Nuovi MacBook Pro: tanta richiesta, poca manodopera

28 Maggio 2012


La richiesta per la produzione della nuova linea dei MacBook, totalmente ridisegnata, sembra essere davvero molto elevata, tanto che i fornitori asiatici che lavorano per l'azienda di Cupertino stanno affrontando una vera e propria carenza di manodopera nel tentativo di produrre un numero sufficiente di pezzi per l'imminente consegna.

Tutto ciò è stato riportato in una pubblicazione del taiwanese DigiTimes, dove si afferma che tale carenza potrebbe verificarsi anche nel prossimo futuro per cercare di assecondare l'imponente domanda dei nuovi MacBook Pro che arriva (ed arriverà) soprattutto dall'occidente.

"I produttori di componenti con sede nella Cina orientale stanno affrontando una carenza di manodopera di lungo periodo e, sebbene il periodo di maggio e giugno sia tradizionalmente una stagione tranquilla, in cui i problemi di carenze non sono mai preoccupanti, il numero impressionante di ordini che si prevedono per i nuovi MacBook di Apple stanno costringendo molti produttori a non poter soddisfare le richieste." aplleinside

Tutto questo è dovuto alla previsione dei fornitori che si aspettano che il numero totale di ordini di MacBook nel 2012 possa crescere dai 12.79 milioni del 2011 ad una cifra compresa tra i 16.24 ed i 19.2 milioni.

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Facebook Messenger su iOS si aggiorna con gruppi e nuove funzionalità d'inoltro

The Amazing Spider-Man 2 arriva anche in App Store!

Horn su iOS scaricabile gratuitamente come "App della settimana"

Secondo Mark Liu di TSMC, Apple ha indirizzato il mercato verso i chip a 64-bit