chi si rifila Tidal? No dai, sono troppo convinti sti fenomeni. Mi piacciono molto i suoi album però... Casca in basso.

Mattia Righetti

Mi sono attivato l'altro giorno la TIM young&music che ha 5gb solo per lo streaming e poi altri 5gb per tutto il resto. Ottimo direi, ho lasciato alle spalle le ladrate della Vodafone e sono passato

stuck_788

aspetta che mi metto a piangere.....

Daniele Brescia

grazie, non mi andava il collegamento a wikipedia. Ora ho capito chi è Jay-Z. E' un lontano parente di Mazinga-Z

Nightmare

Ma tanto in Itaglia la gente si vanta di non conoscerlo :D

King Gixi

Io e mi trovo benissimo

Nicola Bertelli

Jay-Z, nome d'arte di Shawn Corey Carter, è un rapper, imprenditore e produttore discografico statunitense.

Personaggio di spicco della East Coast, ha collaborato con importanti figure dell'hip hop che lo hanno portato ad una rapida ascesa. Infatti è uno dei rapper di maggior successo di tutti i tempi, con una vendita di oltre 100 milioni di copie negli Stati Uniti d'America, la vittoria di 21 Grammy Award e diventando mentore di numerosi cantanti tra cui Rihanna, Rita Ora e la moglie Beyoncé, essendo presidente delle etichette discografiche Def Jam Recordings, Roc-A-Fella Records e Roc Nation.

Nel 2006 MTV lo ha nominato miglior rapper di tutti i tempi e tre dei suoi album entrano a far parte della lista dei 500 migliori album di sempre. Ha ottenuto 13 debutti alla prima posizione della classifica statunitense Billboard 200 rendendolo uno degli artisti con il maggior numero di debutti in prima posizione.

La rivista statunitense Forbes ha classificato Jay-Z al secondo posto tra i cantanti più ricchi del mondo, con un patrimonio di circa 504 milioni di dollari.

By Wikipedia

Ikaro

Se fossi una persona minimamente corretta allora useresti bloccatore di ad e pagheresti di tasca tua quello che gli altri non guadagnano, prova a farlo qui sul blog...

FuckingIdUser

No, funziona tutto in base ai metadati ergo i brani si possono organizzare solo per album ed artista, oltre, ovviamente, che per titolo.

Nix87

É solo un modo per fare pubblicità a Tidal...sperando che i suoi fan lo seguano...se le cose non vanno come sperato ritorna sicuramente anche sui servizi streaming concorrenti...

marco

Pazzi ahhah

orsidoc

In italia a quanto pare è concorrenza sleale questo che proponi

Vinilic

Che dici... Meglio Benji e Fede e Luca Chikovani

Terminal_Dogma

Al di la degli artisti che passano da un servizio di streaming ad un altro, mi piacerebbe che qualche operatore tirasse fuori un piano telefonico con servizio di streaming premium compreso nel canone (e che non succhi il traffico del piano chiaramente).

Nightmare

Immagino che sia bello vivere coi paraocchi.
Dopo aver fatto una becera figura dimostrando la tua immensa ignoranza, torna pure ad ascoltare i Finley.

matteventu

There it is https://m. youtube. com/watch?v=FJt7gNi3Nr4

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch 3 e Apple TV 4K #parliamone | Video

iPhone X ufficiale: dopo 10 anni Apple stravolge il melafonino

iPhone 8, iPhone X, iOS 11, Apple Watch e Apple TV: Live blog/video | Concluso

Evento Apple del 12 Settembre, cosa aspettarsi: iPhone X ma non solo