Apple presenta il nuovo MacBook Pro con TouchBar Multitouch

27 Ottobre 2016 917

E come da previsioni arriva il nuovo MacBook Pro, alleggerito, più sottile e con qualche novità hardware rispetto la precedente generazione. Disponibile con schermo da 15 e 13 pollici, si presenta con uno spessore di 14,9 mm per il più piccolo, e 15,5 mm per il modello da 15 pollici.

Cambiamenti anche a livello di trackpad, che ora offre una superficie di lavoro doppia rispetto ai modelli precedenti, e soprattutto la grande novità, una TouchBar Retina con supporto multitouch fino a 10 tocchi, che prende il posto della classica riga di tasti funzione.

Dunque un vero e proprio display secondario, in grado di offrire una serie di integrazioni con il sistema e le applicazioni. Sulla destra trova posto lo sblocco del Mac tramite Touch ID, protetto dal nuovo cristallo zaffiro di seconda generazione, reso sicuro dla chip T1 con sistema Secure Enclave.

Molte le possibilità di espansione funzionale di questa TouchBar, in relazione all'applicazione utilizzata: tra gli esempi di utilizzo mostrati, la selezione degli emoticon in iMessage, la gestione delle opzioni di formattazione testo durante le digitazione, la rotazione delle foto e molto altro.


Migliorato anche il display, definito il 67 % più luminoso e performante nella gamma colori visualizzati. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, nel modello da 15 pollici troviamo la soluzione Skylake Intel Core /i7 a 2.6 e 2.7 GHz, GPU Radeon Pro 450/455 con 2GB di RAM dedicata, 16 GB di memoria RAM, spazio storage SSD da 256/512 GB, ovviamente è possibile selezionare diverse configurazioni fino ad un massimo di 2 TB, e la versione della Radeon a 4 GB di RAM.

Per quanto riguarda il 13 pollici, soluzione i5 a 2.0/2.9 GHz per la CPU e Intel Iris 540/550 come scheda grafica, 8GB di memoria RAM e Sorage SSD da 256 GB, anche qui è possibile arrivare fino ad i TB di SSD e RAM fino a 16 GB selezionando le opzioni di configurazione aggiuntive . Entrambi i modelli sono dotati di 4 porte Thunderbolt 3/Type-C, tranne la variante base da 13 pollici senza TouchBar, che ne monta solamente due. Per ora nessun dettaglio sulla batteria montata, si parla di circa 10 ore di autonomia per entrambi i modelli.


Tre i modelli disponibili, un entry level da 13 pollici senza TouchBar proposto a 1.749 €, per arrivare alle due varianti da 2.799 € e 3.299 € per il modello da 15 pollici. Maggiori dettagli su modelli, varianti e prezzi nel prossimo articolo, si parla di circa 2-3 settimane da oggi per le prime spedizioni, con preordini attivi sin da ora sul sito ufficiale.

Infine, ecco il comunicato stampa ufficiale da poco diramato da Apple.

CUPERTINO, California— 27 Ottobre 2016 — Apple ha lanciato oggi il MacBook Pro più sottile e leggero di sempre, oltre a una interfaccia rivoluzionaria che sostituisce la tradizionale fila di tasti di funzione con un brillante display Multi-Touch di qualità Retina chiamato Touch Bar. Il nuovo MacBook Pro è dotato del display Retina Apple più luminoso e ricco di colori mai progettato, la sicurezza e la comodità del Touch ID, una tastiera più reattiva, un trackpad Force Touch più ampio e un sistema audio con doppio range dinamico. E’ anche il più potente MacBook Pro di sempre, essendo dotato di processori quad-core e dual-core di sesta generazione, prestazioni grafiche fino a 2.3 volte superiori rispetto alla generazione precedente, SSD ultra veloce e fino a quattro porte Thunderbolt 3.

La Touch Bar mette i comandi direttamente a contatto delle dita dell'utente e si adatta quando si utilizza il sistema o app come Mail, Finder, Calendario, Numbers, GarageBand, Final Cut Pro X e molte altre, incluse app terze parti. Per esempio, la Touch Bar può mostrare le Tab e i preferiti in Safari, permettere un facile accesso alle emoji in Messaggi, fornire un modo semplice per l’editing delle immagini o sfogliare video in Foto e molto altro ancora.

“Questa settimana segna il 25° anniversario per primo notebook Apple; attraverso gli anni ciascuna generazione ha introdotto nuove innovazioni e possibilità, ed è naturale che questa generazione completamente nuova di MacBook Pro rappresenti il maggior salto in avanti ad oggi mai fatto,” ha affermato Philip Schiller, senior vice president Worldwide Marketing di Apple. “La nuova rivoluzionaria Touch Bar, la comodità del Touch ID, il miglior display su Mac di sempre, prestazioni elevate, audio migliore, unità di archiviazione ultra veloce e connettività Thunderbolt 3, uniti al design più sottile e leggero mai approdato sulla linea dei notebook pro, fanno del nuovo MacBook Pro il notebook più evoluto mai prodotto."

Il MacBook Pro più sottile e leggero di sempre
Sulle base delle innovazioni sperimentate nella linea MacBook, il nuovo MacBook Pro è dotato di un guscio unibody dal design completamente nuovo e interamente in metallo che crea un notebook estremamente rigido e solido ma anche incredibilmente sottile e leggero. Con soli 14,9 millimetri di spessore, il MacBook Pro 13” è il 17 per cento più sottile e ha il 23 per cento di volume in meno rispetto alla generazione precedente, ed è oltre 200 grammi più leggero con un peso di appena 1,36kg. Il nuovo MacBook Pro 15", con soli 15,5 millimetri di spessore, è più sottile del 14 per cento e ha il 20 per cento di volume in meno rispetto a prima, e, con un peso di appena 1,8kg, è più leggero di oltre 200 grammi.

Touch ID arriva sul Mac
La comodità e la sicurezza del sensore Touch ID è integrata nel pulsante di accensione; Touch ID è una delle caratteristiche eccezionali che i clienti hanno imparato a conoscere e apprezzare sul loro iPhone e iPad. Una volta registrate le impronte digitali con Touch ID sul tuo MacBook Pro, è possibile sbloccare rapidamente il tuo Mac, passare da un account utente ad un altro, e fare acquisti sicuri con Apple Pay sul web con un solo tocco. Touch ID consente una lettura rapida e accurata della propria impronta digitale e utilizza algoritmi sofisticati per riconoscerla e abbinarla con il secure element nel nuovo chip T1 di Apple.

Il display notebook più brillante e colorato
Il migliore display Mac di sempre offre immagini che sono più vivide, rivelano dettagli ancora più accurati che appaiono più realistici che mai. Sottile come un schermo MacBook a 0,88 millimetri, il display Retina del nuovo MacBook Pro, a 500 nits di luminosità, offre un sorprendente 67 per cento di luminosità in più rispetto alla generazione precedente, il 67 per cento in più di contrasto ed è il primo display fra i notebook Mac a supportare un color gamut più ampio. Grazie alle tecnologie di risparmio energetico come la maggiore apertura dei pixel, una frequenza di refresh variabile e LED a minore consumo, il display consuma il 30 per cento di energia in meno rispetto a prima.

Il MacBook Pro più potente ad oggi
Potenti processori, grafica all'avanguardia, SSD ultra veloce, memoria ad alta velocità e un'architettura termica avanzata offrono straordinarie performance di livello professionale in un guscio molto più sottile. I processori Intel di sesta generazione dual-core Core i5 con eDRAM, dual-core Core i7 con eDRAM e quad-core Core i7 offrono prestazioni di elaborazione di livello professionale pur risparmiando energia. Il nuovo MacBook Pro 15” è dotato di una potente grafica discreta Radeon Pro che fornisce prestazioni fino a 2,3 volte superiori rispetto alla generazione precedente; mentre il MacBook Pro 13” arriva con Intel Graphics Iris che sono fino a due volte più veloci rispetto a prima. Tutti i modelli sono dotati di SSD con velocità di lettura sequenziale a oltre 3 GBps e Thunderbolt 3 che consolida il trasferimento di dati, la ricarica e il doppio della larghezza di banda video in una singola porta - consentendo agli utenti di gestire un display 5K e alimentare il proprio MacBook Pro con un unico cavo.

Il nuovo MacBook Pro offre inoltre
• Trackpad Force Touch molto più ampio — 46 percento più ampio sul MacBook Pro 13” e grande il doppio sul MacBook Pro 15";
• Digitazione più reattiva e confortevole sulla tastiera con un meccanismo a farfalla di seconda generazione;
• Suono più forte e più realistico attraverso gli altoparlanti con il doppio della gamma dinamica e bassi migliorati;
• macOS Sierra, il sistema operativo desktop più evoluto al mondo, con nuove funzioni come l’integrazione di Siri, Universal Clipboard, Apple Pay sul web e Foto, che ti aiuta a riscoprire momenti significativi, organizzare la tua libreria e migliorare gli scatti come un professionista.


Prezzi e Disponibilità
• Il MacBook Pro 13” parte da €1.749, monta un processore dual-core Intel Core i5 a 2.0 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.1 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash, ed è disponibile da oggi.

• Il MacBook Pro 13” con la rivoluzionaria Touch Bar e sensore Touch ID parte da €2.099, e monta un processore dual-core Intel Core i5 a 2.9 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.3 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash, e arriva in due o tre settimane.
• Il MacBook Pro 15” parte da €2.799, è dotato della rivoluzionaria Touch Bar e sensore Touch ID, un processore quad-core Intel Core i7 a 2.6 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.5 GHz, 16GB di memoria e 256GB di storage flash, e arriva in due o tre settimane.
• Ulteriori specifiche tecniche, opzioni di configurazione disponibili all’ordine e accessori sono disponibili online su apple.com/macbookpro.

Bordi Edge e potenza ma con risparmio garantito? Samsung Galaxy S6 edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 359 euro.

917

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo P

Il mercato "ce", ma l'italiano latita. Comincia con il lasciare uno spazio dopo le virgole, poi, magari, passiamo alla differenza tra " è " ed " e ", alla differenza tra " C'è " e "ce". Io non mi lamento del prezzo, mi lamento degli insegnanti che avete o avete avuto, che invece di promuovervi avrebbero dovuto bocciarvi e farvi tornare in prima elementare.

Vota NO

è proprio a quello che si rivolge. Teenagers che scattano foto con i loro costosi iPhone....

Sagitt

bravo

Sistox

Grazie, vado ancora in seconda. Il tuo è un gran complimento

Mark

dai mi sono annoiato

Albe82

Computer bellissimo e con le dimensioni ridotte come da attese generali.
La touchbar non mi convince in quanto chi guarda poco la tastiera nel lavorare si troverebbe costretto a farlo...specie adesso che si ha a disposizione un trackpad molto più spazioso (ps speriamo che non faccia fare poi errori durante la scrittura). La tastiera con corsa così ridotta mi mette un pò di paura ma penso che ci si possa abituare velocemente.
Certo costa tanto ma alla fine sono computer che riesci e tenere per anni e rivendere sempre a ottimi prezzi.

Sagitt

Io non osanno niente infatti come ho detto che questo surface non è altro che un collage sì prodotti ho anche detto che la nuova barra oled per quanto comoda possa essere non è nulla di innovativo o tantomeno necessario

Mark

dai non fare il deficiente. Queste cose le scrivi tu su apple. Tra l'osannare e snobbare, ce ne vuole

Penny Ray Vaughan

1500 e rotti da Madiaworld ad aprile, i5 2,9, 8GB di Ram, 512Gb di SSD. Fate attenzione a quando esauriscono le scorte, piazzano l'ultimo rimasto, che non è quello in esposizione, a parecchio in meno. E' stato solo c..o e sono sempre un sacco di soldi, ci mancherebbe, però a volte occasioni così capitano.

Youngstown

carico sempre con l'adattatore, ovviamente. Non voglio una sd che uso una volta in 5 anni se mi costa spessore e meno spazio per altri componenti nella progettazione. Il punto è che tutti si arrabbiano, poi quando anche i produttori che montano windows monteranno solo porte usb c nessuno dirà nulla. Al prossimo dell xps senza porte sentiremo solo lodi. Ci sta ma che noia

Aster

Certo

Penny Ray Vaughan

Se ti può interessare ieri ho lavorato continuativamente su SAP dalle 9.45 fino alle 17.45, sotto copertura wifi e non attaccato alla rete elettrica, luminosità dello schermo al 60% circa, consultando una decina di tab PDF aperte, leggendo una decina di mail e inviandone un paio e con il cell connesso in carica per almeno 3h. Sono tornato a casa con il 20% di batteria residua. Per dirne una. Mi manca Windows per alcune cose ma sulla qualità del prodotto niente da dire e la consapevolezza sulla durata della batteria è un bel plus.

Youngstown

commento maturo per un bambino di terza elementare

Youngstown

come dimostrato ampiamente ovunque i kaby lake sono un aggiornamento degly sky lake, non cambia così tanto da giustificare un ulteriore ritardo nella produzione dei mac

Massimiliano

Comunque a parte il discorso sui processori che effettivamente non avevo letto il costo del modello base è 1.749 euro! :-)

Morrrison

Io ho un macbook pro del 2011...e per adesso non lo cambio...

Federico

Ciao non dovete lamentarvi del prezzo,il prodotto e stato creato per una societa ricca,come tutti i prodotti apple,se vendono e fanno soldi,significa che i soldi la gente ce li ha,non stiamo qua a dire tante parole per il nulla,gia il fatto costruirli vuol dire che il mercato ce,tutto qua,ciao

Emanuele

*MacBooMinkia suonerebbe meglio

trifenix

complimenti a chi li compra !!

Sagitt

Vabbè dai il surface studio mega tavoletta wacom è rivoluzionario un prodotto unico al mondo, nessun designer ne potrà fare a meno perché prima di questo prodotto era impossibile disegnare on-screen su un pannello di grandi dimensioni e soprattutto avere la potenza di un pc Windows !!

Mark

ok ;)

Sagitt

Vai a vedere l'hardware montato negli anni, in passato sì leggeva anche "mobility radeon"

Mark

ok sisi ;)

Filippo Favaro

Il limite dovrebbe essere dettato dalla CPU stessa e non da una decisione di Apple.

sardanus

quindi sono thunderbolt v3 su bus pci-e 3.0 x2?
(f5)
poco male visto che i precedenti macbook avevano la thunderbolt 2 che viaggiava su pci-e 2.0 (e pure l'ssd nvm-e)

https://uploads.disquscdn.com/...

sardanus

quindi sono thunderbolt v3 su bus pci-e 3.0 x2?
poco male visto che i precedenti macbook avevano la thunderbolt 2 che viaggiava su pci-e 2.0 (e pure l'ssd nvm-e)

sardanus

non sarebbero thunderbolt 3
è richiesto dalle specifiche della thunderbolt che la v3 stia su bus pci-3 3.0 a 4 linee
(fonte: wikipedia in inglese)
(f5)

https://uploads.disquscdn.com/...

Sagitt

No semplicemente sarebbe uno spreco di tempo risponderti, i clsssici che sono lì a criticare senza valutare.. giusto a guardare il loro orto. ciaone

Giovanni

Come fanno i bambini, ora ho scoperto con chi ho sprecato tempo a rispondere. Ciao

Tiwi

con quello che costa..dovrebbe fare anche il caffe..e invece..

Sagitt

È sempre stato un notebook appiccicato dietro uno schermo per me, un ottimo computer in particolare io display del modello top

Mark

fino a prima della presentazione del surface studio era magicamente un gioiello di tecnologia, ora è un notebook appiccicato a schermo xD. Vabbè dai su, lasciamo perdere ;)

danieleg1

Altra chicca del 13: le porte sul lato destro hanno meno linee pci e quindi sono più lente... il tutto per soli 2099€!

Sagitt

Infatti lo è , è un notebook appiccicato dietro uno schermo

Mark

dai su, questa storia è vecchia quanto il mondo. Se non sai usare windows, non significa che gli altri non lo sappiano usare. A me il pc va sempre bene e mai virus. Basta con ste cavolate

Mark

allora l'imac è un normale computer

Mark

non le hai usate perché non erano apple

Sagitt

Una sola parola LOL

Giovanni

Ah si, peccato che per il Bluetooth appena presentato, se hai seguito la conferenza o il post conferenza, hanno detto che i primi dispositivi sarebbero stati da autunno 2016. Per i 1080p chissà come mai ti sta bene che ci siano in camera FRONTALE di iPhone 7 (schermo da 4,7) mentre per uno schermo da 13' ti accontenti di 720p, ragionamento che non fa una grinza guarda, come no. Comunque non credo per niente che basti e avanzi, inoltre se volessimo veramente guardare verso il futuro non vedo nessun film o serie TV sullo Store di iTunes in 4K, mentre Google inizia o inizierà a breve. La Apple TV ( ieri han presentato l'app TV che unisce molte serie o altro) inoltre non ha la possibilità del 4K è un passo indietro e non nel futuro come dici tu. Dai, dici tanto del futuro dove ti comoda e non vedi il resto

Sagitt

Lo sia vero che l'uso del bt 5.0 è stabilito da iniziò 2017? E che c'è la possibilità che i chip interni lo supportino con un update del firmware? E già capitato! In ogni caso direi che 720p per fare delle videochiamate basta e avanza non credi? Sui telefoni tra selfie e foto la storia già cambia. La vera fregatura sta nella RAM di base 8gb

Giovanni

Mi parli tanto di futuro ma Apple cade su cose davvero banali: fotocamera ancora di 4/5 anni fa mai migliorata, ancora in HD 720p (scandalo per non parlare del macBook che ha 480p) e non adotta né su questi Mac né sui nuovi iPhone 7 il Bluetooth 5.0 (che questo si sarebbe un passo avanti). Diciamo che dove le conviene (in fatto monetario si intende) "guarda al futuro".

stuck_788

certo che almeno una USB 3.0 e un lettore di schede ce lo potevano mettere!
ok che la type c è il futuro, ma non diventera lo standard prima di 2-3 anni vista la mole di chiavette usb e dispositivi che funzionano con usb normali in circolazione...

boh, questi continuano a togliere roba...
stavo valutando il cambio, a questo giro tocchera buttarsi su altro... peccato

artick82

ma quanto assomiglia al mi notebook..

sMattoZ1

Il 13 senza barra oled, quelli con la barra ne hanno 4

spino1970

la gente mangia a frotte da McDonald... non vuol dire che sia il cibo più salutare in assoluto... :)

spino1970

e non ha le emoji touch!!! :D

spino1970

e infatti, alla faccia di quelli che ti dicono che OSX sia gratis, alla fine è per quello che paghi dazio.

Però se gli dici che una licenza di W10 costa 150 euro fanno la faccia scandalizzata :D

Sagitt

per me è inutile sia con che senza apple. come ho detto ho avuto queste cose e non le ho usate.

Sagitt

il surface studio è per il 90% un display adatto ai creativi, per il resto è solo un normale computer.

Edge

Beh, le CPU sono il meglio disponibile dei dual (sul 13'') e quad (sul 15''). Gli SSD sono sensibilmente più veloci di quelli dei concorrenti. Solo la GPU non eccelle in potenza bruta, ma è comunque meglio della GTX960M del diretto rivale, ed una più potente avrebbe costretto a scendere a patti per raffreddamento e durata batteria. I materiali e la costruzione unibody sono più raffinati dei sandwich/scocche con soluzione di continuità degli altri ultrabook, è più che normale che attirino, ed anche il display abbinato allo scaling dell'OS ha una marcia in più. L'OS è soggettivo, io preferisco di parecchio macOS (e GNU/Linux), però so che alcuni non ci si sono trovati. Anche quello è improntato a qualità, coerenza e cura al dettaglio, è in piena simbiosi con la filosofia dell'hardware. E poi ha diverse app esclusive di grandissima qualità, Apple ha il pregio non da poco di trascinare tantissimo gli sviluppatori.

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Apple ha venduto 78.3 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale del 2017 | Grafici

Apple MacbookPro con TouchBar: tutte le novità in video | #parliamone

Apple, risultati del 4° trim. fiscale 2016: venduti 45,5 milioni di iPhone | Grafici