Veertu, la nuova applicazione per virtualizzare Linux e Windows su Mac

10 Gennaio 2016 44

Da pochi giorni è sbarcata sul Mac App Store Veertu, una nuova applicazione per utilizzare Linux e Windows assieme a OS X tramite macchina virtuale. Sebbene siano già disponibili alternative, anche gratuite, per virtualizzare sistemi operativi su Mac (VirtualBox, Parallels Desktop e VMware Fusion), Veertu si differenzia da tutte le altre per essere la prima a sfruttare un apposito componente software sviluppato da Apple e implementato per la prima volta in Yosemite.

Si chiama "Hypervisor" il framework poco conosciuto che Apple ha recentemente introdotto per "permettere di sviluppare soluzioni di virtualizzazione per OS X senza il bisogno di sviluppare estensioni del kernel di terze parti". Gli altri software di questo genere mettono mano al kernel di OS X, il "nocciolo" del sistema operativo accessibile solo con privilegi superiori. Questo comporta, oltre al divieto di esser pubblicati sul Mac App Store, maggiore instabilità al livello di sistema e maggiore vulnerabilità ad attacchi esterni.


Sfruttando le API messe a punto da Apple, Veertu può evitare tutto questo. Oltre a garantire maggiore sicurezza e stabilità, la soluzione proposta si rivela quantomai "leggera": il software pesa solo 20MB! Una volta installato, bisognerà inizializzare la macchina virtuale da un ISO scaricabile dai server di Veertu o da un proprio file/DVD. La prima opzione è gratuita e offre la scelta tra molte distribuzioni Linux (Ubuntu, CentOS, Fedora e altri), mentre la seconda opzione è a pagamento (€39,99) ed è necessaria per installare Windows 10, 8, 7, Vista, XP o specifiche distro Linux.

Ci sono però alcuni svantaggi ad utilizzare il giovane framework di Apple: l'esecuzione di Veertu richiede modelli di Mac almeno del 2011 di metà 2010 con Yosemite 10.10 o successive; al momento non supporta la connessione a dispositivi USB da VM e non ci sono pacchetti di "Add-Ons" per la prima configurazione di Linux. Non mancano invece su Windows 7, 8 e 10 funzioni classiche come il controllo via mouse (anche USB), copia-incolla, cartelle condivise tra diversi OS e modalità full screen.

Veertu è scaricabile gratuitamente da Mac App Store tramite il seguente link.


Un grande classico rinnovato? Samsung Galaxy S3 Neo, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 170 euro.

44

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fez Vrasta

Per le tue necessità dovresti usare Docket

SkyTom

Grazie quindi non posso condividere file tra il mac e questa app? giusto? come la disinstalla? spostando vertu nel cestino? si cancella anche tutta l'installazione di ubuntu?

ValeDik

Ho controllato meglio e corretto l'articolo: tramite pacchetto Add-Ons è possibile configurarlo automaticamente solo su Windows 7, 8 e 10.

SkyTom

Non riesco a fare copia incolla tra vertu e il Mac...come si fa?

SkyTom

L'ho scaricata ma non riesco a fare copia incolla fra i due sistemi operativi dei file.come si fa?
ho installato ubuntu gratuitamente per provarla ovviamente.

Saccente

È stato questo il motivo per cui li ho mandati in quel posto. Loro, insieme ai compagni di merende VMware e CrossOver.
Questi si sono messi in testa di spillare una cinquantina di dollari/euro ogni anno. Una bella pedata stampata sul didietro, ecco cosa avranno da me.

al404

magari questa volta parallels la smetterà di rilasciare un "update" ogni anno al modico prezzo di 50€

la cosa più fastidiosa è stata come l'ultimo update è stato caldamente sollecitato da paralles con un email con tanto di alert e dal testo quasi inquietante "Parallels Desktop 10 per Mac verrà eseguito su OS X El Capitan (10.11) fintanto che utilizzerà l'aggiornamento più recente. Tuttavia, non è ottimizzato o migliorato per El Capitan..."

thevenny

Molto interessante.. lo provo!

iGmb

Box2tux Giulio Mantovani grazie mille ragazzi, non ne ero a conoscenza :)

Sagitt

Il bello è che con veste sì possono spostare le vm da win a mac a Linux, parallels è uscito per altri os?

NdR91

Penso che attualmente non possa competere con parallels..

Box2tux

In effetti.

ValeDik

Correggo per maggiore chiarezza, grazie

ale

I dual boot sono scomodi, molto meglio virtualizzare, tanto le performance della CPU sono uguali, hai meno ram perché ovviamente non puoi assegnare tutta quella del sistema ma con 16GB è a sufficienza, hai una gestione migliore dello storage, puoi fare snapshot, non devi fare partizioni e simili, l'unico campo dove non conviene virtualizzate è se devi usare l'accelerazione video, per il gaming e basta insomma, anche se volendo con linux e KVM puoi attivare il passtrough della porta PCIe e usare quindi la GPU come se fosse connessa alla VM

ale

Io uso VMware fusion, funziona molto bene...
Comunque interessante questa cosa del framework, non sapevo esistesse, chissà se magari è un qualcosa di simile al KVM su linux, ossia il supporto alle macchine virtuali integrate nel kernel, in quel caso sarebbe molto interessante

Nuanda

Io avevo anche Wmware però almeno quando feci il cambio nel 2011 era meno intuitivo e Parallels lo stava superando...adesso non so per abitudine continuo ad aggiornare Parallels

Nuanda

Certo che é compatibile, io ne ho 12 secondo me almeno quello ci vuole...

Nuanda

Gia che non supporta le periferiche usb per un uso serio é da scartare...

HonorIsTheWay

secondo te un programma di virtualizzazione va bene per far girare programmi come ade, fastboot o simili?! se si per i driver mi devo comportare come se fosse un vero e proprio windows o non me ne devo preoccupare?!

Giulio Mantovani

o VMware in licenza non commericale, che è migliore di virtualbox a mio parere.

HonorIsTheWay

8gb di ram bastano?! parallels è compatibile per il collegamento con dispositivi via USB?!

Sagitt

esiste anche crossover

Sagitt

io però continuo a preferire vmware, a livello prestazionale è migliore. ma poi anche parallels ormai è ai suoi livelli

Luca Bardella

Tu ragioni nell'ottica di usare un sistema al 100% e quindi ci sta il dual boot.
Ma la virtualizzazione è molto altro, vedi strumenti come Vagrant o simili.
Io ad esempio ho una macchina virtuale con linux per eseguire oracle, non me lo installerei mai in locale, su ox ma così pure su win o linux.

Ormai si tratta più di virtualizzate servizi più che sistemi operativi.

ValeDik

Grazie! Aggiunto all'articolo

Sbrillo

va meglio di parallels? ho usato per un pò la versione 9 di parallels e girava bene qualsiasi sistema.. veertu come si comporta?

sardanus

quanto pesa ubuntu?

sardanus

le cose sono molto cambiate da allora

Gatto

Puoi virtualizzare anche un sistema operativo installato su una sua partizione ad hoc.

Nuanda

Io lavoro dal 2011 con una macchina virtuale Windows su Osx, settata a puntino ( bisogna avere tanta ram) l'ambiente virtuale é indistinguibile da quello reale.....Parallels che uso in questi anni ha fatto salti da gigante

Daniele

Io sinceramente preferisco scaricare l'uso e creare una partizione ad hoc per il nuovo s.o...beh sono abitudini diverse..

Daniele

Beh io non virtualizzo più niente dal 2011circa quando c'erano evidenti limiti hardware che non consentivano un'esperienza secondo me ottimale per provare un s.o.

Gatto

Dipende da quello che devi far girare.
Per applicativi gestionali ad esempio la virtualizzazione va benissimo.
Inoltre non si deve confondere la virtualizzazione con l'emulazione.
Il sistema operativo virtualizzato gira ad uno strato software molto vicino all'hardware oggigiorno, motivo per cui le prestazioni sono molto vicine a quelle native (in rapporto ovviamente alle risorse riservate).

Box2tux

C'è virtualbox gratis

Fez Vrasta

No, vuol dire che fa come Parallels. Ti permette di scaricare iso già preparate con un click.

Dryblow

Per il testing sicuro è comunque preferibile la macchina virtuale (prendo in esempio i miei primi esperimenti su HFS e le prime installazioni archlinux

sergio

beh vuoi mettere la comodità di una virtuale? crei distruggi ricrei ci fai quello che vuoi in 3 secondi. non hai le prestazioni ovviamente, ma per uso linux dubito ti servano

Daniele

Io usavo virtualbox e andava benone senza spendere un euro..

Daniele

Capisco davvero se si hanno poche esigenze allora la virtualizzazione, ma io sinceramente preferisco creare un dual boot proprio per le prestazioni..sul mio vecchio mac mini con snow Leopard avevo fatto addirittura un trial boot installando Linux mint e Windows Seven uno spettacolo era (più che per esigenze era un puro esircizio di stile andando a modificare l'uefi con un programmino apposta di cui non ricordo il nome, ma comunque testati tutti e tre e andavano davvero alla grandissima)

Daniel

Guarda che è un semplice software di virtualizzazione come virtualbox, parallels, qemu ecc.

Davide Neri

Non farti ingannare dalla scrittura MOLTO libera dell'autore. "Una volta installato, bisognerà inizializzare la macchina virtuale da un ISO disponibile sui server di Veertu" vuol dire semplicemente che le ISO te le danno loro gratis. Se vuoi usare la tua ISO o il tuo DVD, paghi.

CAIO MARI

OT: Facebook è al lavoro su Messenger per Mac

Insider

In pratica è un DaaS ed è anche decisamente caro rispetto alla concorrenza (Amazon, Fujitsu, Azuere, VMware, Citrix...)!
Comunque, senza installare un SO Client di Windows, basta far installare Windows Server al Provider per poter usare la Desktop Experiance (e permettere a lui di condividere l'HW del Server, cosa che non è permessa con un SO Client).

iGmb

tutto molto bello ... sarebbe stato bello abbassare il prezzo, venendo in contro a persone come me che lo installerebbero comunque anche se non hanno necessità lavorative e cose così, ma giusto per ampliare la produttività del proprio Mac

Xiaomi Mi Band 2: come funziona con iOS | Video

Apple iOS 10 Beta: la nostra anteprima | Video

WWDC 2016: segui il live Apple su HDblog.it | Concluso | Guarda il REPLAY

WWDC 2016, quali novità ci attendono?