Apple Watch Series 2: la nostra recensione

05 Ottobre 2016 364

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Apple Watch Series 2 è la seconda generazione dell’Apple Watch, lo smartwatch di Apple. Resta invariato il design ma arrivano la resistenza all’acqua fino ad una profondità di 50 metri, un processore dual core, un display più luminoso ed un GPS integrato che consentirà una maggiore precisione durante in nostri allenamenti, anche se non abbiamo un iPhone.

Sempre due le dimensioni, 38 e 42mm, cassa in alluminio, acciaio o ceramica per la versione edition. Apple ha anche realizzato una versione in collaborazione con Nike ed una firmata Hermes con cinturini e quadranti personalizzati. I modelli in alluminio hanno un vetro Ion-X rinforzato mentre le versioni in acciaio e ceramica hanno un vetro in cristallo di zaffiro.


Lateralmente ci sono la corona digitale che consente di accedere a SIRI con una pressione, oppure effettuare zoom o selezioni, ed un tasto funzione che ci permette di accedere al nuovo dock dove troviamo le app recenti e quelle preferite, sia native che di terze parti. Le informazioni offerte dalle applicazioni vengono aggiornate in background. Per eliminare un’app o per fissarla nel dock basta effettuare uno swipe verso l’alto. Solo su Apple Watch Series 2 c’è anche una nuova funzione che ci permette di aumentare gradualmente la luminosità del display ruotando la corona.

Sulla parte inferiore è presente il cardio­frequenzimetro. Sul lato sinistro, invece, ci sono due forellini per i microfoni ed uno speaker che è stato reingegnerizzato per resistere maggiormente all’acqua. Nel centro di controllo è presente anche una nuova funzione che permette di far fuoriuscire l’acqua tramite onde sonore. Migliora un po’ la qualità audio rispetto al modello precedente ma il volume continua a non essere molto elevato ma sufficiente per effettuare chiamate vocali in ambienti non molto rumorosi.


Migliorato anche il display, un OLED con risoluzione di 340x272 pixel nella versione da 38mm e 390x312 pixel in quella da 42mm., che offre ora una luminosità massima di 1000nits. Il display è definito e sempre ben leggibile anche alla luce diretta del sole. Posto accanto ad un Apple Watch di prima generazione la differenza non è molto evidente ma si notano un maggiore contrasto ed anche dei colori leggermente più saturi.


Rispetto alla generazione precedente, invece, nell’utilizzo quotidiano si nota una maggiore velocità e reattività dell’interfaccia utente. Questo è possibile grazie al nuovo processore dual core S2 ed alla nuova GPU, due volte più veloce. Dal punto di vista della connettività abbiamo il Bluetooth 4.0, il Wi-Fi monobanda con supporto ai protocolli b/g/n ed un trasmettitore NFC utile per i pagamenti tramite Apple Pay, dove supportati.

  • GPS integrato
  • Resistente all’acqua fino a 50 metri (IPX7 secondo lo standard IEC 60529)
  • Processore dual-core
  • Wi‑Fi (802.11b/g/n a 2,4GHz)
  • Bluetooth 4.0
  • Cardio­frequenzimetro
  • Accelerometro
  • Giroscopio
  • Sensore di luce ambientale
  • Display Retina OLED di seconda generazione con Force Touch
  • Cristallo di zaffiro (casse in acciaio inossidabile e ceramica)
  • Vetro Ion-X (casse in alluminio)
  • Risoluzione: 340×272 pixel (38 mm) e 390×312 pixel (42 mm)
  • Batteria ricaricabile integrata agli ioni di litio

Nonostante questi miglioramenti hardware, l’autonomia resta pressoché invariata. Mediamente, ricevendo notifiche e monitorando l’attività motoria quotidiana, si riesce ad arrivare alla fine della giornata con ancora il 30/40% di autonomia residua. I consumi, ovviamente, aumentano quando si utilizzano a lungo applicazioni per il monitoraggio dell’attività sportiva che fanno uso costante di GPS e cardiofrequenzimetro. In questo caso potremo utilizzare l’Apple Watch per circa 6 ore consecutive


Con una maggiore resistenza all’acqua (IPX7 secondo lo standard IEC 60529) arrivano anche nuove funzioni che consentono il monitoraggio di specifiche attività sportive. In particolare, nell’applicazione Allenamento ci sono le nuove voci relative al nuoto in piscina o in acque libere. Per gli amanti del fitness, tuttavia, può essere un limite l’assenza di un altimetro, di una modalità di monitoraggio combinato di attività sportive, utile ad esempio per i triatleti, così come la possibilità di monitorare nativamente il sonno.


Apple Watch Series 2 è basato su watchOS 3, la nuova versione della piattaforma operativa rilasciata nelle scorse settimane a cui abbiamo dedicato un focus approfondito. Con watchOS 3 aumentano le possibilità di personalizzazione ed arrivano anche la nuova app per effettuare esercizi di respirazione ed la funzione SOS, attivabile premendo e tenendo premuto il tasto laterale, che ci consentirà di richedere aiuto in caso di necessità. Apple Watch, ovviamente, necessita di essere connesso ad un iPhone (iPhone 5 o superiore) da cui possiamo gestirlo tramite un’apposita applicazione.

Conclusioni

Apple Watch Series 2 è in vendita a partire da 439 euro. Ovviamente è indirizzato solo a chi ha un iPhone. Come detto, rispetto alla generazione precedente non ci sono cambiamenti estetici e questo potrà essere un motivo per evitarne l’acquisto da parte di chi già ne possiede uno. Arrivano, invece, novità hardware che ne migliorano le prestazioni e ne aumentano anche le possibilità di utilizzo in ambito sportivo. E questi potrebbero essere dei motivi decisamente più convincenti.

Tra i PRO ci metto sicuramente le nuove funzionalità, in primis il GPS e la resistenza all'acqua. Non mi è piaciuto il fatto che il design sia rimasto praticamente invariato, avrei preferito uno spessore leggermente ridotto.

Apple Watch è un device di cui molti potrebbero sicuramente farne a meno ma una volta che lo si inizia ad utilizzare ci si rende conto di quanto possa essere effettivamente utile durante le attività quotidiane.

L'iPhone più grande di sempre? Apple iPhone 6s Plus, in offerta oggi da puntocomshop a 538 euro oppure da Amazon a 600 euro.

364

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
trappa

Antonio scusami ma ho bisogno di capire come funziona il gps. Posso usare Apple Watch come un garmin? Ovvero avvio l'attività dal watch, mentre sull iPhone il gps è spento e successivamente, sincronizzandolo ottengo anche il percorso, o per far sì che il percorso venga visualizzato, il gps dell iPhone deve essere acceso da subito?grazie.

Desmond Hume

lo smartwatch deve farti da notificatore non è che deve avere uno schermo quadrato in modo che tu possa leggere 40 righe di testo.
Per quello esci il padellone dalla tasca...

Emilio

Assolutamente si!

Federico

Si ma sono molto utili e dopo un po' che ci vivi in simbiosi diventa dura farne a meno.
Ora che sono tornato su Win 10 il mio Sony Smartwatch 3 è l'unica cosa di cui sento molto la mancanza.

robottinoverde

Certo che no. Anche quelli, per me, altri aggeggi sono

Federico

Quelli delle altre marche si ricaricano da soli?

Federico

In bianco è fantastico

Antonio Monaco

circa 5/6 ore

Gianluca V.

Ciao posso chiederti come và per il nuoto il Tom Tom Spark? A serve un disco sito per la corsa (questo lo fanno tutti) e per il nuoto..... l'AW è bello ma il prezzo

Ninzo'

Come sempre... vedi vari callea,chojiin99 e caio marioz... il famoso trio troll pro Apple che in realtà sono la stessa persona

Ninzo'

Si trovano benissimo a 180 euro... a 320 e' un furto, così come 250. Al massimo spenderei 200 per la versione da 42

Teo

Tra smartphone, notebook e tablet, il dispositivo che utilizzo di più é sicuramente il tablet ...fai tu. Non tutto il mondo vive come vivi tu

Teo

Il design é molto bello invece secondo me. Prova a valutarlo dal vivo. In foto, come iPhone ad esempio, non rende

Teo

Basta fare una calibrazione della batteria

Sagitt

Ma come fai a dimenticarti? Esistono decine di stand o dock su amaozn da 4 soldi. Non dirmi che appoggeresti un dispositivo come questo in giro... peendi uno stand o dock e quando non lo usi o dormi lo lasci lì in carica. In 1 anno non mi è mai capitato sì vederlo scarico

momentarybliss

ti devi ricordare tutte le volte di caricare prima di andare a correre o in bici, ad esempio. usandolo non tutti i giorni dalla mattina alla sera ma saltuariamente, il rischio di dimenticarsi è elevato

momentarybliss

sarei curioso di conoscere l'autonomia se si usa questo apple watch 2 con gps attivo, bluetooth attivo per gli auricolari stereo e il player mp3 stand alone acceso (quindi senza iphone dietro). sempre che si possa usare questo nuovo apple watch in questo modo

Sagitt

Clap clap

Sagitt

Proprio tr0ll e pure poco informato

Sagitt

il problema è che un orologio classico non serve a nulla, quindi che sia da togliere ogni volta o lasciato al braccio la sua inutilità rimane tale. Può essere un gioiello, se di valore. Niente di più

Nuanda

bah secondo me questo oggetto non lo si deve prendere se la priorità è il fitness,,,,

Nuanda

veramente c'è già la versione da un millante....

Patrick

Magari per le tue abitudini rimane comodo fare così, ma non vuol dire che sia una comune a tutti. Io amo avere la possibilità di lasciare i mio orologio il più tempo possibile al polso e non essere obbligato a toglierlo ogni sera. Una band è una band, ma non vuol dire che se uno smartwatch avesse la stessa durata di batteria farebbe schifo

IOVANELLA ROCCO

Solo 439 euro ?, ma tu guarda, mi aspettavo che costasse di più.
Quando uscirà la versione da almeno 1000 euro allora si che lo acquisterò.

robottinoverde

Un altro aggeggio da ricaricare.
Col solito design stile Casio anni '80.

Sagitt

Se usata male può durare anche un anno

Sagitt

Antonio ha il series2 non lo "0". Io ho usato per 2 settimane circa lo 0 con watchos3 e la velocità era la medesima del 2. Non ho detto che non ci sono lag o altro, ma che non peggiora dal 2 al 3

ilmondobrucia

A va bè quello lo immaginavo, era per dire.

Emilio

Si, e inoltre sarà supportato per almeno altri 3..

Squak9000

No aspè.... vuoi dirmi che qua do apri il menù app non ti lagga?
Anche nei video di Antonio si nota molto...

Squak9000

Ma io è solo quasi un anno che lo ho...

marco

Ovvio

Sagitt

Una band è una band, servono essere dimenticate al polso perché il loro scopo è monitorare parametri costantemente. Un orologio normale come uno smartwatch non serve a nulla mentre dormi; è un ogni caso come quando torni a casa metti in carica il telefono puoi farlo anche con lo sw senza problemi

Sagitt

Esatto, quindi Android e iOS. Questo perché senza iOS perderebbe molto mercato. Mentre aw da solo fa il doppio delle vendite di tutti gli altri brand sommati e non ha bisogno di prost1tuirsi per vendere. Semplice .

Sagitt

Runtastic no, navigatori ora che ha GPS integrato possono inventarseli senza iPhone. Ovviamente Pokémon go o ciò che richiede connessione ha necessità del telefono che la condivide, mi pare ovvio!

SONICCO

come telefono no, forse mi sono inteso male..
se devi ad esempio far partire runtastic, pokemon go, un navigatore come google maps o qualche altra funzione devi avere attaccato pure l'iphone?

NEXUS

lo rende impossibile perchè apple vuole così, tzen lo puoi interfacciare con qualsiasi cosa che si faccia interfacciare però

Patrick

Per fortuna non ho un sonno così agitato da riuscire a rompere un orologio! Comunque è comodo avere un dispositivo che ti puoi dimenticare al polso. So che non è la stessa cosa, ma con il mi band mi sono trovato benissimo. 1 mese di carica e nessun pensiero. Ormai in questi tempi ci sono pochi soldi per i viaggi, ma se uno si fa una week end in giro è obbligato a portarsi la base di ricarica dietro (cosa che ho fatto quando usavo il g watch)

Sagitt

Il discorso è che AW o Gear lo sono diventati per via del mercato che mi stava fagocitando, AW non ha di questi problemi e ha una filosofia di integrazione che rende quasi impossibile quello che dici tu.

NEXUS

lo stesso senso che fa si che gli android wear o i tzen funzionino con ios( si chiama sw proprio perchè permette di modificarlo a poacimento!!!)
Ma te essendo un iphonebroleso non ci puoi arrivare ;)

Daniele Leto

Non le registro io le videolezioni, vengono registrate e messe sul sito direttamente dall'Università

Sagitt

Sfido a dire che con la Dock non sia più rapido di prima visto che carica le app in memoria, e aggiorna dati in background

Sagitt

Guarda che per me ad esempio è più bello il penale di quell'orologio che hai postato tu. Io proprio quelli classici tondi non li digerisco, ed in ogni caso a me l'AW nero acciaio fa impazzire, ma anche lo sport nero. Poi prendo il classico perché ho ormai il cinturino maglia milanese cromato, ma altrimenti non ci penserei 2 volte

ilmondobrucia

quindi userai molto la videocamera frontale, il pro da 9,7" è da 5mp, contro gli 1,2mp di air e pro 12,9". inoltre il 9,7" fà video in 4k e slow-motion in 240fps.

comatrix

Fidati, non ti sto prendendo in giro, la roba bella a me piace, come a tutti del resto, ma dire che l'Apple Watch è bello è proprio da fanb0y...
Non dico che sia orrendo, ma da li a dire bello ne passa d'acqua sotto i ponti

vincenzo francesco

e se lo dici tu....

Sagitt

Per natura non sì può applicare il design LIBERO di un prodotto meccanico ad un design vincolato sì un prodotto elettronico. C'è batteria, impermeabilità dell'elettronica, schermo, hardware, sensori ecc da introdurre nello stesso spazio dove normali orologi hanno un paio di ingranaggi e 2 lancette. Sicuramente sì può fare di meglio ma per essere super complesso il design è tutto fuorché brutto. Potevano farlo anche tondo che avrebbe avuto lo stesso risultato

comatrix

Guarda che di orologi quadrati carini ne esistono, è proprio l'Apple Watch che fa pena, ergo non è questione di rotondo o quadrato.
E ti dirò di più:

- ho avuto la fortuna di poterli confrontare con tanti altri smartwatch tutti insieme, e l'Apple Watch è proprio quello che fa più cheap (stile lo trovi nelle patatine)

E non ero solo, ma un gruppo, e chissà come mai eravamo tutti d'accordo, e su questo gruppo 3 hanno iPhone...

Daniele Leto

Appunti penso di continuare su carta, servirebbe per slide varie, documenti, videolezioni.. il mini lo trovo troppo piccolo

Sagitt

Beh certo

Apple ha venduto 78.3 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale del 2017 | Grafici

Apple MacbookPro con TouchBar: tutte le novità in video | #parliamone

Apple, risultati del 4° trim. fiscale 2016: venduti 45,5 milioni di iPhone | Grafici

Apple iPhone 7: perché sceglierlo... e perché no | Recensione