iPhone prodotti negli USA, Pegatron pronta a trasferirsi a certe condizioni

15 Marzo 2017 123

La produzione di iPhone e iPad potrebbe presto spostarsi negli Stati Uniti. L’indiscrezione, già da tempo sulle prime pagine dei giornali, ha subìto un’accelerata dopo l’insediamento di Donald Trump, e potrebbe tramutarsi in realtà a breve. A dichiararlo è Liao Syh-jang, CEO di Pegatron, ovvero di una delle due aziende (l’altra è Foxconn) impegnate nell’assemblaggio dei dispositivi mobili realizzati da Apple.

Pegatron sarebbe disposta a spostarsi in territorio americano, a patto che i costi addizionali vengano sopportati interamente dall’azienda di Cupertino. E’, questa, la conditio sine qua non imposta dal CEO e annunciata nel corso di una conferenza dedicata agli investitori a risposta di una domanda relativa alle nuove politiche statunitensi proposte dal tycoon.

“Finché c’è domanda, che i clienti siano americani o cinesi, Pegagtron ha già pronte le sue linee di produzione”, ha affermato Syh-jang. “Se Trump mette in opera il suo piano “Made in America”, ciò andrà bene a Pegatron purché il cliente [Apple, ndr] si faccia carico dei costi”.

Al momento Pegatron svolge le proprie attività presso gli stabilimenti localizzati in Cina, Taiwan, Repubblica Ceca e Messico, e l’apertura di una nuova sede negli Stati Uniti rappresenterebbe non solo una importante novità per l’azienda taiwanese, ma costituirebbe anche un precedente destinato a rivoluzionare il mercato.

Nel frattempo, dubbi sul “Made in America” vengono espressi in modo esplicito anche da Foxconn, secondo cui gli Stati Uniti non sarebbero ancora pronti a dare il via alla produzione interna a causa di una carenza di infrastrutture e di forza lavoro adeguatamente preparata.

Due fotocamere sono meglio di una, meglio Plus? Huawei P9 Plus, in offerta oggi da Cioppishop a 399 euro oppure da Amazon a 449 euro.

123

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dakota

Va bene, hai ragione tu :)

Diego D. De Zan

Forse hai delle difficoltà di comprensione.
Hai un dispositivo Apple....Entri in rete e quelli prendono alcuni dati (sceglili tu...)
Hai un dispositivo Android....Entri in rete e ti pigliano anche le mutande.....
Hai dispositivo Microsoft compatibile? A loro si aggiunge Microsoft e il produttore del dispositivo....Per accertarsi che non usi qualcosa di ostile a loro.
Così almeno raccontano.....Il guaio è che parecchi "ci credono pure"....

Dakota

Ok, fin qua ci siamo.. Quindi con il tuo smartphone, portatile, computer fisso, tablet dell'Apple non usi quei servizi? No perché solo in quel caso avresti il "risparmio" di privacy che tanto vanti, eroe!

Diego D. De Zan

Stavamo parlando di Apple, non di Google e di FB...

Dakota

MA CI ARRIVI? SE CERCHI "P*RNO COI NANI" SU GOOGLO SIA CHE TU SIA SU UN DISPOSITIVO ANDROID/WINDOWS/MACOS/IOS GOOGLE RACCOGLIE I TUOI DATI. FACEBOOK UGUALE E TUTTI GLI ALTRI SITI. le uniche differenze sono magari se usi Maps di Apple al posto di Google Maps o roba del genere.. ma per il resto non cambia niente..

spero tu abbia compreso adesso cosa intendo.. altrimenti addio :)

Diego D. De Zan

Tutti, non solo il 20%.

Dakota

eh d'accordo.. ma quanti sono i dati che ti rimango "privati" alla fine? sarà a dir tanto un 20%... il vantaggio dei prodotti Apple lo vedo in altri ambiti/aspetti piuttosto che alla privacy, che tanto poi appena usi un qualsiasi servizio non della mela i tuoi dati vanno ovunque.. :)

Diego D. De Zan

Sono FB e Google più altri che lo fanno. I dati che Apple usa sono anonimi e immagazzinati per usi interni futuri...

Dakota

Ho un iMac e un Macbook Pro :) il problema è che poi mi immagino che userai Google per navigare nel browser, Facebook e altre mille applicazioni e siti che vendono tue informazioni.. quindi la sostanza, non cambia..

Diego D. De Zan

No. Apple non vende dati. Vende hardware. Informati.

IL_Luca

Ma cosa c'entra?!?!? Chi sta parlando dello stipendio degli operai? Apple dovrebbe (ma è ovvio che non lo farà mai) ridurre il margine su ogni iPhone, per contenere l'aumento del prezzo. Punto. Poi, secondo me, non solo l'aumento dei costi di produzione ricadranno sugli utenti, ma Apple farà una ulteriore "cresta"
Poi ripeto il ragionamento fatto in un altro articolo: produrre in Cina è stato un errore strategico, fatto in ottica poco lungimirante: certamente ha aumentato i profitti nel breve periodo, ma sul lungo periodo ha causato una dipendenza pazzesca dalla Cina, che ora ha "creato" il suo know how. Morale (la storia insegna): adesso riportare da noi/negli usa la produzione è un casino sia per motivi tecnologici che economici...

Apus

Collaborai con il dipartimento di matematica dell'università di Bologna. Se non ricordo male hanno ancora un canale con il MIT ma non so se è solo per i dottorandi in matematica o tocca anche magistrale e altri dipartimenti. Dovresti provare a vedere

fabio1992

No, Unibo

Apus

Ho qualche startup dedicata al machine learning e investo molto nelle risorse italiane (principalmente perché hanno un background molto più solido) che decidono di trasferirsi per studio e lavoro negli states.
Btw: se sei del polimi credo che ci sia ancora il programma di exchange con il MIT

fabio1992

Addirittura! Perché? In ogni caso non sarebbe matematica ma ingegneria informatica.

Apus

Se fai il dottorato in matematica ti pago l'alloggio ;)

Dakota

non è un problema che mi interessa perché quei soldi non li spendo per uno smartphone.. ma anche su usi dispositivi apple i tuoi dati vengono venduti, in quantità minore forse ma siamo lì eh

Diego D. De Zan

Non ho idea di cosa stai parlando. Sul serio.

Diego D. De Zan

Fidati....Un Android da 400 euro, ad esempio, nel giro di un trimestre, puoi ripagartelo almeno un altro paio di volte a causa svalutazione del tuo modello e la vendita dei tuoi dati (e delle tue faccende, talvolta) a chiunque paghi bene per poterne usufruire a modo suo....

fabio1992

Sarebbe stato per la laurea magistrale, ma ormai il treno è partito...

Apus

Tutto dipende dal gruppo in cui finisco e dalla qualifica con cui andresti a UC

Arduino

con le braccine corte che si ritrovano adesso vanno a sfruttare gli indiani

k87

V per Vendetta caio :D

NotoriousNitro

Si ma gli altri produttori di smartphone non sono ameriani, perchè dovrebbero spostare la produzione in USA?

fabio1992

Interessante. E pensare che avevo fatto richiesta per studiare un anno alla UC...

Dakota

ma stai scherzando? Gesù...

RectorSith

Non credo solo Apple, ma tutti. Si parla di cifre ingenti.

Michele M.

ma non è forse questo il punto? Vogliamo la botte piena e la moglìe ubriaca. Se un tal prodotto da noi costa X produrlo e da un'altra parte X/3, credi che sia davvero colpa del produttore che vuol farci la cresta o di tutto il contorno (tasse, fornitori, costo della manodopera)? E se da noi un operaio viene pagato già 1100 euro, è giusto dimezzargli lo stipendio solo per competere con altri mercati in cui c'è un'altra moneta, un'altra tassazione e un altro costo della manodopera? E se tutti poi vanno a produrre altrove, con quali soldi si compra la robaccia prodotta in Vietnam o Transnistria?

Michele M.

Motivo per il quale non ho un telefono Android. Comunque devono averti fatto una bella lobotomizzazione per farti dire certe fésserié. L'unica che ci guadagna è Scroogle, non Samsung né LG o Huahuahuei.

Diego D. De Zan

Michele M. Guarda che quella cifra la paghi anche tu quando credi di aver pagato un dispositivo a 500Euro (vedi rispostagiot qua sopra)...

Diego D. De Zan

giot : attento a quello che dici....
Il prezzo che credi di avere pagato per un modello Android, ad esempio, quello scritto sulla ricevuta, non è quello reale.
E' solo la prima rata.
Le altre le paghi elargendo al mondo le tue faccende tutte le volte che ti colleghi alla rete.
Tanto per darti un'idea quando credi di comprarti un modello (a tua scelta) attorno ai 400€, nel giro di un paio di mesi ti ritrovi a pagare qualcosa che è una via di mezzo tra un iPhone 6s da 5.5" e un 7 da 4.7"....Con metà delle loro caratteristiche.

Apus

Mannaggia me che ci vivo ormai da 10 anni e ho la doppia cittadinanza. Ah giusto, tu hai il cuggino che vive negli USA.
Diainformazione in pillole

NotoriousNitro

Apple non è disposta ad accollarsi la tassa di pochi euro, figuriamoci i costi produttivi supplementari!

Tizioooo

Si potrebbero aprire in USA domani se togliessero tutti i diritti dei lavoratori, i salari minimi, le leggi sull'inquinamento, le tasse altissime, ... Poi potrebbero aprire.
Ma siamo sulla buona strada con Trump

Tizioooo

Si, l'istruzione universitaria in america non e' di certo il top. Ci sono delle ottime universita', ma ce ne sono molte ma molte di piu' scarse.

IL_Luca

Beh, se i costi di produzione si raddoppiassero, significherebbe un aumento di 250$/iphone. quindi da noi l'entry level sarebbe già oltre i 1000€ (per intenderci, quello che sarà l'equivalente dell'attuale 7 da 32gb). Roba da matti... Detto ciò, sarei curioso di vedere se apple riuscisse ad avere la faccia tosta di proporre il nuovo iPhone "base" ad un prezzo doppio dell'attuale, cioè 1500€.
Da un lato è giusto cercare di smettere di dipendere dalla Cina, dall'altro occorre anche studiare se le cose sono fattibili, sia in termini economici che tecnologici.

Lucagildo

Certo è molto bello con un terzo di famiglia che vive negli Stati uniti :) per piacere evitiamo di fare disinformazione :)

Apus

I prodotti made in USA, qua negli stati uniti, buona parte della popolazioni li evita perché la qualità è infima, molte volte peggiore della paccottiglia di infima qualità importata dalla Cina.
Che bello parlare di situazioni che neanche conoscete

Apus

La classe accademica americana è terribilmente bassa. Le sette università rispondono solamente grazie a studenti esteri e professori (per la maggior parte proveniente dall'estero).
Utilizzassero risorse autoctone sarebbero dietro molti paesi africani.
Il mio rapporto con quelli la, Stanford per precisione, è stato il dottorato e post dottorato,potrssi tornare indietro andrei in Nord Europa

giot

Conoscendo gli utenti Apple, comprerebbero l'iPhone anche se costasse i doppio di quello che costa ora.

MagoDiHoz

Lo hanno fatto fino adesso, la gente lo compera comunque finché c'è la mela dietro.

MagoDiHoz

"una delle due aziende (l’altra è Foxconn) impegnate nell’assemblaggio dei dispositivi mobili realizzati da Apple." Ma li leggete gli articoli?

kpkappa

Rompessero solo in determinati giorni...

Lucagildo

Verserebbe nello stesso identico stato di adesso, probabilmente ancora più ricca di quello che è ora perché potrebbe far vanto del suo essere completamente di produzione USA!
Oltre alla progettazione USA persino la produzione USA!
Oltretutto "costringere" delle aziende a produrre nel proprio paese ricco e sviluppato come dici tu, non per forza significa renderle meno competitive! Se lo stato contribuisse a livellare la differenza che c è tra i costi che L azienda sostiene in più rispetto l estero, la nazione avrebbe solo da guadagnarne in quanto si parla di nuovi posti di lavoro, che permette un giro di soldi all interno del pese

fabio1992

Intendi che l'istruzione universitaria americana non è molto elevata? Perché anche un mio professore ne parlava. Ovviamente ti chiedo anche che rapporti hai avuto per dire ciò.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Ma compra lo stesso però!

Porco Zio

Sì ma sai quante rotture di caxxo in meno?

Porco Zio

La questione è semplice....Se dovesse costare un cent in più per smartphone che sia pegatron o foxconn non ci vanno a meno che non gli diano buone prospettive future

Michele M.

Quella è la risata di uno che ha i miliardi che gli escono dal buco del cülö quando gli si chiede di essere un po' più onesto

Hankel

ahimé, sul pianeta terra, ora come ora, costringere le tue aziende a produrre (un certo tipo di produzione, ovvio) nel tuo paese, ricco e sviluppato, significa renderle meno competitive

vorrei vederla, oggi, un'Apple che avesse prodotto i suoi smartphone negli USA in che stato verserebbe

quindi sono solo manfrine propagandistiche e le aziende fanno da teatranti...

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch 3 e Apple TV 4K #parliamone | Video

iPhone X ufficiale: dopo 10 anni Apple stravolge il melafonino

iPhone 8, iPhone X, iOS 11, Apple Watch e Apple TV: Live blog/video | Concluso

Evento Apple del 12 Settembre, cosa aspettarsi: iPhone X ma non solo