M Launcher, tante idee da Android M e non... Forse troppe | Test di HDblog.it

21 Giugno 2015 11


È successo con Lollipop, è successo con KitKat, e indietro così fin dai tempi di Froyo. A ogni nuova release software di Android corrisponde un launcher "0 day" che ne riprende il maggior numero di feature possibile. Visto che i tempi di aggiornamento dei device sono quello che sono, un launcher del genere è un buon punto di partenza per toccare con mano, diciamo così, tutte le novità proposte da Google.

Android M non fa eccezione (anzi, questa volta c'è pure l'alternativa "ufficiale", presa dalla Dev Preview rilasciata durante il Google I/O, ma ha qualche controindicazione importante), e pochi giorni dopo ecco che arriva M Launcher. Finora la stabilità non era molto buona, ma con gli ultimi aggiornamenti è diventato accettabile per l'uso quotidiano, anche se qualche problema ancora persiste.


Le novità chiave del launcher di Android M, come già saprete, sono il nuovo drawer e la pagina di inserimento dei widget, entrambi ordinati in verticale. A vedersi, sul subito, non sono granché, ma una volta che si comincia a usarli il miglioramento in termini di immediatezza è notevole. Il tempo che passa dall'aprire il drawer allo scegliere l'app che ci interessa diminuisce in modo considerevole, specialmente su device belli carichi.


Tutto qui? Proprio no. Gli sviluppatori hanno inserito un sacco di altre cose, che con M "stock" c'entrano poco o niente. Possono piacere o non piacere; se non altro è quasi tutto disattivabile. Ci sono toggle rapidi che risiedono nella tendina delle notifiche, tanti widget proprietari per orologio, meteo e (di nuovo) toggle rapidi, un pannello laterale con app recenti, app preferite e (indovina) toggle rapidi, e molto altro ancora. La realizzazione è buona, anche se la grafica lascia un po' a desiderare. La sensazione è che il lavoro di rifinitura non sia stato particolarmente puntiglioso, ma bisogna tenere in considerazione la giovane età del progetto: è facile che i dettagli verranno sistemati in un secondo tempo.

Invece, degli n-mila tool, applet, "ram booster" e altre amenità del genere se ne farebbe volentierissimo a meno. Anche qui, per fortuna è possibile cancellarne praticamente ogni traccia dalle homescreen, e dato che l'installer è di dimensioni contenute è difficile parlare di spreco di risorse.


Anche la schermata di modifica del layout offre più opzioni rispetto a quella del launcher stock di Google, e il menu delle preferenze è molto vasto. Alcune delle funzionalità più originali e interessanti sono disponibili solo sbloccando la versione Prime (curiosa la scelta di usare proprio l'aggettivo Prime, non trovate?), che costa poco più di 4€. Per esempio ci sono le "super cartelle", che funzionano un po' come le Cover di Action Launcher: un tap sull'icona visibile apre la relativa app, uno swipe in alto apre la cartella. Poi, sempre a pagamento, ci sono i contatori di notifiche non lette, le gesture, il doppio tap per spegnere lo schermo e così via.

Insomma, la carne al fuoco è tanta, forse troppa, e per avere un setup davvero valido bisogna spendere un po' di tempo a rimuovere il superfluo. Tra gli altri difetti abbiamo una traduzione in Italiano molto incompleta e qualche strano problema di performance - per esempio, se lanciate una ricerca dal drawer non si riesce ad annullare: bisogna per forza cercare un'app e lanciarla. Cose del genere, non insopportabili ma comunque una seccatura. Da provare subito per un pochetto giusto per, e aspettare qualche mese per vedere come evolve.

L'atipico che non delude in Italia? Meizu MX6 è in offerta oggi su a 210 euro oppure da Amazon a 257 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Oliver Cervera

infatti ahha

ghidoit90

Ne ho provati tanti di Launcher e il risultato è sempre lo stesso: lo tengo massimo due giorni e torno a quello stock di Sony xperia z3, che magari non sarà il massimo per qualcuno, ma per me è carino e funzionale. L'unico launcher che ho tenuto per una settimana è stato hola launcher perché mi ricorda un po' ios, ma l'ho cancellato perché era troppo giocattoloso, difficile da spiegare a parole

loripod

per me dovrebbero rifare un lollipop launcher che quel drawer alfabetico toglie un sacco di spazio e non serve a niente

Francesco Fulminis

Stavo per dire la stessa cosa.

drsprinter

Ma.. Perché nella sezione Apple? :)

simo

Ma solo a me fa molto schifo il drawer così?

sardanus

non è male eh..

giulio

Che vomito il menu applicazioni!

nba78

Ho provato questo,ho provato anche SO Launcher,che imita quello del S6 e in generale quando ne escono di nuovi li provo sempre,però alla fine torno sempre a nova launcher prime,sarà che sono abituato(oramai sono anni che lo uso di default)sarà che effettivamente è il migliore,ma per me non lo batte nessuno.

Jurgen

sono sempre gli stessi, coloro che hanno creato kk launcher l launcher e ora m laucher, ogni anno la stessa cosa con piccole migliorie (se li avete tutti e 3 noterete differenze minimali) pieno di bug e alquanto instabile, mi ero cosi rotto dei loro launcher che passai a nova (al tempo non mi piaceva molto ma ora l ho personalizzato a dovere e mi trovo benissimo) non vale la pena spendere tempo o magari soldi per il prime, di android m aggiunge 2 cavolate inutili al massimo, verrà supportato un minimo solo fino alla release di M e resterà penoso com era, scaricatevi un laucher serio tipo Nova, Google Now o altri ma non questo ve ne pentirete

comatrix

Parlo personalmente, poiché la mia implementazione studiata e ricercata (non creata li a caso), si basa sul concetto di "meno passaggi per arrivare allo stesso risultato":

- non vado ogni volta ad aprire i widget per avere una velocità congrua per inserirli, poiché non rima a nulla, cioè non è che ogni giorno inserisco dei nuovi widget sulle schermate, scelgo quello che mi serve e lo faccio una volta sola per le mie schermate, poi basta, fatta eccezione se desidero provare un nuovo widget appena rilasciato per vedere come funziona, ma è un'eccezione, il concetto non cambia, quindi parlare di miglioria per facilitare l'inserimento widget nelle pagine pare assurdo (cioè non si sta li a smanettare ore sui widget ogni santo giorno come sulle app per aprirle)

- per le applicazioni, il drawer verticale in ordine alfabetico lo posso ancora capire, ma a sto punto meglio crearsi delle cartelle con categorie (telefono, multimedia, social network ecc..), si fa pure prima ad arrivare all'app desiderata che cercarla nel drawer seppur in ordine alfabetico

- I toggle rapidi, le scorciatoie, le gestures, i contatori, gli swipe ecc.., sono ANNI che li utilizzo nel Launcher, solo adesso ci hanno pensato sotto alcuni aspetti? Come detto, la mia implementazione si basa sul concetto di "meno passaggi per arrivare allo stesso risultato"

Il 90% delle operazioni che faccio quotidianamente sul mio terminale, si svolgono nella schermata home, nomi muovo mai di li (dalla voce alle notifiche, ai toggles, all'apertura delle principali app, alle chiamate, SMS, Chat, Luminosità, Volume, spegnimento/accensione display, Google Now, Tasker ecc..., altrimenti diventa troppo lungo)

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch 3 e Apple TV 4K #parliamone | Video

iPhone X ufficiale: dopo 10 anni Apple stravolge il melafonino

iPhone 8, iPhone X, iOS 11, Apple Watch e Apple TV: Live blog/video | Concluso

Evento Apple del 12 Settembre, cosa aspettarsi: iPhone X ma non solo