Foursquare e Wikipedia insieme ad Apple nell'abbandono di Google Maps per Mappe 'Open'

06 Aprile 2012 33


Dopo il primo utilizzo da parte di Apple nell'app iPhoto, altri due grandi "nomi di internet" passano alle mappe open source di OpenStreetMap, abbandonando Google Maps: Foursquare, e da ultima Wikipedia. Sebbene non sia stato annunciato, almeno per ora, un'accordo tra le tre aziende, nel giro di circa un mese Google ha perso tre dei suoi maggiori partner, a favore dell'alternativa "open". Nuove e rinnovate mappe potrebbero diventare presto realtà in iOS 6?

Nella giornata di ieri Wikipedia ha aggiornato le applicazioni mobile iOS e Android della popolare enciclopedia online, annunciando il passaggio dal servizio di mappatura di Google a quello di OpenStreetMap, "una fonte di Map Data aperta e gratuita", al fine di "rendere la conoscenza disponibile a tutti in maniera gratuita e aperta". Ciò comporterà l'eliminazione dal codice di sviluppo delle API proprietarie di Google, facilitando la fruizione su tutti i modelli di smartphone, anche quelli di fascia bassa.

La personalizzazione delle mappe scelte da Wikipedia è quella di Leaflet.js, che offre, a prima vista, un elevato grado di dettaglio, che tuttavia non riesce a reggere il confronto con le mappe 3D di Google, almeno a livello "estetico":


A compiere "il grande passo" è stata anche Foursquare poco più di un mese fa, fornendo come motivazione "la migrazione di un crescente numero di altre aziende" e la libertà dalle API di Google Maps al fine di creare una proprio sistema di mappe frutto dell'unione di OpenStreetMap e MapBox. Il risultato si chiama MapBox Streets, tuttora presente nell'app Foursquare multipiattaforma e sul sito dell'omonimo social network.

Ecco, anche per questo, un confronto con l'alternativa proprietaria di Mountain View. Ancora una volta le differenze sono evidenti ma la natura "open" della mappatura amplifica ipoteticamente all'infinito le potenzialità dello strumento.


Ma come può questo portare giovamento ad Apple? Sebastian Delmont di Streeteasy.com, famoso sito per pianificare viaggi e accomodamenti, da poco passato anch'esso da Google Maps a OpenStreetMap, ha definito il 2012 "The Year of the Open Map". Il motivo è molto semplice: dal 1 gennaio di quest'anno le API di Google Maps hanno smesso di essere gratuite per tutti. Oltre il tetto giornaliero di 25.000 visualizzazioni, il proprietario di un servizio/sito dovrà versare $4 per ogni migliaio di views in accesso o sottoscrivere una abbonamento Premium da $10.000 all'anno. È evidente che molte delle grandi aziende che fanno pesante uso delle mappe di Google abbia scelto di voltargli le spalle. Va inoltre ricordato che oltre al nuovo prezzo imposto, Google continua a guadagnare dalle pubblicità presenti nelle sue mappe! Tutto questo per dire che la "migrazione" preannunciata da Foursquare potrebbe portare nuovi investimenti, anche ingenti, per le comunità di sviluppo di OpenStreetMap e servizi 'open' simili, portando in poco tempo ad eguagliare le funzionalità offerte da Google: solo pochi giorni fa anonimi "contribuenti" hanno fornito al team di OpenStreetMap i dati di tracciamento GPS di migliaia di devices, 55GB di text file! Sarà solo un inizio?


Al giorno d'oggi ci rendiamo tutti conto che un repentino passaggio dalle mappe di Google a quelle di OpenStreetMap, nettamente inferiori a livello di dettagli, funzioni e quant'altro, non sarebbe che un passo indietro di iOS nei confronti della concorrenza (leggasi Android). Per ora infatti Apple si è limitata ad inserire le nuove mappe solo all'interno di iPhoto per iOS, in maniera molto ridotta [img sopra]. Ma cosa ci preservera il futuro? Tutti gli occhi sono puntati su iOS 6, atteso per quest'estate. Già da tempo si vocifera di un assistente di navigazione stradale, che ora si potrebbe ben integrare con le funzionalità di Google, così da pareggiare l'esperienza utente fornita da Google e Nokia. Una buona base di data Map potrebbe aprire gli orizzonti di sviluppo del team di Cupertino in questo senso, per "svecchiare" finalmente un'app, quella delle "Mappe", ormai sempre più povera di aggiornamenti.

Condividi


33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrea

Però cosi aumenta anche la frammentazione... una cooperazione mondiale stile wikipedia su un'unica piattaforma sarebbe anche meglio forse..

Andrea

"Dopo il primo utilizzo da parte di Apple nell’app iPhoto, altri due grandi “nomi di internet” passano alle mappe open source di OpenStreetMap" forse mi hai frainteso, comunque intendevo dire che secondo me sarebbe molto più furbo tentare di intraprendere la costruzione di mappe open source lontano da aziende cosi potenti con conflitti di interessi. Dal momento in cui divenisse davvero un progetto di spessore è ovvio che Apple la sfrutterebbe per i propri incassi esattamente come fa Google, no?

Rashy221

tralasciando le stronzate che posti...ma che cazzo c'entra con le mappe apple?
poi,visto che siamo in tema,spezzo una lancia a tuo favore,ecco una dichiarazione della sign. Bossi:
"è stato terribile,erano in 20,due ci tenevano sotto scacco e gli altri ristrutturavano"
povera gente,è un'esperienza che non auguro a nessuno.

Daniele Lambertini

Veramente le cause aperte sono 4 con altre 3 indagini in corso, senza contare le altre archiviate con motivazioni alquanto oscure (oppure prescritte grazie al suo processo breve)
Poi secondo te i soldi alla lega chi glieli da?
Infine non è che se anche la sinistra ha rubato allora la destra è giustificata oppure non bisogna parlarne, hanno sbagliato tutti ed è giusto che vengano puniti tutti

StefanoValota

veramente berlusconi ha aperta una sola causa e dovrebbe finire a breve ... e come tute le altre che ha subito finirà con un mancanza di prove o robe del genere... xche ad accusare e mandare in causa ci vuole un secondo x un magistrato , ma sbatterlo dentro è difficile se non hai prove e se non ha fatto niente.... bossi sono già dietro ad accusarlo dicendo che è un ladro ecc... vediamo come andrà a finire ok? poi vedremo se realmente la sua famiglia ha rubato soldi o altro ok??? poi voglio precisare una cosa... il tesoriere del pd e anche penati hanno RUBATO soldi dei CITTADINI per scopi propri.... x il discorso famiglia bossi loro li hanno presi DAL PARTITO LEGA , NON DAI CITTADINI è ben diverso...o ti sembra lo stesso e in + nessuno accusa bossi xche lui NON HA TOCCATO UN CENTESIMO E TUTTI LO DICONO ANCHE QUELLI DI SINISTRA semmai è la famiglia che può averlo fatto vedremo!! 

ps con questo NON VOGLIO DIFENDERE I POLITICI O I PARTITI xche tutti in italia RUBANO E LA POLITICA ITALIANA è UNO SCHIFO....

Marmot85

E fu così che finì il monopolio google! :-)

marcoforli

Ma perchè perdi tempo?

Daniele Lambertini

Berlusconi ha ancora moltissime cause aperte, quindi non è diventato un angioletto, semplicemente ora i media hanno voglia di sputtanare Monti e non parlare di un mafioso come Berlusconi (d'altronde la televisione pubblica e la maggior parte dei giornali sono in mano a lui).
Per Bossi, che cosa vuol dire "bufala della magistratura"?! Questo razzista ha rubato allo stato dopo aver chiamato roma ladrona, terroni ladri ecc. poi si scopre che il primo delinquente è lui (strano)
Però è vero, è tutta colpa dei comunisti

Daniele Ruggieri

tutti la sfruttano perché è gratis...e google usando la pubblicità ha fatto diversi quattrini con questa grande utenza che lucra..è stata la sua forza offrire i servizi a tutti!

Daniele Ruggieri

Certo, io sono il primo a dire che il lavoro deve essere pagato, specialmente quello spettacolo di maps che tutti usano.
Ma, la bandiera del FREDOM e dell'OPEN SOURCE non la devi tirare fuori solo quando devi accaparrarti fette di mercato...Basta credere a babbo natale, le aziende hanno gli utili e se puoi fare più' soldi..li fai! 
Cmq, speriamo non mettano a pagamento gli altri servizi perché sarebbe un peccato.

StefanoValota

si ok io ti do anche ragione , ma io stesso ho sviluppato decine di siti sfruttando google maps.... e sono alcune x aziende altre x privati.... non parliamo di 10-20 euro all'anno ma di 10.000 euro... calcolando che a quei livelli di visite google ci guadagna già milioni a sito.... non condivido... google ha reso free ogni suo servizio e maps che è un suo fondamento lo mette a pagamento??? non condivido x niente...

StefanoValota

lui è penoso con quella foto ma tu lo 6 ancor di + a dargli corda... non avete capito che ormai l'italia viene comandata dalla magistratura??? chissà xche ora che berlusconi non è + presidente non ha + cause contro e quelle che aveva su ruby e co. sono subito state smontate... cos'è berlusconi che è diventato un angioletto oppure ora che lo hanno fatto fuori non gliene frega + niente??? stessa cosa bossi , vedrete sarà l'ennesima bufala dei magistrati di sinistra... a proposito che fine ha fatto il tesoriere della margherita e quello del pd che avevano addirittura rubato soldi ai cittadini???? chissà xche di quello non si parla +....

StefanoValota

ti piacerebbe è??? dopo sono io quello di parte... ma vai a quel paese

Cristiano72

..zzo è vero!!! Non era quella "peace and love", e "forever freedom"?
Che doccia fredda!!!

Cristiano72

Sarebbe ora di dare una bella pedata in c..lo a gugol.

RoBy_46

 Questo commento è intelligente come quello che mi avevi fatto per la calcolatrice nel new ipad...

RoBy_46

 Ohhh, ma non commento...

#SuperUser

 anche perchè 10.000€ annuali, per le grandi aziende, sono spiccioli..

Giovanni Burla

E' ora che Google si senta punzecchiata un poco! A me Gmaps piace molto ma le novità introdotto negli ultimi tempi sono minime, spero che un buon concorrente gli dia una svegliata! :)

a b

Per noi è solo un bene google map, openstreetmap... l'unica che vincerà sarà quella preferita dagli utenti

marcoforli

bellisima l'immagine del tuo profilo

Caserena

La prima che hai detto....

Caserena

Manca poco e poi... bye bye Google!

Luca Bardella

 se farsi pagare per il proprio lavoro è esser cattivi...

Luca Bardella

 o non sai leggere o è soltanto un tentativo di flame

Andrea

Vogliono creare una database aperto a tutti e free e si rivolgono a Apple? XD è come farsi battezzare da Rambo

Dro1D

Pff. Già un mio amico debianizzato tenta di portarmi sulla strada del "totally free & open software" e cerca di convincermi ad utilizzare open street map. Quando poi però dovevamo vedere un posto e non riuscivamo a trovarlo bene gli ho chiesto di attivare la vista satellite o la street view che avrei riconosciuto l'edificio. Risultato? Vedetelo voi stessi. Non ci sono mappe eguagliabili a quelle di Google.

Eros Nardi

perchè offre un servizio di qualità ineguagliata e perchè ci sono aziende che ci lucrano sopra.
Ormai tutti sfruttano la mappa di google, lo streetview e la navigazione per i propri software o per le proprie attività

Eros Nardi

ah ecco infatti non li avevo mai notati! possono permetterselo giusto in america visto che da noi le mappe gratuite sono estremamente lacunose e inutilizzabili ad esempio per la navigazione..

StefanoValota

questa non l'ho capita.... xche google mette a pagamento google maps??? è impazzita?? guadagna già dalle pubblicità..

Valerio Di Carlo

Le pubblicità sono gli "Sponsored Link" che compaiono nella colonna di sinistra e come icona sulle mappe. Sono spesso aziende e negozi che pagano Google per farsi "vedere". In Italia sono più rari che nelle mappe degli Stati Uniti. 

Daniele Ruggieri

azzz..pure google sta diventando cattiva?? porca miseria pensavo che  campasse di ideali...

Eros Nardi

La domanda che mi sorge spontanea è: dove solo le pubblicità nelle mappe di google?
Resta il fatto che per me Wikipedia era una simpatica aggiunta alle informazioni che cerco su google maps non il contrario ;)

iPhone 6 vs. Samsung Galaxy Alpha: confronto fotografico (render)

Samsung Galaxy Tab S 10.5 vs iPad Air: la Sfida di HDblog.it

Le novità nascoste di iOS 8

iOS 8 beta | la video preview di HDblog.it